"Contro gli assassini islamici non bastano più le preghiere"

La Pasqua sulla neve di Matteo Salvini: col parapendio a Pinzolo. Ma senza dimenticare la politica. Scontro a distanza con la Boldrini: "Questa non è a posto..."

"Contro gli assassini islamici non bastano più le preghiere"

Pasqua sulla neve per Matteo Salvini. Il leader della Lega Nord ha scelto Pinzolo per le vacanze pasquali. Prima sulla motoslitta della polizia poi in cielo con il parapendio. "Decollo, splendido volo e, per la rabbia di qualche sinistro, comodo atterraggio - scrive con ironia su Twitter - emozione stupenda il parapendio. Ora a Milano, domani in Israele a studiare i loro modelli di sicurezza".

Le vacanze di Pasqua non hanno tuttavia tenuto Salvini lontano dalla politica. E a Pasquetta commenta duramente l'attentato islamista contro le famiglie cristiane di Lahore. "Maledetti assassini! No, che dico, Islam è religione di pace... - tuona su Twitter - #PrayForPakistan anche se preghiere non bastano più". E, poi, contro il presidente della Camera Laura Boldrini che ieri, in una intervista al Corriere della Sera, ha detto che ai tagliagole dello Stato islamico si risponde con più Europa. "Le urla dei demagoghi - ha detto - speculano sul sangue di Bruxelles". Dichiarazioni che hanno fatto infuriare il leader della Lega Nord che ribatte: "Predica più accoglienza, dialogo, integrazione e bla bla bla... Ma questa non è a posto. Ma cosa hanno fatto di male i cittadini italiani - aggiunge dal suo profilo Facebook - per avere una sciagura del genere come presidente della Camera?".

Domani Salvini volerà in Israele. Per la prima volta guiderà una delegazione della Lega Nord nello stato ebraico. Intensa l'agenda della missione estera dell'eurodeputato del Carroccio. Già il primo giorno andrà alla Knesset per un colloquio con il vice presidente Nachman Shai. Quindi vedrà il presidente della Commissione Esteri e Difesa della Knesset Tzachi Hanegbi e il vice ministro per la Cooperazione regionale, Ayoub Kara. Meno istituzionale il colloquio del giorno seguente con il leader del partito di destra "Israel Beitenu", Avigdor Liberman. Nella stessa mattinata visita allo Yad Vashem e incontro con il Custode di Terra Santa, Padre Pierbattista Pizzaballa. Non mancherà neanche un incontro con il Nunzio Apostolico, Monsignor Lazzarotto. Giovedì, infine, Matteo Salvini si sposterà al Valico di Kerem Shalom dove gli sarà fatto un briefing sul funzionamento dei valichi di frontiera con la Striscia di Gaza. Concluderà la giornata una visita alla "Magal Security Systems Ltd", una compagnia quotata in Borsa e specializzata in sistemi di sicurezza avanzati.

Commenti