Quei talebani dell'accoglienza che tifano per foibe e migranti

Cibo e messaggi sulle rotte italo-slovene ed esaltazione dei massacri istriani

A Trieste un manipolo di pro migranti, pro foibe e nemici della polizia è venuto a dare man forte ai talebani dell'accoglienza locale. La missione della «campagna solidale per la libertà di movimento» ha lasciato acqua, scatolette e biscotti lungo i sentieri dei clandestini in arrivo dalla Slovenia, lungo la rotta balcanica. Il pacchetto di viveri è accompagnato da un cartello in inglese «Benvenuti in Italia» con la faccina sorridente e scritto in rosso «fuck police». Il tutto immortalato sulla pagina facebook della campagna Lesvos calling assieme ad un'altra foto di uno slogan incredibile su un rudere del Carso triestino, dove passano i migranti illegali. Le parole in inglese color rosso fuoco «fascisti tornate a casa (o in foiba) - rifugiati benvenuti!» suonano come un oltraggio. Sull'altopiano carsico la foiba di Basovizza, monumento nazionale, è uno dei buchi neri dove i partigiani di Tito hanno scaraventato migliaia di italiani a guerra finita.

Altre immagini mostrano in primo piano gli indumenti abbandonati dai migranti giunti dalla Slovenia, nonostante il lockdown, con sullo sfondo Trieste. Le foto, dei viveri e dell'invito ad infoibare, sono state postate il 31 ottobre e accompagnate da un testo che non lascia dubbi. «Questa mattina, insieme alle compagne e ai compagni di Trieste, abbiamo simbolicamente varcato il confine Italo sloveno, chiuso da una settimana (per il virus nda), dimostrando la porosità di muri e barriere della Fortezza Europa» scrivono i militanti pro migranti e pro foibe. «È stata anche l'occasione per lasciare, in alcuni punti nevralgici, acqua e generi alimentari per chi attraversa il Carso» aggiungono come se fosse normale.

Da gennaio sono arrivati dalla Slovenia attorno ai 5mila migranti illegali. Fra settembre ed ottobre la polizia ha arrestato 24 trafficanti d'uomini. «Arrivano ancora, nonostante l'inverno, alla spicciolata, quasi ogni giorno» spiega chi è in prima linea.

I militanti della campagna pro migranti fanno spallucce e sotto la foto dello slogan pro foibe, Maurizio Martinelli scrive: «State facendo la necessaria rivoluzione morale. () Siete (non siate) benedetti». I «santi» dei clandestini sono i gruppi come Bozen solidale, «associazione no profit attiva in accoglienza e integrazione nella provincia di Bolzano. Antifascista, antirazzista, antisessista». Oppure il Centro sociale Rivolta di Marghera composto da estremisti di sinistra e ambientalisti violenti. Alla campagna, che ha organizzato la missione «solidale» a Trieste, aderiscono anche altri gruppi simili di Padova, Trento, Treviso, Venezia e Vicenza.

I militanti sono venuti a dare a man forte alle associazioni locali Linea d'Ombra ODV e Strada Si.Cura, al fianco dei migranti della rotta balcanica appena arrivati a Trieste. Durante i tre giorni nel capoluogo giuliano il manipolo pro foibe si è recato il primo novembre, davanti alla stazione ferroviaria, punto d'incontro dei clandestini. «Da qui la Rotta balcanica () diventa Rotta europea - si legge nel post che commenta le foto - Vogliamo (.) contribuire () organizzando dai nostri territori delle staffette che sappiano sostenere in modo concreto questo fondamentale presidio sociale e politico di cura e denuncia». Magari lasciando stare le foibe.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 07/11/2020 - 10:10

Ma vi scaldate veramente per un gruppuscolo di emarginati che scrivono su un muro di perifieria? E come fate dire che quello che scrivono é condiviso da una ben altra maggioranza che magari non concorda con certi eccessi ma che certamente non si riconosce e non é rappresentata da codesti attivisti

Antenna54

Sab, 07/11/2020 - 10:17

Ed il nostro avvocatucolo di provincia non dice nulla? Come al solito i governanti sempre molto impegnati ...

Enne58

Sab, 07/11/2020 - 10:21

Attivisti che si muovono e vengono remunerati solo su ordini dei superiori a seconda della bisogna,

Giorgio Colomba

Sab, 07/11/2020 - 10:24

Nomi e verosimilmente recapiti di queste "associazioni" sono noti, ma dall'italica giustizia neppure un flatus vocis. Fossero "casapoundini" o "forzanovisti" avrebbero già i Nocs alle calcagna.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 07/11/2020 - 10:29

Già che c'erano potevano scrivere: "Welcome ISIS soldiers!". Cupio dissolvi. Ovvero: quando la democrazia non si dimostra più all'altezza di difendere i propri cittadini. Questo paese non ha futuro.

Ritratto di fergo01

fergo01

Sab, 07/11/2020 - 10:32

NAHUM non conosci le foibe, ma ciò non toglie che quello che hai scritto è di una gravità inaudita. è come se, stando dall'altra parte, avessi detto che anche se c'è qualcuno che acclama i forni crematori, alla fin fine sono solo un piccolo gruppetto. ti suggerirei di studiare la storia, quella vera, dell'ultimo secolo in italia, poi forse capiresti ciò che hai scritto

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Sab, 07/11/2020 - 10:38

Essendo in piena guerra civile, per ora strisciante, non si ravvisa nulla di strano in questi atteggiamenti parabarbarici della estrema sinistra. Atteggiamenti alquanto condivisi dalla sinistra progressistoide. Quelli fuori luogo siete voi del moderatume, voi che v'illudete di stare in un paese 'normale'.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 07/11/2020 - 10:39

#Nahum- 10:10 Si dà il caso che quello che tu definisci "un gruppuscolo di emarginati che scrivono su un muro di periferia" è più diffuso di quello che si possa credere. Basta fotografare quanti, tronfi al rullo di tamburi ed all'ombra di bandiere rosse, invadono con tracotanza le strade e le piazze inneggiando a questi stessi "eccessi" in occasione di ricorrenze che non è neppure il caso di menzionare...

nopolcorrect

Sab, 07/11/2020 - 10:42

Normale comportamento di comunisti terzomondisti traditori della Patria.

Carcarlo

Sab, 07/11/2020 - 10:44

Solito articoletto insignificante e dal titolo fuorviante. Ma i lettori ci cascano sempre. Benedetta ingenuità...

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 07/11/2020 - 10:49

Sicuramente quella gente che si batte per favorire l’immigrazione clandestina, quella che si affaccia verso Trieste, arrivando dalla Slovenia, non è di origine triestina. Quanto agli scritti murali in rosso, che attaccano il fascismo, vengono da persone che non conoscono l’Italiano e non sanno che il fascismo è morto con Mussolini ed attualmente è sparito pure da Roma, salvo qualche ormai raro deficiente anticomunista.

Calmapiatta

Sab, 07/11/2020 - 10:56

Posto difronte al problema della migrazione, la prima cosa che una persona di normale intelligenza si domanderebbe sarebbe: perchè tante persone migrano? La risposta è semplice: fame, ingiustizia sociale, nessuna prospettiva, malattie, degrado. Quindi, quella persona normale domanderebbe: ma allora perchè nessuno cerca di risolvere quei problemi, invece di raccattare gente dalle barche?

Ritratto di Trinky

Trinky

Sab, 07/11/2020 - 11:00

Nahum, ma pensi ai suoi amici che sbarcano in continuazione senza fare alcun controllo! Colpa di quelli che non sono al governo?

Ritratto di Trinky

Trinky

Sab, 07/11/2020 - 11:02

Carcarlo........benedetta appartenenza a quel partito che sta portando l'Italia alla rovina grazie a uno dei peggiori presidenti della repubblica che l'Italia abbia mai avuto.....!!! E la vostra compagna Segre come mai tace? Oltre che incassare lo stipendio da senatrice ogni mese ci dice cosa fa?

Ritratto di Loudness

Loudness

Sab, 07/11/2020 - 11:07

Nahum... aspetta dov'è che ho già sentito il tuo ragionamento? Ah si... ora ricordo... sono compagni che sbagliano.

Giorgio5819

Sab, 07/11/2020 - 11:16

Sono comunisti, tanto basta per definirne la bassezza. Un male da estirpare.

claudioarmc

Sab, 07/11/2020 - 11:22

La Boldrini chiederà scusa per questo?

Carcarlo

Sab, 07/11/2020 - 11:24

Calmapiatta Sab, 07/11/2020 - 10:56. La narrazione di destra sugli sbarchi, e sul fenomeno migratorio in generale, ignora totalmente le motivazioni del fenomeno che hai giustamente riassunto. Fa più presa dire che vengono da noi per essere mantenuti, per delinquere, semplicemente perché non vogliono lavorare. Una narrazione talmente banale, meno che essenziale, ipersemplificata, anche in modo molto raffazzonato, che anche uno scolaretto di seconda elementare capirebbe di essere preso in giro. Evidentemente non tutti sono così scaltri.

Carcarlo

Sab, 07/11/2020 - 11:29

Trinky Sab, 07/11/2020 - 11:02. Davvero pensi che me lo riferisca? Ma soprattutto, davvero pensi che legga un notizione come questo, riportato stamattina sulla homepage di tutti i maggiori quotidiani italiani? Dai, non scherzare.

amicomuffo

Sab, 07/11/2020 - 11:39

il fascismo è morto, la stupidità ed ottusità umana purtroppo no.

Abit

Sab, 07/11/2020 - 11:43

Nahum (Sab, 07/11/2020 - 10:10) : indubbiamente ciò che dice può essere anche vero. Certamente sa che anche "un gruppuscolo di emarginati che scrive su un muro in periferia" può fare molto male. Veda cosa fanno e come agiscono i nostri "Centri Sociali". Buona giornata!

oracolodidelfo

Sab, 07/11/2020 - 11:44

M.me Segre non ha nulla da dire?

Marcnic

Sab, 07/11/2020 - 11:47

Riuscite a fare un articolo su delle scritte su un muro... meraviglioso!

Curro

Sab, 07/11/2020 - 11:50

Go in ha un altro significato. Forse volevano dire go to... certo che prima di scrivere sui muri sarebbe meglio almeno ripassare la grammatica e sintassi.

moichiodi

Sab, 07/11/2020 - 11:51

Qualche notiziola scaccia pensieri.

caren

Sab, 07/11/2020 - 12:02

Quello che si legge in questo articolo è tristissimo, e lascia molto amaro nella bocca e nel cuore degli italiani. Siamo sommersi di problemi economici, sociali, politici, organizzativi ecc., e da qualche mese si è aggiunto anche lo spauracchio Covid, che ha amplificato tutto questo. Una qualsiasi persona, cosciente del momento che stiamo vivendo, penserebbe prima di tutto a non crearne altri di problemi.

RolfSteiner

Sab, 07/11/2020 - 12:30

Carcarlo@ ne conosco alcuni che fanno i tuoi ragionamenti. Di solito si spacciano per intelligenti ma alla prova dei fatti non sanno distinguere un tombino da un balcone.

Carcarlo

Sab, 07/11/2020 - 13:32

RolfSteiner Sab, 07/11/2020 - 12:30. Mi ritengo mediamente intelligente, forse tu lo sarai un po' di più, forse un po' di meno. Ho due lauree, entrambe magistrali, 110/110 e 106/110, sempre restando in corso (certo non avrei voluto pagare tasse universitarie in più). Ma ti giuro, ci si riesce brlillantemente. Ma raccontami di te, tesoro.

venco

Sab, 07/11/2020 - 13:47

Si sappi che i sinistri, prima d'essere comunisti, erano anarchici, cioe nemici dello Stato e della comunità nazionale, e anarchici lo sono tuttora.

ItaliaSvegliati

Sab, 07/11/2020 - 13:56

Prima o poi si fanno i conti...

Ritratto di fergo01

fergo01

Sab, 07/11/2020 - 14:22

CARCARLO conosco persone plurilaureate che sono ignoranti come capre, ottuse come un angolo piatto e con paraocchi tali che neppure un mulo.... non esaltarti troppo

Ritratto di saggezza

saggezza

Sab, 07/11/2020 - 14:23

gli emarginati, quelli veri, con la pancia vuota hanno altro da pensare che scrivere sui muri

zena40

Sab, 07/11/2020 - 14:40

Ragazzi, sono nato a Trieste nel 1940, e siamo dovuti scappare per evitare che le milizie di Tito (chiaramente "rosso") ci facessero entrare nelle foibe. Ora io dico che bisogna avere rispetto per tutti coloro che sono stati spinti li. Il fascismo non esiste più da lunga pezza a parte qualche sparuto appartenente ad un'area nostalgica. Ciò che fa paura sono i "rossi" che imperversano con una ottusità radicata e perversa. Quelli che pensano di essere portatori della scienza e che non provano minimamente a ragionare. Prova a pensare: tutta questa gente che entra nei nostri confini come viene mantenuta? Dobbiamo dare a loro la casa prendendola dai nostri che ne hanno bisogno? Dobbiamo dare loro una assistenza che non diamo ai cittadini italiani. Dobbiamo costringerli a delinquere o ad essere sfruttati dal caporalato. WELCOME significa ben altro. Cercare di capire. Quanti ne hai a casa? Dove hai messo il tuo portafoglio?

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 07/11/2020 - 15:15

Fino a che in Italia avrete gente come quelli e come chi li difende o addirittura protegge, NON ve la caverete piu, finirete sempre piu a "fondo" e sempre piu poveri,per MANTENERE ste (per loro) RISORSE!!! AUGH.