Diciotti, ex del Pd invoca la lotta armata contro Salvini

Guglielmo Allodi, ex Pd, ex assessore provinciale ed ex consigliere comunale di Napoli: "Se la vicenda dei migranti continua ad essere in mano a Salvini è giunto il momento di pensare alla lotta di popolo armato"

Diciotti, ex del Pd invoca la lotta armata contro Salvini

Dalla sfilata buonista sulla nave Diciotti alla lotta armata. Il passaggio è breve, almeno stando a leggere ciò che ha scritto su Facebook Guglielmo Allodi, ex Pd, ex assessore provinciale ed ex consigliere comunale di Napoli. "Se la vicenda dei migranti continua ad essere in mano a Salvini è giunto il momento di pensare alla lotta di popolo armato", ha scritto Allodi.

Il post ha fatto il giro del web scatenando l'ira degli utenti. Allodi infatti è una figura di spicco della sinistra campana. Basta leggere la biografia presente sul suo sito per rendersene conto: si iscrive nei giovani comunisti nel 1974, per poi passare, tra il 2009 e il 2010, a "capo della segreteria del Presidente della Regione Campania, occupandomi soprattutto di relazioni politiche, delle tante vertenze aperte nel mondo del lavoro e delle emergenze ambientali e sociali aperte su tutto il territorio regionale".

Ma non solo. Dal 2000 al 2009 ricopre l'incarico di assessore della provincia di Napoli: "Assunte inizialmente le deleghe alle Politiche comunitarie e alla Programmazione negoziata, successivamente mi è stata affidata la responsabilità anche delle Risorse strategiche, del Bilancio e della Pianificazione strategica di società ed enti partecipati".

In un post su Facebook, il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha così commentato le parole di Allodi: "Questo invoca la lotta armata. E poi il 'violento' sarei io". Parole che colpiscono, quelle di Allodi. E che fanno tornare alla mente uno dei periodi più bui della nostra storia - gli Anni di piombo - e che gettano una luce inquietante sul domani.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti