Eurofighter, una gaffe di Palazzo Chigi mette a rischio l'accordo tra Italia e Kuwait

Escluso dal cerimoniale del pranzo ufficiale il generale che aveva firmato un accordo con Finmeccanica per una commessa del valore di 8 miliardi di euro

Eurofighter, una gaffe di Palazzo Chigi mette a rischio l'accordo tra Italia e Kuwait

Gaffe miliardaria per Palazzo Chigi. L'Italia rischia di mandare a monte un contratto già sottoscritto tra il Kuwait e Finmeccanica per l'acquisto dei caccia Eurofighter. Venerdì scorso, infatti, il primo ministro del Kuwait, lo sceicco Jaber Mubarak Al-Hamad Al-Sabah, si è visto sbattere la porta in faccia durante il pranzo ufficiale a cui hanno partecipato anche il ministro della Difesa Roberta Pinotti, il comandante delle forze armate Claudio Graziano e il numero uno dell'Aeronautica Pasquale Preziosa che negli ultimi due anni hanno svolto un duro lavoro diplomatico per convincere i colleghi kuwaitiani a scegliere la tecnologia italiana.

A rivelarlo è l'Espresso che precisa anche l'entità, non solo economica (8 miliardi di euro) dell'affare ma anche geopolitica in quanto l'accordo prevede che sia la nostra aviazione ad addestrare i piloti kuwaitiani ma ora sembra che il rigido cerimoniale di Palazzo Chigi possa minare l'importantissimo accordo. Proprio al generale che aveva firmato l'accordo è stato concesso solamente di sedere in un'altra sala, con gli invitati di rango minore e questo ha subito innervosire il comandante delle forze armate dell'emirato Mohammed Khaled Al-Khadher che ha minacciato di far saltare cerimonia e contratto, mentre i vertici di Finmeccanica "sudavano freddo". Ora i kuwaitiani si aspettano che l'Italia recuperi alla gaffe che potrebbe mettere a rischio migliaia di posti di lavoro.

Commenti