Ferro risponde a Fontana "I gay non siano invisibili"

Dopo le parole del ministro Fontana sulle coppie gay, arriva la reazione di Tiziano Ferro che manda un messaggio al leghista

Ferro risponde a Fontana "I gay non siano invisibili"

Dopo le parole del ministro Fontana sulle coppie gay, arriva la reazione di Tiziano Ferro. Il cantante ha messo nel mirino il neo ministro della Famiglia e ha postato un messaggio significativo su Instagram: "Non voglio supporto, mi basterebbe smettere di sentirmi invisibile". Parole chiare che sui social sono state condivise da migliaia di fan. Ferro, che ha fatto coming out nel 2010, ha voluto così mandare un segnale a tutto il mondo Lgbt che si è sentito sotto attacco dopo le parole di Fontana che la Corirere ha affermato: "Le famiglie gay non esistono". Il ministro però ha sottolineato che questo tipo di questione non fa parte del contratto di governo tra Lega e M5s e quindi sul fronte delle unioni civili il governo non interverrà. Posizione questa ribadita anche dal ministro degli Interni e leader della Lega, Matteo Salvini: "Non è un punto del contratto del governo. Evitiamo inutili litigi e inutili polemiche". Infine va sottolineato che Ferro ha tradotto il suo messaggio in inglese e in spagnolo per farlo arrivare anche al suo pubblico all'estero.

Commenti