G7, Conte: "L'Italia lavora per rimuovere le sanzioni ai russi". E Trump twitta: "Farà un gran lavoro"

Il premier: "Con gli Stati Uniti rapporti strategici". E sulla Russia: "Auspico al tavolo del G8 quanto prima". Poi Trump twitta: "Un bravo ragazzo"

G7, Conte: "L'Italia lavora per rimuovere le sanzioni ai russi". E Trump twitta: "Farà un gran lavoro"

Il tweet di Donald Trump arriva quando il G7 in Canada sta ormai volgendo al termine. "Ho appena incontrato il nuovo premier italiano Giuseppe Conte, una gran brava persona, lo accoglierò a Washington a breve - cinguetta il presidente degli Stati Uniti - farà un gran lavoro, gli italiani hanno fatto bene!". Il summit si chiude con il neo premier italiano in prima linea: di primo mattino incassa un invito alla Casa Bianca, nel pomeriggio anticipa il raggiungimeto dell'accordo tra i Grandi sul commercio e in serata posta una foto su Facebook in cui è al centro della scena, con dei fogli in mano e Emmanuel Macron e Angela Merkel indaffarati intorno a lui.

"Dal mio punto di vista ritengo la due giorni in Canada, un bilancio complessivamente positivo per l'Italia". Durante la conferenza stampa al termine dei lavori del G7, Conte fa il punto sulla due giorni in Canada. Lo fa guardando al futuro e ai due Paesi cardine della geopolitica internazionale: gli Stati Uniti e la Russia. Da una parte sottolinea che "il rapporto con Trump è stato subito molto cordiale, c'è stata una grande aperuira nei miei confronti da parte sua. Ha dimostrato attenzione nei riguardi di questa nuova esperienza di governo, si è congratulato ed ha espresso grande entusiasmo per l'attività che ci attende". Il tutto si è tradotto in un invito alla Casa Bianca. "Le relazioni con gli Stati Uniti sono tradizionalmente strategiche per l'Italia - ha aggiunto - mantenere buone relazioni con gli Usa e andare in conflitto con i partner europei è una paura che possiamo accantonare".

Dall'altra parte, invece, c'è il rapporto con il Cremlino. La posizione del governo italiano sulla Russia è volta a non cambiare "atteggiamento un giorno rispetto a quello precedente", ma a lavorare perché il meccanismo delle sanzioni venga rimosso. "Lavorare in quella direzione ci vedrà protagonisti - ha spiegato - perché riteniamo la Russia un Paese che ha un ruolo cruciale in tante crisi internazionali, nell'attuale contesto geopolitico recita un ruolo fondamentale e non possiamo prescindere da un dialogo con la Russia". Conte auspica, infatti, che la Russia possa sedere quanto prima a un tavolo G8. "Che non significa oggi - ha fatto notare - ma quanto prima".