A gennaio con Salvini solo 155 migranti (il Pd ne fece sbarcare 3mila)

A gennaio del 2018 erano oltre 3mila i migranti sbarcati. Quest'anno solo 155. Esulta Salvini: "I dati dimostrano che il Pd non aveva bloccato gli arrivi"

A gennaio con Salvini solo 155 migranti (il Pd ne fece sbarcare 3mila)

I numeri parlano chiaro, non c'è che duire. La differenza tra il 2018 e il 2019 è importante e "smentisce" categoricamente le rivendicazioni del Pd sul blocco dei migranti operato dal governo Gentiloni. Rispetto all'anno scorso, quando al Viminale c'era Marco Minniti, questo gennaio sono sbarcati oltre 3mila migranti in meno. Una enormità.

I dati ufficiali riguardano il mese di gennaio. Al 28 del primo mese dell'anno scorso, infatti, erano arrivati in Italia ben 3.176 immigrati clandestini. Certo, meno del 2017. Ma comunque tanti. Con la "cura Salvini" il contatori si è fermato a 155 migranti approdati sulle coste nostrane. "I dati smentiscono chi sostiene che il Pd aveva bloccato gli sbarchi. Noi stiamo facendo di più e meglio", commenta Matteo Salvini. Che poi aggiunge: "Per la prima volta i rimpatri sono superiori agli arrivi".

Mentre di fronte a Siracusa ci sono 47 immigrati a bordo della Sea Watch, lo scontro politico si concentra sul tema sbarchi. Da mesi il Pd tenta di far passare l'idea che il governo gialloverde stia raccogliendo i frutti di quanto fatto da Minniti prima delle elezioni. Certo: con il codice di condotta per le Ong e i primi accordi con la Libia, l'ex ministro piddino aveva dato una prima limatura all'arrivo di clandestini. Il numero di arrivi a fine 2017 riespetto all'inizio dell'anno era notevolmente inferiore. Ma adesso il crollo degli sbarchi è vertigionoso. Salvini ha "chiuso i porti" alle navi umanitarie, ha intrapreso una battaglia con l'Europa e da giorni il governo impedisce l'ingresso in porto a Siracusa della Ong tedesca così come successo a luglio con il "caso Diciotti". I risultati gli stanno dando ragione. "Salvare vite umane significa bloccare le partenze - dice il ministro dell'Interno - Quelle donne e quei bambini non devono essere messi in mano agli scafisti. Chi arresta gli scafisti vuole salvare queste vite. Ai primi di marzo tornerò in Africa, dove stiamo lavorando a progetti di sviluppo per aiutare a non scappare quelle donne e quei bambini".

Commenti