Gilet gialli, Pinochet, "Ping": tutte le gaffe "estere" di Di Maio

Quante gaffes "estere" per il nuovo inquilino della Farnesina. Dalla Russia "Paese del Mediterraneo" a Pinochet "dittatore del Venezuela", ecco una panoramica delle peggiori cantonate prese dal capo politico pentastellato

Alla fine Luigi Di Maio ce l'ha fatta. Va bene, i tre incarichi in contemporanea nel governo Conte I - vicepremier, ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico - sono un lontano ricordo. Ma il leader del M5S si consola con una delle poltrone più ambite, quella di ministro degli Esteri. Giggino voleva solo la Farnesina. E il Pd, a malincuore, lo ha accontentato. Gioia tra i pentastellati, meno tra gli italiani. Che in queste ore, su Twitter, sfogano la loro frustrazione per una scelta che appare del tutto illogica. Per una questione di curriculum, certo. E per le varie gaffes "estere" di cui Giggino è stato protagonista negli ultimi anni.

La più recente risale al febbraio di quest'anno, quando in una lettera al quotidiano Le Monde il leader grillino confessava di ammirare il popolo francese, "punto di riferimento per la sua tradizione democratica millenaria". Alla faccia dell'Ancient Regime e della Rivoluzione del 1789. La Francia non porta bene a Di Maio. Un mese prima, a gennaio, il capo dei 5 Stelle aveva tentato un abboccamento con il movimento dei gilet gialli, mettendo loro a disposizione la piattaforma Rousseau e proponendo un'alleanza comune alle elezioni europee. Mossa bollata da Jacline Mouraud, leader dei gilets jaunes, come una "strumentalizzazione politica", a cui Di Maio aveva risposto smentendo di avere mai cercato un asse con loro. Un riposizionamento tanto rapido quanto ipocrita.

La Francia di Napoleone, in Russia, ci lasciò le penne. A Di Maio, quantomeno dal punto di vista della reputazione, è successa una cosa simile. Qualcuno, su Twitter, si è divertito a pubblicare l'estratto di un intervento in cui il leader grillino mostrava le sue scarse conoscenze di geografia definendo la Russia "un Paese del Mediterraneo". Certo che l'oriente non porta bene al nuovo ministro degli Esteri che durante una visita a Shanghai, in Cina, nel novembre 2018, chiamò il presidente cinese Xi Jinping "Ping".

Una gaffe enorme superata però dalla figuraccia su Pinochet, ex dittatore del Cile che però, secondo Di Maio, era venezuelano. In quel caso - era il 2016 - il capo dei 5 Stelle aveva detto: "Mi prendo tutte le responsabilità. Un lapsus, corretto dopo 10 minuti".

In queste ore, su Twitter sta impazzando l'hashtag #DiMaioagliEsteri. Tra le critiche al leader grillino - a parte l'immancabile stroncatura firmata dall'eurodeputato del Pd, Carlo Calenda ("#DiMaioagliEsteri rappresenta bene la nostra rinuncia ai valori di serietà e competenza. Le caselle dei Ministeri diventano solo appagamento delle ambizioni individuali senza nessun collegamento con il bene del paese") - sono soprattutto i normali cittadini a sfogarsi. Scrive uno di loro: "Io, laureato con lode, master in critica giornalistica, esperienze lavorative pregresse importanti, stipendio 1000 euro al mese. Di Maio: senza laurea, senza master, vendeva bibite al San Paolo, stipendio €€€ Ahimè, povera Italia".

Certo che se si fosse iscritto al meet-up di Pomigliano...

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Calmapiatta

Gio, 05/09/2019 - 12:39

Questo signore elogiava i glet gialli....infatti si è dimostrato estremamente coerente. Nessuna dignità politica.....

poli

Gio, 05/09/2019 - 13:37

Ma gigino non poteva farsi dare un ministero dove il mondo lo prendesse meno per i fondelli???? Dopo il ministero del lavoro senza aver mai lavorato adesso quello degli esteri quando ancora deve imparare l'itagliano!!!!

Duka

Gio, 05/09/2019 - 13:42

Ma non era più coerente, lo scrivo per l'interessato, un ministero per il verde pubblico o la salvaguardia delle spiagge? Cioè a dire una cosetta a sua misura. Cosa ne sa Di Maio del tema Libia piuttosto che dei conflitti in Palestina o dei Dazi Usa/Cina?

Fjr

Gio, 05/09/2019 - 14:12

Massi’ ha fatto casino coi cinesi perché qualcuno gli ha detto che sono forti a ping pong e allora avrà pensato che il presidente dovesse chiamarsi sicuramente ping e il vice pong

Fjr

Gio, 05/09/2019 - 14:17

Macché scherzate ?Pinochet era sicuramente venezuelano poi trasferitosi in Cile come Hitler che era tedesco ma di fatto nato in Austria ,sciochezzuole,come Napoleone che in battaglia ci andava con la camicia di forza e Antonietta che tenendo molto al suo popolo era diventata salutista e quindi niente pane ma brioches,salvo poi farsi staccare la testa in piazza da tanto che era benvoluta,cari i miei storiografi non avete capito una beata mazza ,quella vera la conosce solo giggino

orione43

Gio, 05/09/2019 - 15:31

Questo strano personaggio al ministero degli Esteri ? Per favore ditemi che è uno scherzo, sinceramente avrei visto molto meglio Cetto la Qualunque !!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 05/09/2019 - 16:31

La forza è quella. Che volete pretendere?

sparviero51

Gio, 05/09/2019 - 19:05

UN "0" CON LA TESTA VUOTA BUONA SOLO PER MANTENERE SEPARATE LE ORECCHIE !!!

sparviero51

Gio, 05/09/2019 - 19:15

QUESTO CAZZARO AGLI ESTERI È COME METTERE LA CRAVATTA AI MAIALI !!!

Ritratto di IlMerovingio

IlMerovingio

Gio, 05/09/2019 - 19:31

Con il suo solito sorrisino strafottente e fasullo e con le sue solite tre o quattro espressioni standard è simpatico come un gatto aggrappato ai cxxxxxxi,ne faranno polpette (per i gatti).

ilrompiballe

Gio, 05/09/2019 - 19:55

Governo delle facce di tolla.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 05/09/2019 - 20:12

Un proverbio napoletano dice: ‘E voglia ‘e mettere rum, chi nasce strunz’ nun po’ addiventà babbà...Tradotto significa (piú o meno...): Hai voglia a metterci il rum, chi nasce sxxxxxo non può diventare babà...Ecco...E.A.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 05/09/2019 - 20:19

Immagino il fenomeno campano parlare di panini rancidi e bibite scadute,in perfetto slang americano, con il suo omologo, Mike Pompeo...Nota per l'ex bibitaro: omologo non é il nome commerciale di un condón...E.A.

Italo2000

Ven, 06/09/2019 - 11:07

Di Maio e i 5S tutti hanno rinnegato la loro politica e si sono alleati col Pd suo acerrimo avversario, dimenticando che la stragrande maggioranza dei loro elettori provenivano dal PD per chè schifati. Da euroscettici a europeisti convinti tanto che col loro voto determinante hanno fatto eleggere la Ursula, ecc. ecc. Non vedo come potranno dire d'ora in avanti al loro elettorato di essere il movimento del cambiamento tanto atteso da milioni di italiani. Meritano di scomparire alla prima occasione utile.

Ritratto di Beppe58

Beppe58

Ven, 06/09/2019 - 12:38

Di Maio non ha conoscenze, in senso scolastico. Probabilmente non ha mai letto un libro. E forse nemmeno Topolino visto il linguaggio curato con cui è scritto. Tuttavia il nostro eroe partenopeo è da ammirare. Se, ignorando tutto e non sapendo fare nulla, guadagna 15000 al mese, benefit a parte, vuol dire che è un genio.

PerQuelCheServe

Ven, 06/09/2019 - 16:50

Di Maio è forse la più plateale - ma non l'unica - dimostrazione plastica del perché studiare e ottenere il massimo dei voti in questo Paese è sostanzialmente inutile. Se parliamo però di competenza linguistica (a partire dall'italiano) il Nostro è in OTTIMA compagnia dentro e fuori dal Parlamento.

bruco52

Ven, 06/09/2019 - 18:48

Di Maio sarà pure un ignorante ma è comunque in buona compagnia, con ministri altrettanto ignoranti e una ministra con la 3° media, che ha comunque proprietà di linguaggio...in passato abbiamo avuto un ministro delle finanze con le 5° elementare (Del Turco), perciò Di Maio si consoli perché "mal comune, mezzo gaudio"....

arkangel72

Sab, 07/09/2019 - 10:05

chiediamoci invece a quale loggia massonica appartiene!

giovanni951

Sab, 07/09/2019 - 11:42

@arcangel: di maio massone? ma che dici? lamassoneria é una cosa seria ( purtroppo).

Holmert

Sab, 07/09/2019 - 12:16

Grande Sparviero..ma come ti è venuto in mente un esempio così calzante? O mettere il frac ad un orso. Hahahhahha!

Luisigno

Dom, 08/09/2019 - 04:38

Ridi ridi presto farai la fine del grande Alfano