Giorgia Meloni su San Pietroburgo: "L'Europa ha ignorato questa tragedia"

Giorgia Meloni ha commentato la tragedia di San Pietroburgo dicendosi indignata per il comportamento delle città europee che non hanno spento le luci dei monumenti

Giorgia Meloni su San Pietroburgo: "L'Europa ha ignorato questa tragedia"

A pochi giorni di distanza dall’attentato che ha colpito San Pietroburgo, l’Europa pare aver ignorato questa tragedia attraverso il buio sui monumenti simbolo della Nazione che, secondo Giorgia Meloni, avrebbero dovuto invece illuminarsi con i colori della bandiera russa.

La presidente del partito Fratelli d’Italia si infuria quindi sui social: “Dopo il grave attentato di San Pietroburgo, Berlino si è rifiutata di illuminare la Porta di Brandeburgo con i colori della bandiera russa. Anche i monumenti simbolo di altre città europee – Roma, Parigi e Londra – sono rimasti spenti. Forse qualcuno dimentica che San Pietroburgo è una città europea e che i russi combattono la nostra stessa battaglia contro il terrorismo islamico. Da italiana ed europea sono arrabbiata e indignata”.

Al post comparso sulla pagina ufficiale di Giorgia Meloni sono seguiti numerosi commenti, pochi di approvazione e molti di disappunto in particolare dopo il terribile attentato avvenuto ieri in Siria. “Se hanno fatto quello che hanno fatto in Siria direi che c’è poco da illuminare” si legge tra i commenti. E ancora: “E la Siria? Chi illumina un monumento con la bandiera siriana dove la popolazione viene barbaramente uccisa ogni giorno? Dove sono le vostre luci! Ipocriti!”, “Morti di serie A e B” scrivonoaltri. Altri invece escono dalla discussione tra chi difende un popolo e chi l’altro, affermando che “Purtroppo in questo mondo corrotto non si capisce che la morte è uguale per tutti specialmente quella di vittime innocenti”

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti