I "furbetti" esultano Pa, stop ai controlli

Senza decreti attuativi bloccate le norme del ddl concretezza

Addio controlli biometrici per la pubblica amministrazione? E i dipendenti pubblici brindano. Sono tanti i provvedimenti che rischiano di non vedere mai la luce a causa della crisi di governo innescata dal ministro dell'interno Matteo Salvini. E se ha scatenato la protesta di migliaia insegnanti il brusco stop imposto al decreto salva-precari sarebbe invece accolto con favore lo scivolamento nel limbo delle norme contenute nel cosiddetto ddl concretezza voluto dal ministro Giulia Bongiorno (nella foto). Approvata nel luglio scorso la legge per diventare operativa necessita però dei decreti attuativi. Scopo del ddl rendere più efficiente la macchina ingolfata della burocrazia, prevenire l'assenteismo stroncando i cosiddetti furbetti del cartellino. La Bongiorno aveva previsto l'emanazione dei decreti entro la fine di settembre in modo da introdurre le novità entro il 2020. Ma se il governo cade salta tutto e il ddl concretezza rischia non concretizzarsi mai. In particolare l'istituzione del Nucleo concretezza, organo nuovo che dovrebbe essere composto da 53 persone per occuparsi tra l'altro di un «piano triennale delle azioni concrete per l'efficienza delle pubbliche amministrazioni». Difficile che a questo punto veda la luce anche l'introduzione del discusso controllo biometrico che ha lo scopo di evitare falsi e sostituzioni di persone. Per la prima volta la norma avrebbe imposto un controllo in entrata ed in uscita per i dirigenti scolastici. Misura criticatissima anche perché è stata prevista nel caso della scuola soltanto per i presidi e non per i docenti. Ma chi si occuperà di installare le apparecchiature per il controllo delle impronte nei 45mila istituti scolastici? Se si considera che un macchinario del genere costa almeno un migliaio di euro per dotare tutti gli istituti del meccanismo di controllo ci vorrebbero al minimo 45 milioni di euro.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 17/08/2019 - 09:39

sinceramente, credo che sia troppo invasiva la misura di bongiorno: un ministro che non è mai stata abituata a rimanere in ufficio 8 ore al giorno, senza dover uscire quando gli pare, e rientrare quando gli pare (gli avvocati non hanno questi limiti). per questo non capiranno mai cosa significa per un dipendente statale dover sottostare alle regole del capomafioso locale, e non le regole dello stato....

Fjr

Sab, 17/08/2019 - 09:57

Vi presente il belpaese non si trucca non si imbroglia ,siamo il più disgraziato d’europa,ma anche se soffriamo molto, noi timbriamo e ce ne andiamo ,dell’ufficio poco importa ,come ti chiami da dove chiami siamo i furbetti del cartellino pronto pronto pronto tanti soldoni ai lazzaroni.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 17/08/2019 - 10:44

C'é qualcuno che ci ha creduto? Mala tempora currunt!

dare 54

Sab, 17/08/2019 - 10:50

Scheda perforata, badge magnetico, badge con chip, badge con RF, iride, impronte digitali. Poi passeremo al DNA tramite soffio? O al microchip RF sotto pelle? Ma tutta questa tecnologia costa sempre di più, e può comunque essere falsificata o usata in modo truffaldino. E/o accusata di violare la "privacy" (ahahah!). E pensare che una volta c'era il famoso foglio d'ingresso e di uscita da firmare, con l'orario, davanti al Capo Reparto/Ufficio (che ovviamente arrivava per primo e andava via per ultimo!), o suo equivalente o delegato. In ogni caso, finché le sanzioni verranno aumentate, ma molto difficilmente applicate, cambierà poco. Volemose bene ... teniamo famiglia!

Gio56

Sab, 17/08/2019 - 11:15

mortimermouse,ma cosa sta dicendo? perchè forse gli operai del settore privato,vanno e vengono quando vogliono loro? "per questo non capiranno mai cosa significa per un dipendente statale dover sottostare alle regole del capomafioso locale,"perchè gli altri invece non hanno regole? Non ha mai provato a lavorare in quelle ditte dove c'è l'orologio che ti indica il tempo che devi rispettare per fare produzione?

cir

Sab, 17/08/2019 - 11:22

questa legge e' stata voluta dal Felpini che non ha la minima idea di cosa sia il lavoro.Tolto l' impegno sulla immigrazione , e' un incapace che fa solo danni.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 17/08/2019 - 12:15

@martimermouse: tu nella vita che lavoro fai? o hai fatto se pensionato?

bernardo47

Sab, 17/08/2019 - 12:42

di questo provvedimento cosi' sciocco, restera' poco, salvo la rabbia dei milioni di pubblici seri e per bene, cioe' la quasi totalita' che ne avranno memoria nelle urne...

Fjr

Sab, 17/08/2019 - 13:33

Dare54,il problema è che magari il primo a darsela a gambe è proprio il capoufficio,quindi in buona sostanza ,chi controlla chi?

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 17/08/2019 - 15:55

cir: si certo mentre il ministro del lavoro ha lavorato tanto a vendere bibite e semi di zucca. E secondo lei Salvini ha deciso lui? Ma mi faccia un piacere. Almeno Salvini era in politica da tempo mentre il bellimbusto di maio ???

dare 54

Sab, 17/08/2019 - 16:48

Fjr, può essere. Ma il problema ormai è sociale, e dato che tutti teniamo famiglia ed una mano lava l'altra ... anche il Capo Ufficio che arriva in orario spesso non vede, per non essere guardato male dagli altri, o messo in un angolo. In fondo, anche lui ha un capo, che vuole il minimo dei "casini" che complicano la vita.

caren

Sab, 17/08/2019 - 17:47

Mi sembrava strano che la colpa non fosse di Salvini, vero cir?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 17/08/2019 - 18:03

Contenti i parassiti?

bernardo47

Sab, 17/08/2019 - 18:17

Questa cattiveria verso i pubblici dipendenti e verso i pensionati, sospinta dalla politica, come hanno fatto Renzi di Maio e pure salvini......farà perdere loto milioni di voti! Non si governa per invidia......e’ una vera vergogna!

cir

Dom, 18/08/2019 - 10:44

si la colpa e' sua ,Non dello stop ai controlli , ma dell aver suggerito assieme alla Bongiorno questi tipi di controlli .solo chi ha mai lavorato puo' avere idee cosi stupide..Una volta mi serei stupito del leghisti con simili idee, ma ora le cavolte per loro sono diventate una competizione olimpica.