I vigili del fuoco "Basta elogi vogliamo i fatti"

Roma I vigili del fuoco ne hanno abbastanza dei complimenti del governo. Vogliono i fatti.

Due giorni fa il ministro dell'Interno Angelino Alfano nel corso di un convegno sul referendum presso la sala Koch del Senato, ha voluto ricordare quanto siano stati importanti gli interventi «tempestivi» della macchina dei soccorsi che subito dopo il terremoto hanno consentito di salvare 200 persone.

«Siamo fieri di avere una Protezione civile unica al mondo, che dal Capo della Protezione civile, passando per i vigili del fuoco, per i volontari e fino al cane Leo che ha sentito il respiro di una bambina, ci rende orgogliosi di essere italiani», ha detto il titolare del Viminale.

La gratitudine del governo per i vigili del fuoco però si ferma alle parole, accusa il Conapo, il sindacato dei Vigili del fuoco. «Ci piacerebbe poter dire di essere altrettanto orgogliosi di un ministro dell'Interno che ha finalmente messo la parola fine alla odiosa disparità di trattamento retributivo e pensionistico esistente tra i vigili del fuoco e gli altri corpi dello Stato. - dice Antonio Brizzi, segretario generale del Conapo- Invece continuano le lodi ma mancano i fatti». Il sindacato ricorda come il corpo dei vigili del fuoco guadagni meno rispetto a tutti gli altri corpi che lavorano al servizio dello Stato. Ingiustizia che poi si riflette anche sulla pensione.

«Continuiamo a essere trattati a pesci in faccia dallo Stato, pagati con 300 euro in meno ogni mese rispetto alle forze di polizia e senza gli istituti previdenziali che tutti gli altri corpi hanno a compensazione dei gravosi servizi operativi - prosegue Brizzi -. Governo e Parlamento modifichino la legge di Bilancio e diano ai vigili del fuoco la stessa dignità lavorativa degli altri corpi. Il premier Renzi non stia in silenzio sul trattamento dei vigili del fuoco».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 20/11/2016 - 10:21

stesso trattamento!!! Cosa dovrebbe dire allora un muratore che ha la responsabilità di fare il lavoro in regola d'arte altrimenti crolla la casa, ed un bancario che ha la responsabilità delle operazioni di banca? Eppure non mi pare che abbiano lo stesso trattamento. Quindi anche se sono pressapoco uguali agli altri corpi a differenza del muraatore, qui, ma anche nel mndo, vige la legge del menga.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 20/11/2016 - 10:30

Putroppo amici VIGILI, Vi fanno il segno dell'ombrello.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Dom, 20/11/2016 - 10:32

L'aumento dello stipendio, che voi avete chiamato mancia elettorale cosa è. Sono parole o fatti???

Gasparesesto

Dom, 20/11/2016 - 10:34

Essere orgogliosi non vuol dire che vengano decise le rivendicazioni carenti e richieste da anni dei VV.Fuoco! Certo è che finchè ad Angelino gli daranno incensamenti pacche sulle spalle e consensi . .tutto rimane allo stato primitivo di com'è ! Chi è causa del suo mal pianga se stesso . . . !

Eraitalia

Dom, 20/11/2016 - 10:53

State certi che prima del referendum vi promettera' di farvi ricchi.tanto le promesse sono a costo zero.Anzi l'aumento lo avrete dopo è solo fopo la vittoria del si.STAte sereni

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Dom, 20/11/2016 - 11:47

Hanno uno stipendio di 1900 euro netti , comunque a voi del giornale non piace quando si sputtanano i vigili del fuoco, non è bello che censuriate i commenti non favorevoli ai vigili del fuoco ,a Trieste si sono comperati un barca a vela per partecipare alla regata la Barcolana , forse ora avranno qualche ristrettezza , ma prima godevano solo di privilegi.