L'annuncio di Giachetti: "Io frontman anti M5s, lascio Direzione Pd"

L'esponente del Partito Democratico rende nota la decisione: "Ho guidato la battaglia contro i grillini e per coerenza mi dimetto"

L'annuncio di Giachetti: "Io frontman anti M5s, lascio Direzione Pd"

Ancora uno scossone in casa Partito Democratico, ormai prossimo alla scissione, ancora un addio. In attesa che Matteo Renzi se ne vada, fondando la sua forza politica, Roberto Giachetti si dimette dalla Direzione del Pd. Il motivo? Lalleanza di governo con il Movimento 5 Stelle, ovviamente.

L'esponete dem ha reso nota la decisione con un video pubblicando sui propri canali social e dal titolo: "Ora che il Governo è al completo, alcune mie riflessioni e decisioni". Ecco, le riflessioni e le decisioni sono le seguenti: dimissioni "per coerenza"

"Capisco perfettamente le ragioni per cui abbiamo deciso di fare questo accordo di governo e in cuor mio io, davvero, mi auguro che possa funzionare. Non posso, però, rinnegare le mie convinzioni sul Movimento 5 Stelle, proprio io che sono stato il frontman della campagna che negava qualsiasi possibilità di fare un accordo con il M5s", spiega il Giachetti. Che a seguire aggiunge: "Per questa ragione ho deciso di dimettermi dalla Direzione nazionale del Partito democratico. Non potrei continuare a stare in una cabina di regia politica che deve sostenere questo progetto, non essendone convinto fino in fondo".

Insomma, un addio – al momento solo al posto in Direzione – senza sbattere la porta, senza troppe polemiche. Ma che probabilmente si muove nel solco dei progetti di scissione, ancora tenuti nascosti, di Matteo Renzi.