Il libro che non leggerete mai. Ecco l'opera scomparsa di Speranza

Il ministro scrive un libro sul Covid in piena pandemia. Poi lo ritira dalle librerie. Così potrete leggerlo anche voi

C'è un libro che non leggerete mai, neppure qualora voleste davvero fare lo sforzo. Non potrete acquistarlo in libreria né su Amazon (solo qualche fortunato c’è riuscito). E non avrete il piacere di sfogliarlo di fronte al calore del caminetto a meno che non vogliate sborsare 500 euro su eBay. Non si tratta per fortuna di un’opera d’arte: il mondo sopravviverà anche senza averlo sugli scaffali. Ma è un testo curioso, politicamente imbarazzante, per molti versi scottante. Difficile dare un voto a “Perché guariremo” di Roberto Speranza, ministro della Salute al tempo del Covid. È un libro solo per brevi tratti interessante e spesso banale. Non risponde ai tanti perché sulla gestione dell’epidemia. Resta vago. La storia al suo interno risulta annacquata. È sicuramente troppo ottimista sulla fine della pandemia (visto come sono andate le cose). Ma soprattutto presenta pochi mea culpa e troppe auto-assoluzioni. Insomma: non proprio un granché.

A dire il vero, probabilmente non avrebbe neppure incontrato grande interesse pubblico se la Feltrinelli e il suo autore non avessero deciso, a fine ottobre, di ritirarlo dal mercato. La pubblicità inversa provocata dal richiamo in corsa del volume è stata il volano della curiosità: cosa avrà mai scritto in queste 200 pagine il ministro della Salute per decidere di gettare al vento ore ed ore di lavoro? Cosa potrebbe rivelare il contenuto? Perché bloccarne la vendita quando tutto era predisposto per il lancio in pompa magna?

Va detto che non siamo i primi né gli unici ad averlo potuto analizzare da cima a fondo. Ma leggere il “libro scomparso” di Speranza sarà probabilmente un privilegio di pochi. Per sempre. Così in questi giorni, chiusi in zone rosse ed arancioni, tra incomprensibili dpcm e altrettanto vaghe Faq governative, abbiamo pensato ad un modo per farvelo avere indirettamente: raccontarvelo tutto, pezzo per pezzo. Non una semplice recensione (di quelle ce ne sono a bizzeffe), ma un’analisi del contenuto capitolo per capitolo, o quasi (qui troverete tutti gli articoli raccolti). Iniziamo allora oggi dall’incredibile premessa e dall’ottimismo che quest’estate aveva pervaso l’esponente di Leu. Prima del disastro autunnale.

Primo quesito: perché Speranza si è messo alla scrivania? “Non perdere la memoria di quanto è accaduto in questi mesi è il primo motivo che mi ha spinto a scrivere questo libro”, dice nelle prime righe del testo. Il secondo motivo è la “necessità di trasmettere un messaggio positivo, di cui credo abbiamo bisogno”. Già, perché al di là delle difficoltà, il ministro è convinto che “dobbiamo guardare al futuro con fiducia”. E anche dal punto sulla “ripresa economica e sociale” vede “segnali incoraggianti” (alla faccia…). Speranza si lancia addirittura in una previsione che, letta oggi, dopo oltre 30mila vittime provocate dalla seconda ondata, sa di tragica beffa. Il ministro ci apre l’opera: “Non ci sono dubbi. Guariremo”. Le cronache di ottobre, novembre e dicembre, così come i numeri sui decessi e sui contagi, dicono in realtà il contrario: la previsione era sballata.

Non sarà stato quel “guariremo” ministeriale a portare sfiga, ma l’imbarazzo di Speranza è comprensibile: come si fa ad uscire in libreria predicando la salvezza definitiva quando anziani e pazienti muoiono sotto i colpi del virus? Certo in alcune righe il ministro ammetteva che “la pandemia non è domata”, che “non dobbiamo abbassare la guardia” e che in Italia “non siamo ancora in un porto sicuro”. Ma ne era convinto: “Il potere di questo maledetto virus ha i mesi contati”. E invece la seconda ondata, a conti fatti, ha ucciso più della prima.

Nel Libro nero del coronavirus (leggi qui), chiuso quasi in contemporanea con quello di Speranza, concludevamo: gli errori nella prima fase sono forse giustificabili dall’effetto sorpresa, ripeterli però sarebbe imperdonabile. Alla fine, purtroppo, è andata proprio così. Speranza deve aver capito che quanto scritto in estate era stato superato dagli eventi autunnali. Dopo quanto successo “nessuno di noi potrà dire ‘non lo sapevo’”, vergava nel testo. Oppure: “Non possiamo più permetterci di essere colti disarmati di fronte alla violenza di una eventuale nuova pandemia”. E invece disarmati ci siamo trovati non di fronte ad un altro “eventuale” agente patogeno, ma allo stesso che solo pochi mesi prima aveva già incrinato il tessuto sociale, sanitario ed economico del Paese. Lo “sapevamo”, ma siamo stati travolti lo stesso. Per questo ha stupito molti, e si capisce, che il ministro della Salute - nel pieno dello “stato di emergenza” - abbia trovato il tempo per realizzare un volume così corposo. Non era meglio impegnarsi a costruire gli argini invece di predicare cautela?

Secondo quesito: quando ha iniziato a scrivere Speranza? Si è detto da più parti che il libro sarebbe nato durante l’estate, quando i contagi erano in calo. A leggere bene la premessa, però, sembra che l’idea sia sorta già durante le fasi più critiche della pandemia. Cioè: la gente moriva, e lui pensava al saggio da editare? Lo dice lui stesso: “Ho deciso di scrivere nelle ore più drammatiche della tempesta, nelle lunghe notti in cui il sonno di sfuggiva”. Non solo: “Scrivo mentre ancora, ogni giorno, combattiamo il Covid in tutto il mondo. Scrivo nei ritagli di tempo, immerso nel mio lavoro di ministro della Salute”. Non era meglio riposare di più, per conservare maggior freschezza? Oppure dedicarsi esclusivamente alla risoluzione dei tanti problemi sorti in questi mesi?

Mettere al mondo un libro è sempre buona cosa. Quando però gli autori sono i protagonisti delle vicende narrate, sarebbe il caso di attendere la fine degli eventi o almeno la conclusione del mandato. Per sfuggire alle brutte figure, banalmente. O anche solo per evitare di dover cestinare l’opera. Come successo a Speranza.

---

1) continua

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Lupry

Lupry

Lun, 11/01/2021 - 10:05

Ecco come l'incapace ministro della sanità ha buttato via 7 mesi...

Lucmar

Lun, 11/01/2021 - 10:06

... terzo quesito: Speranza sa scrivere?

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Lun, 11/01/2021 - 10:10

Parola d'ordine : sfruttare al massimo la posizione. Siamo in buone mani. Quando mai potremo votare democraticamente ?

venco

Lun, 11/01/2021 - 10:12

Ricordo le sue parole di fine marzo: "abbiamo 800milioni di mascherine" come quel tale che disse: abbiamo 8milioni di baionette, mascherine per scuole che poi non vennero nemmeno usate perche chiuse, e pagate care alla Cina al prezzo di 1,5 euro caduna, che adesso costano 10 centesimi, e nessuno indaga su questo.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 11/01/2021 - 10:13

Confermo. Non lo leggerò mai. Neanche se me lo regalano.

Ritratto di _alb_

_alb_

Lun, 11/01/2021 - 10:17

Ma davvero qualcuno si sarebbe comprato il libro di speranza... cioè di SPERANZA?!?!?!?! Ahahahahah

tatoscky

Lun, 11/01/2021 - 10:22

Nonostante la sua evidente incapacità, è ancora li a fare il ministro. Pazzesco.

ondalunga

Lun, 11/01/2021 - 10:26

Da perfetto ignorante ed incapace di gestire qualsivoglia attività, appena la prima ondata è scesa si è rilassato ed anzichè cominciare seriamente a fare piani e progetti per la seconda ondata s'è messo a fare lo scribacchino anche se strapagato per fare altro. Questo è uno dei motivi del perchè "ci" siamo fatti trovare impreparato alla seconda ondata. Per la terza ondata immagino saremo ancora più impreparati in quanto sto sgoverno sta solo pensando ai bonus e punta troppo sul vaccino (se funzionerà gli effetti li avremo fra più di un anno...). Scommetto pure che lui quel libro non lo ha scritto, ne sarebbe incapace penso e lo avrà fatto fare ai vari portaborse e consulenti ministeriali strapagati da noi...

flip

Lun, 11/01/2021 - 10:27

quante pagine?????????? 2 - 3 -5 ?????

ulio1974

Lun, 11/01/2021 - 10:28

l'avevo già detto, è una mossa di marketing: hanno pubblicato solo un paio di copie. copie che, ora, hanno un valore inestimabile! tipo i francobolli stampati con lievi errori....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 11/01/2021 - 10:30

ma quel libro non lo avrei mai potuto leggere, neppure se mi fosse stato regalato: mi sono bastati i libri che ho letto , e scritti dai vari personaggi di sinistra, compresi i sociologi, economisti, giornalisti, reduci di guerra, romanzieri, ecc.... dalle quali poi ho intravvisto in tutti una vena di comunismo, o socialismo mascherato da capitalismo...

stefano.f

Lun, 11/01/2021 - 10:36

Questa persona è stata votata da una GRANDE PARTE DEI CITTADINI ITALIANI. Il problema in Italia si concretizza sempre in occasione del voto. Gli italiani andrebbero invece interdetti dal voto.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 11/01/2021 - 10:41

Ci vuole un bel coraggio a chiamarla opera. Del resto abbiamo già avuto modo di vedere Speranza....all'opera. Un disastro.

Calmapiatta

Lun, 11/01/2021 - 10:45

7.834.000.000. di abitanti, 90 mln i casi covid, 2 mln i deceduti nel mondo. Secondo le Nazioni Unite 690 mln di persone sono denutrite; 144 mln i bambini che soffrono di arresto della crescita; 47 mln soffrono di deperimento e 5,3 milioni (nel 2018) sono morti prima dei cinque anni. Mi quale è la VERa pandemia? Lasciategli scrivere libri a questi incapaci.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 11/01/2021 - 10:46

provabilmente non aveva tanto altro da fare quest'estate..ma sarebbe interessante sapere chi l'ha scritto realmente!!

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Lun, 11/01/2021 - 10:47

L'hanno ritirato dagli scaffali perché nelle drogherie vicine non si vendeva più la carta igienica...

Ritratto di Smax

Smax

Lun, 11/01/2021 - 10:53

Ma secondo voi una persona normale spende del tempo per leggere il libro di speranza?

baio57

Lun, 11/01/2021 - 11:00

@ calmapiatta Mettiamoci anche il Milione di bimbi che muoiono annualmente per polmonite...

aldoroma

Lun, 11/01/2021 - 11:00

Ma è ancora ministro

moichiodi

Lun, 11/01/2021 - 11:12

Non leggerete mai il libro di speranza, ma intanto leggete questo. Sono due mesi che si promuove questo libro. In modo occulto.

baio57

Lun, 11/01/2021 - 11:15

Pare che ci sia già un accordo ,fra poco le varie "etichette" distribuiranno direttamente il vaccino nel reparto surgelati dei super per l'inoculazione fai da te. Lo troveremo al fianco delle vaschette gelato ed al merluzzo delle Lofoten ovviamente dietro presentazione di ricetta medica ,poi alla cassa si potrà ritirare il libro del komunista sfigato in omaggio .

savonarola.it

Lun, 11/01/2021 - 11:24

Mai avrei pensato che speranza fosse capace a scrivere. Lo avevo sottovalutato.

Ritratto di HARIES

HARIES

Lun, 11/01/2021 - 11:30

Accendo il computer e vado subito a vedere le notizie mondiali, ovviamente su IL GIORNALE (che ritengo una delle migliori testate al mondo!). Le notizie in tempo reale sono praticamente quasi in simultanea con le agenzie più blasonate. Detto questo, in home page vedo Speranza... apriti cielo. Bellissimo articolo questo, deduco: 1) Si vuole che questo libro in futuro diventi una rarità come il più grande diamante sulla Terra. 2) Il Libro in realtà è la versione 4.0 de "Le mie prigioni". 3) Speranza è un santo e nel libro cita il Vangelo.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 11/01/2021 - 11:32

Non ho voglia di leggere tutto l'articolo figuriamoci il libro di Speranza. Una domanda, ha pagato tutto di tasca sua?

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 11/01/2021 - 11:33

Preferisco proprio non acquistarlo.

Yossi0

Lun, 11/01/2021 - 11:36

probabilmente era una battuta degna dell'elevato, tanto che lo stesso autore ha capito che non avrebbe fatto ridere nessuno e quindi lo ha ritirato

lavitaebreve

Lun, 11/01/2021 - 11:55

A PROPOSITO DI VIRUS E MINISTRI. COME MAI I SENATORI E I DEPUTATI POSSONO STARE IN CENTINAIA , CON LA SOLA MASCHERINA , AL SENATO E ALLA CAMERA ? E INVECE QUESTO NON SI PUO' FARE NEI RISTORANTI , BAR , CINEMA E TEATRO ?

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Lun, 11/01/2021 - 12:00

Un altro libro che non leggerò mai? Grazie no, c'ho già piena la casa.

ItaliaSvegliati

Lun, 11/01/2021 - 12:12

Se invece di scrivere.....avrebbe fatto il suo dovere valutando la 2 ondata e vaccini adesso non ci troveremmo in questa situazione.....

Ritratto di .COVìPDdì..

.COVìPDdì..

Lun, 11/01/2021 - 12:48

...come modello iTaGlia potevano trovare DECISAMENTE di meglio

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/01/2021 - 12:48

Più capaci a scrivere (male) e chiaccherare invano invece del fare. Grande differenza tra destra e sinisrta.

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Lun, 11/01/2021 - 13:09

Solo in Italia possiamo permettere che un incapace di tal portata sia ancora al suo posto.. la sua opera letteraria dimostra inequivocabilmente la manifesta incapacità a ricoprire il ruolo di ministro della Sanità. E il Quirinale, cosa dice??

Happy1937

Lun, 11/01/2021 - 13:12

Penso che col Pamphlet di Speranza i lettori non abbiano perso nulla.

Ritratto di gianni-2

gianni-2

Lun, 11/01/2021 - 13:25

Questo libro non lo avrei letto nemmeno sotto tortura,

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Lun, 11/01/2021 - 13:31

Ma se ha appena affermato di lavorare H24 (panciatterra), dove ha trovato ilm tempo per fare il ministro. Già, dimenticavo, ha lavorato H24 per scrivere il libro inutile....

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Lun, 11/01/2021 - 13:35

X stefano.f 10.36: "...è stata votata da gran parte dei cittadini italiani ...." non sapevo che lo 0,02 fosse la gran parte dei cittadini italiani, ma si sa, a volte la matematica è un'opinione.

Cheyenne

Lun, 11/01/2021 - 13:41

NON VOGLIAMO LEGGERLO PER NIENTE, CI BASTA LO SCHIFO CHE VEDIAMO

Antenna54

Lun, 11/01/2021 - 13:52

Speranza? Chi è?

jaguar

Lun, 11/01/2021 - 14:00

Diventerà un best-seller nei prossimi anni quando Speranza avrà debellato il virus.

xgerico

Lun, 11/01/2021 - 14:21

Almeno Speranza ha avuto il buon gusto di ritiralo. Il vostro ancora lo pubblicizzate, anche se vecchio.

ziobeppe1951

Lun, 11/01/2021 - 14:34

Speranza chi?

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 11/01/2021 - 14:57

non lo leggeremo mai? Che gran fortuna! temevo proprio il contrario.

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 11/01/2021 - 15:16

Calmapiatta, concordo pienamente. Circa 24.000 persone muoiono ogni giorno per fame o cause ad essa correlate. Tre quarti dei decessi interessano bambini al di sotto dei cinque anni d'età. Altro che coviC

dagoleo

Lun, 11/01/2021 - 15:16

ma come? l'opera omnia di cotal superba mente italica svilita in tanta maniera?

giacarta

Lun, 11/01/2021 - 15:19

l prossimo libro lo scriverà a quattro mani con Arcuri , la recensione di Conte e illustrazioni di Casalino; edizioni Mursia

Sicutnoxsilentis

Lun, 11/01/2021 - 15:35

E dopo “Alla ricerca del tempo perduto”, il capolavoro del fantoccio della DDR “Ma quanto tempo buttato via”. Masterpiece. Leggetelo

baio57

Lun, 11/01/2021 - 15:36

@ xgerico Per pudore il vetero komunista laureato in scienze politiche dovrebbe dimettersi anche solo dopo gli ultimi sviluppi inerenti a Ranieri Guerra ,e fossimo in un paese serio andrebbe quantomeno indagato per procurata epidemia colposa . Rimangono comunque impresse le parole farneticanti di questo oscuro, incapace,dannoso personaggio : " Proveremo ad incidere su alcuni pezzi della vita delle persone che CONSIDERIAMO non essenziaòli ".

anna.53

Lun, 11/01/2021 - 15:49

Bene, lo ha ritirato ma intanto ha sottratto tempo al suo compito di ministro per raccontare anzitempo le sue "gesta". E poi blaterano dei "comportamenti" degli italiani, quali sudditi da fustigare... (a tambur battente su note tv nazionali).

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Lun, 11/01/2021 - 16:11

Siate comprensivi, su ...

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Lun, 11/01/2021 - 16:22

Qualcuno mi potrebbe spiegare perché dovremmo limitare le nostre libertà individuali a causa delle decisioni di un incompetente come Speranza?

Calmapiatta

Lun, 11/01/2021 - 17:15

@baio57 posto un, c.d. off topic. Non capisco perchè vi ostinate a chiamarli "comunisti". Cosa li definisce tali? Hanno varato leggi a favore dei poveri, dei lavoratori? No. Anzi, hanno distrutto il lavoro e massacrato i pensionati. Combattono il capitale? No, sono i migliori amici delle banche.. Pechè comunisti? non sanno neanche loro chi sono!

baio57

Lun, 11/01/2021 - 17:22

@ calmapiatta forse hai ragione sul significato storico, sta di fatto che il ministro della Malattia nel 1989 era iscritto all'Associazione giovanile komunista . Comunque sia ok ..."sinistro" è meglio ?

sparviero51

Lun, 11/01/2021 - 17:52

CHI HA PAGATO QUESTA BUFFONATA ???

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/01/2021 - 19:56

Mi rifiuto di leggerlo, no nvorrei farmi idee strane.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/01/2021 - 19:59

@Calmapiatta - fino a qualche anno fa erano nel PCI, sostenevano il muro di Berlino, erano contro l'occidente perchè a loro dire al di la della cortina di ferro si viveva bene e al di qua male. Son osemrpe le stesse persone qui in Italia che hann osostenuto per decenni le stesse tesi. Tu li vedi cambiati? Io no, sono sempre loro. Magari hanno ancora in tasca la tessera del vecchio partito comunista, a sciogliere ogni dubbio. Poi basta sentirli parlare, peggio ancora governare.