Politica

Lite tv Marattin-Scanzi: "Sei inguardabile", "Ti piaccio con la barba?"

Il deputato di Italia Viva e il giornalista del Fatto si insultano a Otto e mezzo. E sono volate parole grosse, tra l'imbarazzo della Gruber

Lite tv Marattin-Scanzi: "Sei inguardabile", "Ti piaccio con la barba?"

"Marattin, io non ti ho interrotto. E anche se lo avessi fatto, ti avrei fatto un favore, perché sei inguardabile, oltre che inascoltabile…", "Ma come, non ti piaccio con la barba lunga? Pensavo di piacerti!". Ecco il botta e riposta al fulmicotone tra Andrea Scanzi e Luigi Marattin.

Il "tele-scazzo" è andato in onda ieri sera durante Otto e mezzo. E la lite tra il deputato di Italia Viva e il giornalista de Il Fatto Quotidiano ha messo in imbarazzo (non poco) la padrona di casa. "No, no, per favore, no, no, no, scusate…parliamo e teniamo il dibattito a un livello di decenza", il tentativo di Lilli Gruber di riportare la calma e l'ordine. Ma la sua voce veniva coperta dalle continue frecciatine tra i due ospiti: "Peccato, pensavo di piacerti", "Ma vai tranquillo Marattin, vai tranquillo…".

"Sei inguardabile contenutisticamente. Di sicuro non faccio riferimenti estetici, perché ho ben altri gusti Marattin". E Marattin replica: "Bah, questo non lo so…". E la firma del Fatto affonda ancora: "Tu fai parte di un governo che non c'entra niente con te, anche perché sostanzialmente non hai esistenza politica e poi fai parte di Forza Italia, fai l'opposizione con loro".

L'antipatia di Scanzi verso Matteo Renzi e tutti i renziani è nota, per non dire notissima e a più riprese durante la puntata di Otto e mezzo la "penna" ha attaccato Marattin: "I renziani ormai non esistono più in natura, sono sotto il 4% dei voti..". Uscite su uscite alle quali l'ex Pd ha replicato così: "Ma tu sei ossessionato dalle dimensioni, come quelli insicuri…".

Una polemica che Scanzi è tornato ad alimentare su Facebook, dove - riprendendo il filmato del loro scontro - ha scritto: "Perché i renziani stanno dentro il governo e lo bastonano senza farlo cadere? Perché in natura non esistono. Renzi credeva di avere chissà quale esercito e si ritrova sotto il 4 come un Calenda qualsiasi, e peraltro Calenda è molto più bravo di lui. I renziani abbaiano ma non mordono, perché in natura non esistono e non li vota neanche il gatto". Ma non è tutto, perché ha aggiunto: "Ehilà, pure in homepage sul Corriere della sera. Troppa grazia. Da notare l'originalità della 'critica': 'Sei ossessionato'. Proprio come i Bondi e Ghedini dicevano a Travaglio. I renziani sono banali anche negli insulti: brutte copie in tutto e per tutto dei berlusconiani. Poveracci. Che poi: se l’argomento del dibattito è Renzi, di cosa diavolo dovrei parlare, di quanto sia figa Rosario Dawson o di quanto sia bello il rovescio di Shapovalov? Roba da matti. Il renzismo è davvero il nulla del nulla".

Commenti