Politica

La Boschi ora infrange il tabù-Salvini: "No a veti, ci sono emergenze"

Si sta delineando il governo delle larghe intese voluto da Mattarella con a capo Mario Draghi: Maria Elena Boschi traccia la linea di Italia viva

La Boschi ora infrange il tabù-Salvini: "No a veti, ci sono emergenze"

Mario Draghi ha ultimato il primo giro di consultazioni con i partiti ed è previsto che a breve ce ne sarà un altro. Alla luce delle attuali posizioni, tutti i partiti sembarno essere propensi a dare la loro disponibilità a Mario Draghi per formare la maggioranza, tranne Fratelli d'Italia. Si sta andando a formare un governo di larghe intese che dorvà gestire le emergenze più stringenti del nostro Paese in tempi rapidi. Sarà una configurazione insolita e anomala, che Maria Elena Boschi ha commentato ai microfoni del Tg2, delineando anche quale potrebbe essere l'approccio di Italia viva con le forze che fino a pochi giorni fa rappresentavano l'opposizione.

L'ex ministro, una delle fedelissime di Matteo Renzi, ha mostrato la volontà di apertura anche verso Matteo Salvini, senza pregiudiziale: "Mattarella ha rivolto un appello a tutte le forze politiche per un governo istituzionale per affrontare un'emergenza sanitaria economica e sociale. Qui non si tratta di scegliere le alleanze politiche per le prossime elezioni". Un atteggiamento propositivo, che Maria Elena Boschi mostra anche verso Antonio Conte, il cui governo è caduto per mano di Italia viva. E sull'ipotesi di Giuseppe Conte come ministro, il partito di Renzi sembra non avere nulla in contrario: "Non abbiamo messo nessun veto su nessun nome. Saranno Mattarella e Draghi a scegliere la squadra di Governo. L'importante è che si tratti di persone competenti. Mi auguro che le altre forze politiche non inizino un mercato sui nomi, perchè sarebbe incomprensibile in una fase di emergenza come questa".

Ora, per la capogruppo alla Camera di Italia viva, c'è solo una priorità, ossia che "arrivi presto il Governo Draghi, perchè sarebbe una vittoria dell'Italia. Un Governo Draghi significa un piano vaccini che funziona e spendere bene i 200 miliardi del Recovery. Quindi una garanzia per i nostri figli".

L'intervista al Tg2 di Maria Elena Boschi conferma quanto già dichiarato su Il Messaggero, dove ha rivendicato il foverno Draghi come una vittoria di Italia viva: "Il nostro obiettivo era semplicemente dar vita a un governo migliore di quello uscente. Credo che ci siamo riusciti e che nessuno possa più far polemica sull'opportunità della crisi".

Maria Elena Boschi, poi, sul quotidiano ha sottolineato come "sicuramente ci sarebbero stati nomi di donne di alto profilo capaci di svolgere questo ruolo, ma penso che per l'esperienza maturata in Europa in questi anni e la competenza economico-finanziaria, oltre che per sensibilità politica, Draghi sia un nome eccellente".

Commenti