Mattarella predica calma: prima si vota il referendum

Linea attendista del Colle: ancora non siamo di fronte a una crisi. Impossibile sciogliere le Camere adesso

Sergio Mattarella

Ha scritto a Xi Jinping, si è fatto fotografare con i cinesini delle scuole elementari romane, ha persino organizzato un concerto nella Cappella Paolina con la pianista Jin Ju. Ma ricucire con Pechino, infuriata con il governo italiano per le misure sanitarie contro il coronavirus, gli sembrerà una passeggiata di salute. Il vero lavoraccio, la mission impossible di Sergio Mattarella, sarà infatti mettere pace tra Giuseppe Conte e Matteo Renzi. Un'operazione diplomatica delicatissima, che potrebbe scattare stamattina, se lo scontro interno continuerà e se il presidente avrà voglia e spazio per un'ennesima mediazione.

Il premier ha chiamato il Quirinale e ha chiesto di essere ricevuto. Un incontro che ufficialmente, spiegano dal Colle, «allo stato non è in agenda» e che però non si può nemmeno escludere visti i chiari di luna: lo smarcamento continuo di Italia Viva, la rissa sulla prescrizione, la minaccia di una mozione di sfiducia contro Bonafede, l'assenza delle ministre renziane alla riunione a Palazzo Chigi, lo sfogo duro di Conte, la replica urticante del senatore di Rignano. Tutto ciò mette a rischio la stabilità dell'esecutivo e in forte allarme il presidente della Repubblica. Vero che nessuno nella coalizione vuole il voto, ma è altrettanto vero che basta niente per provocare l'incidente.

E Mattarella si prepara alla bisogna con il suo consueto atteggiamento, la forza tranquilla del disincanto. Primo punto: bisognerà capire se davvero il premier salirà sul Colle. «Vediamo che cosa succede stanotte...», dicono al Quirinale. Secondo: i vertici di questo tipo sono routine, non c'è nulla di insolito se Conte vuole incontrare il capo dello Stato. Terzo: non è affatto detto che Giuseppi intenda gettare la spugna. Anzi, più probabilmente informerà Mattarella della situazione, ascolterà qualche consiglio, chiederà una mediazione.

Il presidente, al momento, non ha ancora fissato una strategia. O meglio, seguendo la linea stabilita nelle due precedenti crisi, deciderà volta per volta e affronterà i problemi «solo se e quando si presenteranno». Così ha fatto durante le lunghe trattative che hanno portato alla nascita prima dell'esecutivo gialloverde e poi di quello giallorosso, così farà anche a partire da oggi. In più, non siamo di fronte a una vera crisi di governo. Non ancora almeno, Conte potrebbe reggere. E se «per caso» cadrà, Mattarella procederà a una rapida consultazione delle forze politiche per capire in fretta se ci saranno dei margini per riavvicinare le parti o se i contendenti si mostreranno più coriacei dei cinesi. Una cosa è certa, che comunque non potrà sciogliere subito le Camere. C'è, prima, il referendum sul taglio dei parlamentari fissato per il 29 marzo. Poi toccherà armonizzare le leggi elettorali, ridisegnare i collegi, emettere i decreti. In caso di crisi, se davvero non resterà Conte a Palazzo Chigi, spetterà a un governo tecnico portare il Paese alle urne, a fine primavera. Ma, come dicono dal Colle, un problema alla volta.

Commenti

dredd

Ven, 14/02/2020 - 10:10

Ovvio

fifaus

Ven, 14/02/2020 - 10:16

la solita sceneggiata: niente voto per gli italiani...

apostata

Ven, 14/02/2020 - 10:17

mi sembra logico che voglia muoversi sulla scacchiera con strategie, ammiccamenti e tempistiche regolati da un unico obiettivo, quello di essere confermato al colle

Ritratto di Montagner

Montagner

Ven, 14/02/2020 - 10:18

Il comportamento del sig. Mattarella è un po' ondivago. . . . . Presidente, utilizzi fino in fondo le sue prerogative: CI FACCIA VOTARE !!

xgerico

Ven, 14/02/2020 - 10:19

Da quel dì che lo vado scrivendo che non si può andare al voto prima del referendum!

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 14/02/2020 - 10:22

Certo, non siamo ancora di fronte ad una crisi, prima del voto dobbiamo "accogliere" ancora qualche decina di migliaia di clandestini, varare altre leggi ammazza aziende e strozza cittadini, firmare i capestri che la UE ci vuole imporre, con un presidente simile non si può fare altro che attendere la rovina, é in incapace manovrato dalla sinistra !

silvan.don

Ven, 14/02/2020 - 10:25

Scalfaro, Napolitano e Mattarella: la freccia la vedo a scendere. Ce ne sarà mai uno del quale sentirmi fiero?

silvano45

Ven, 14/02/2020 - 10:27

Per tutti gli ultimi tre presidenti eletti sempre dagli ex democristiani ed ex comunisti non è mai tempo di votare.Sembra sia meglio nominare quelli non scelti dal popolo i Ciampi Dini Monti Letta questo per il bene del paese!!!!!!!!!!!!!

umbe65it

Ven, 14/02/2020 - 10:30

Tirare a campare.

maurizio50

Ven, 14/02/2020 - 10:31

Un altro "incollato" alla sedia!!!!!!!

Ritratto di nordest

nordest

Ven, 14/02/2020 - 10:34

C’era da aspettarselo ! siamo nella melma più assoluta tutto è fermo : il governo è in mano a degli sprovveduti incapaci e bugiardi siamo nella recensione più tremenda, però per Mattarella va tutto bene ,avrei giustificato Napolitano! Ma non lei signor presidente, il popolo italiano sta soffrendo non funziona nulla in questa nazione cosa dobbiamo pensare ? Non certo bene .

er_sola

Ven, 14/02/2020 - 10:40

Si, si, si vede che ha a cuore le sorti del paese lasciandolo in mano a questi incapaci che ci stanno rovinando la vita!!!

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Ven, 14/02/2020 - 10:46

Mattarella ha dichiarato pubblicamente il vero fine del referendum. Ringraziamo FI, PD e M5S, complici in questa ridicola faccenda dopo aver votato la riforma. Così, il ridicolo "risparmio" (poco più dello 0,0001% del budget statale) risultante dal taglio dei parlamentari sarà rimandato a fra qualche anno grazie alle spese per il referendum. Il rapporto tra il "risparmio" e l'assegno di mantenimento all'UE è 1:230, 1:3000 per gli interessi sul debito, 1:150 per le forze armate che non difendono i confini, 1:70 per nutrire e alloggiare i coloni africani arrivati a soppiantarci.

paolo sanfilippo

Ven, 14/02/2020 - 10:57

Buongiorno, io la vedo diversamente. Mattarella è stato fatto Presidente grazie a Renzi, per cui ha un grosso debito di riconoscenza verso di lui. Conte va da Mattarella per cercare di portare Renzi ad un atteggiamento più collaborativo. Tutti e tre sono d'accordo a prolungare il governo almeno sino alla nomina del nuovo Capo di Stato.

SuperMax

Ven, 14/02/2020 - 10:58

Non avevo dubbi che avrebbe fatto di tutto per non farci votare.... adesso annuncia già che in caso di crisi prima dell'autunno non si vota... come dire a Renzi è inutile che fai saltare il banco tanto io gli italiani non li faccio votare....

killkoms

Ven, 14/02/2020 - 11:03

deve favorire i suo i scagnoz zi!

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 14/02/2020 - 11:04

La calma poteva andare bene in altri tempi. Ora il mondo corre, e non aspetta di certo le decisioni di politici decotti o privi di consenso. La politica, ormai, rincorre la società e gli accadimenti , e nel farlo crea regolarmente danni e intralci alla gente. La gente starebbe ai tempi , mentre la politica fa di tutto per intralciarla.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 14/02/2020 - 11:04

Capirai, la totalità degli italiani capisce a cosa si riferisce il referendum.Roba da matti. Uno vota SI e l'altro vota NO tanto per mettere una croce a caso.

hectorre

Ven, 14/02/2020 - 11:08

diventa difficile pensare che possa mandare a casa chi lo ha messo su quello scranno!!!....è un uomo del pd, è del pd!!!!!......sono sempre più disgustato da questa politica, fatta solo di poltrone ed interessi personali......le priorità di questo governo?....processare Salvini, aprire i porti, soldi a coop per i clandestini e mantenere la poltrona ad ogni costo

Giorgio Colomba

Ven, 14/02/2020 - 11:11

Eh già, non ha alcun motivo di avere fretta, lui.

amicomuffo

Ven, 14/02/2020 - 11:12

Egregio Presidente, se la nazione implode e và in default, lei chi comanderà alla fine?

MammaCeccoMiTocca

Ven, 14/02/2020 - 11:15

Ma allora viene da chiedersi: Il Presidente è il garante della costituzione, il garante degli Italiani, oppure il Presidente è il garante del PD ? Questo è il dilemma.

FrancoM

Ven, 14/02/2020 - 11:15

Così l'Italia affonda ulteriormente e gli sciacalli delle banche e affini si aggiustano il tovagliolo. It tutto al modico costo di 224 Milioni di Euro all'anno (equivalente al reddito medio di circa 7500 famiglie) usato per mantenere la Presidenza della Repubblica e i suoi 765 dipendenti (costo omnicomprensivo 292 mila euro a dipendente).

Ritratto di combirio

combirio

Ven, 14/02/2020 - 11:16

Si certo! che fretta c' è ? Noi siamo il paese del rimando abbiamo tempo! Se da 20 anni non cresciamo e da 5° potenza industriale siamo passati a 40° è un dettaglio! L' importante che la casta mantenga saldamente i suoi privilegi difesi dai suoi difensori più integerrimi. Cosa importa se anche davanti a Cagliari possono pescare gli algerini impunemente, siamo talmente presi a traghettare migranti irregolari e incontrollati che tutto il resto passa in secondo piano. Chissà se faranno lo stesso se arriverà il virus cinese? Ma c'è tempo.....le nomine degli enti, fare aumenti a chi sta già bene, decidere il nuovo presidente, nel frattempo l' Italia è in caduta libera in tutti i settori.............Auguri.

Ritratto di sepen

sepen

Ven, 14/02/2020 - 11:17

Ettepareva... Le solite liturgie trite e ritrite come se fossimo ancora ai tempi di Fanfani e Moro. Intanto siamo ultimi in Europa per la crescita, la Turchia invade la Libia a 200 km da casa nostra, immigrati a gogò, disoccupazione, produzione in calo.... Però abbiamo la costituzione più bella del mondo, vuoi mettere?

xgerico

Ven, 14/02/2020 - 11:18

@Quintus_Sertorius-Ven, 14/02/2020 - 10:46. haaaaa per lei invece andare alle elezioni e un bel risparmio, magari ripristinare anche i vitalizi??? Una domanda in America con 250 milioni di abitanti quanti parlamentari ci sono?

Ritratto di erapaglia

erapaglia

Ven, 14/02/2020 - 11:19

Per quale motivo volete votare? non avete altro da fare che perdere tempo? sapete benissimo che le cose non cambiano, voi così volete solo dare la poltrona e relativo stipendio a chi vi ha drogato il cervello per mesi. Questo centrodestra, di centro e di destra non ha nulla, è solo un covo di pseudo liberali, ma il liberalismo è una ideologia sconfitta dalla storia, il liberalismo produce mostri, mafiosi, malaffare, corrotti, disuguaglianze. Non è certo il pensiero di DESTRA, che dovrebbe volere rendere una NAZIONE forte, orgogliosa e pieno di eccellenze, per riuscire in questo bisogna istruire il popolo, assistere i più deboli per farli diventare forti, ebbene questo chiamasi DESTRA SOCIALE, qualcosa che in Italia non esiste. Anche il peggiore dei comunisti è meglio di un liberista.

paolo1944

Ven, 14/02/2020 - 11:20

Forse finalmente tutti cominciano a capire l'entità del bidone di Renzi a Berlusconi e al centrodestra con l'elezione di questo individuo a presidente (minuscolo). Questa tragedia dei presidenti obbligatoriamente di sinistra da 40 anni deve finire, firmate tutti il referendum della Meloni per l'elezione diretta del PdR.

xgerico

Ven, 14/02/2020 - 11:21

Ricordo che il taglio dei parlamentari e una legge, la richiesta di referendum e stata fatta dalla destra! Ora criticate il vostro partito???

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 14/02/2020 - 11:21

I Mattei della discordia, non fanno bene a nessuno. Che il nome porti sfiga? MatteoR contro Conte, ma anche MatteoS litiga con la Meloni. SuperEGO!!!!

cordamolle

Ven, 14/02/2020 - 11:22

ma che strano.L'uomo più a sinistra di tutti che salva ancora una volta i compagni del Pd.Che arbitro davvero imparziale,come al solito.E soprattutto di carisma e piglio!!!!Ricordiamoci chi rappresenta e chi ha votato costui..................il 15%del parlamento!!!!!!

ginobernard

Ven, 14/02/2020 - 11:22

secondo me il problema non è il numero dei parlamentari ... caso mai la loro qualità. Siamo sempre lì ... le competenze. Uno viene eletto ministro ... ma siamo sicuri che sia all'altezza ? tutti ? ci sono ministri abbastanza improponibili. Improvvisati.

dallebandenere

Ven, 14/02/2020 - 11:32

Ma certo,ci vuole calma.Ultimi per previsione di PIL 2020 in Europa,produzione industriale a picco,attività che muoiono come mosche,aumenti IVA alle porte,milioni di sfaccendati (autoctoni e alloctoni) sussidiati dallo stato a bighellonare strada...Ci vuole calma.Tutto è sotto controllo...

0rl4nd0

Ven, 14/02/2020 - 11:39

certo come no! chi aveva dubbi?

xgerico

Ven, 14/02/2020 - 11:40

Il referendum lo ha voluto l'opposizione altrimenti non vene era bisogno!

flip

Ven, 14/02/2020 - 11:43

Silvan don. prova a scorrere la lista dei presidenti delle repubblica che abbiamo avuto......di eccezionali ne abbiamo avuti si e no due!

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 14/02/2020 - 11:47

per carità guai far votare gli italiani. votare è da fassisti e razzisti!

tormalinaner

Ven, 14/02/2020 - 11:49

IL tirare a campare di Mattarella porta danni economici e mancata crescita. Il popolo è confuso da una minoranza al governo che tira a campare solo per la loro pensione.

jaguar

Ven, 14/02/2020 - 11:55

"Ancora non siamo di fronte a una crisi" dice Mattarella, ma secondo lui quali sarebbero i segnali di una crisi, menarsi da mattina a sera?

antoniopochesci

Ven, 14/02/2020 - 11:57

Quaeta non movere et mota quaetare: questo è il motto e la bandiera dell'immobilismo e di chi fa del tirare a campare la sua filosofia di vita. All'indomani della nascita del Conte bis, scrissi che il principale responsabile dell'impaludamento della politica italiana sarebbe stato il Presidente Mattarella. Però in Italia si può parlare male di Garibaldi, della Madonna, del Papa e di tutti i Mostri Sacri del Pantheon italico, ma se ti azzardi a sollevare qualche refolo di vento sull'attuale inquilino del Colle, ti becchi come minimo la fatwa dei suoi pasdaran per i quali la sua "saggezza, equilibrio, figura, ecc" sono considerati un tabù ed un dogma a cui obtorto collo bisogna sottostare. Punto e basta.

marc59

Ven, 14/02/2020 - 12:00

Questo suo comportamento sta arrecando danni incalcolabili al Paese. Altro che pensiero ai giovani, gli stanno distruggendo il futuro.

APG

Ven, 14/02/2020 - 12:05

@antoniopochesci - Ti dò ragione al 100%.

Ritratto di ocampo

ocampo

Ven, 14/02/2020 - 12:11

credo che ci stiamo veramente stancando...

buonaparte

Ven, 14/02/2020 - 12:22

mattarella tirerà avanti per la votazione perchè piu tempo passa e piu voti prenderà il pd con le mancette di qua e di la ..prima non si potevano fare e cerano tutti i media di sinistra dalla rai3 a la7 a corriere repubblica e ecc. che strillavano sul debito e l'orlo del disastro ora che le fanno il pd non si muove foglia. anzi si continua ancora a parlare di rdc e quota 100..dall'europa nessun comunicato prima arrivavano prima ancora che fossero discussi in cdm neanche in parlamento.. vergogna sinistra ed i suoi media .

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Ven, 14/02/2020 - 12:24

Dai presidente che dopo il referendum ti inventerai il compleanno di Topolino,l'onomastico di nonna papera e via dicendo.VOGLIAMO VOTARE,VOGLIAMO VOTARE.

xgerico

Ven, 14/02/2020 - 12:24

Hoooooo mentre state qui a disquisire la legge sulla prescrizione e passata.

VittorioMar

Ven, 14/02/2020 - 12:25

..c'e' sempre qualcosa prima ma.... MAI GLI ITALIANI....UE permettendo....

epc

Ven, 14/02/2020 - 12:31

Non si può andare al voto prima del referendum, ovviamente! Non sarebbe conveniente alle sinistre! Prima bisogna "ridisegnare i collegi" a seconda di dove sono localizzate le roccaforti piddogrilline; ovvero fare in modo, che ne so, che l'Emilia Romagna elegga 160 deputati e la Lombardia 2......

evuggio

Ven, 14/02/2020 - 12:46

L'importante è mantenere la calma; cosa volete che sia il piccolo dettaglio di essere l'ultima economia dell'UE e la gente si suicida perchè non ce la fa più? Il governo si che ha capito il messaggio: infatti NON SI MUOVE, fa solo moina!

Ritratto di michageo

michageo

Ven, 14/02/2020 - 12:49

..,.e se per ipotesi, il referendum fallisse, non ci sono più scuse per menare il can per l'aia,.........

bernardo47

Ven, 14/02/2020 - 12:55

Mattarella grande Presidente....Renzi il solito cialtrone politicamente parlando. E sprofonda pure nelle intenzioni di voto il Renzi. Sta portando al massacro anche i suoi parlamentari che non saranno rieletti.

fergo01

Ven, 14/02/2020 - 13:13

il tenore dell'incontro tra il pdr e renzi sarà questo: "a renzinobbello... abbassa la cresta altrimenti 3/4 di voi se ne vanno a casa e ci ritroviamo i fascisti a comandare".... nulla di nuovo sotto il sole

Antonio Chichierchia

Ven, 14/02/2020 - 13:23

Ci vorrebbe qualcuno che invece di tirare a campare affrontasse il discorso della vetustà della nostra costituzione, scritta quando l'Unione Europea non esisteva (oggi esiste e condiziona), quando in Cina c'erano Mao Tse Tong e le guardie rosse, quando I tedeschi dell'Est sparavano su quelli che cercavano di fuggire dal Komunismo ...Nel frattempo in Cina costruiscono ospedali e stazioni ferroviare ala velocità della luce, in Europa non c'è più una stradina nei ventisei paesi della UE che non brilli di pulizia mentre vicino al campidoglio volteggiano i gabbiani .... L'Argentina si avvicina sempre più.

lisanna

Ven, 14/02/2020 - 13:26

situazione eccezionale?rimandare il referendum : e' piu' urgente dare un vero governo al paese o fare un referendum che si puo' rimandare? dato che c'e' da rifare anche la legge elettorale? Mattarella se cavilla con le leggi i tempi ecc fara' dellItalia una balena spiaggiata (cioe' proseguire sul nulla come in qs mesi)

Mborsa

Ven, 14/02/2020 - 13:31

E' evidente che potrà essere sciolto il parlamento solo dopo il referendum! Basta deciderlo ora,senza formalizzarlo, in modo da preparare i nuovi collegi elettorali per fine aprile. Le elezioni a giugno si possono fare benissimo, basta che ci sia l'accordo del PD! Tirare in lungo in questo governo immobile e litigioso non conviene neppure a Zingaretti.

ST6

Ven, 14/02/2020 - 14:21

Nessun problema: l'Italia è tutta con Salvini e lo dimostrerà certamente al voto.

maurizio-macold

Ven, 14/02/2020 - 14:30

A che serve il taglio dei senatori e deputati dei palazzi romani (tre o quattrocento in tutto) se poi nei parlamenti regionali ce ne sono migliaia e migliaia. Ad esempio il numero dei parlamentari siciliani a Palermo e' di gran lunga superiore a quello dei senatori e deputati dei palazzi a Roma, per non parlare poi dello stuolo di portaborse ed amichetti vari. Vale la pena fare un referendum?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 14/02/2020 - 15:48

Ci sarà bisogno di tanti parlamentari per giudicarlo.

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 14/02/2020 - 18:30

il colle plaude ... si si... prima di tutto arrivi qualche nuovo fallimento poi si vedra! tanto la colpa sara sempre di berlusconi o di salvini , comunque della destra perche solo la sinistra puo salvare l'italia dei fallimenti e delle tasse

Antonio Chichierchia

Ven, 14/02/2020 - 20:18

Perchè tagliare il numero dei parlamentari? Se l'obiettivo è il risparmio, basta ridurre gli stipendi e le indennità.Buoni pasto per tutti come i comuni cittadini che lavorano e lasciano sul tavolo il 60% del loro reddito.!Con 300 parlamentari in meno oltretutto sarà più facile "acquistare" la maggioranza.