Matteo controcorrente sui rom: "Festa? Se rubassero di meno..."

I Rom? Vera festa sarebbe se rubassero di meno. Parola di Matteo Salvini, che è intervenuto con una provocazione sulla Giornata internazionale dei Rom, Sinti e Caminanti che è stata celebrata ieri. Mentre rimbalzavano sui social e sui siti istituzionali le varie prese di posizione - da quella di Papa Francesco a quella del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che alla giornata ha dedicato un apposito messaggio - il leader della Lega è intervenuto con un post su Facebook: «Oggi - ha scritto - è la Giornata internazionale di Rom, Sinti e Caminanti. Se molti di loro lavorassero di più e rubassero di meno, se molti di loro mandassero i figli a scuola invece di educarli al furto, sarebbe davvero una festa... Un abbraccio ai giostrai, che lavorano onestamente».

Una presa di posizione controcorrente, rispetto alla ridda di dichiarazioni celebrative. Dal capo dello Stato Mattarella un invito al dialogo e all'integrazione: «Desidero rivolgere il mio augurio a tutte le persone che hanno radici nella cultura millenaria di questi popoli antichi, e che ne condividono, oggi, i problemi, le difficoltà, le speranze. La strada dell'integrazione, nel rispetto della libertà di espressione di ciascuna cultura, è il punto di forza della comune vicenda europea». Anche da Papa Francesco è arrivato un pensiero: «Auguro pace e fratellanza ai membri di questi antichi popoli, e auspico che la giornata favorisca la cultura dell'incontro, con la buona volontà di conoscersi e rispettarsi reciprocamente».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.