Gualtieri posta "Bella ciao". Ira della Meloni: "Scrivi il decreto"

Una cittadina tedesca ha cantato dai suoi balconi "la canzone della libertà" italiana. Il ministro dell'Economia ha condiviso su Twitter il video e scatenato le polemiche

"Grazie a chi, da ogni angolo del mondo, sta mandando messaggi di solidarietà al nostro Paese, alla nostra gente, che combatte con coraggio e dignità questo nemico invisibile. Ieri come oggi, si lotta per la libertà". È l'ultimo tweet del ministro dell'Economia Roberto Gualtieri che sotto a queste parole di ringraziamento ha pubblicato un video di "Bella Ciao" scatenando le polemiche

Per solidarietà con l'Italia, Bamberg, cittadina tedesca vicino a Norimberga, ha cantato dai suoi balconi "la canzone della libertà" italiana, "Bella ciao". "Carissimi italiani, in questo momento difficile per tutti ci teniamo a farvi sapere che vi siamo molto vicini - ha spiegato un uomo nel video -. Siamo stati molto colpiti e ci siamo particolarmente emozionati nel vedere le vostre reazioni all'isolamento mentre cantate dai balconi di casa. Abbiamo quindi deciso di unirci al vostro coro e di cantare per voi la canzone di libertà per eccellenza: Bella ciao. Ci auguriamo che questa canzone possa costituire per tutti l'inno di liberazione dal virus. Un abbraccio, i vostri amici tedeschi". Dopo questa introduzione, uomini, donne, bambini hanno iniziato a cantare "la canzone della libertà", suonando strumenti e sventolando felici il tricolore.

Il video, pubblicato sui social, è stato condiviso dal ministro dell'Economia Roberto Gualtieri che ha anche commentato: "Grazie a chi, da ogni angolo del mondo, sta mandando messaggi di solidarietà al nostro Paese, alla nostra gente, che combatte con coraggio e dignità questo nemico invisibile. Ieri come oggi, si lotta per la libertà". Parole che non nascondono la felicità del ministro che con la canzione ha una certa familiarità. "Bella ciao" infatti piace molto a Gualtieri, che l'ha persino suonata con la chitarra acustica durante una puntata di Alta Fedeltà, web-talk nel quale gli europarlamentari si raccontano attraverso una playlist. "'Bella ciao' è una canzone stupenda, italiana, europea e mondiale", aveva dichiarato.

Ma il video della cittadina tedesca non è stato condiviso solo da Gualtieri. Anche il Presidente dell'Europarlamento, David Sassoli, lo ha pubblicato sul suo profilo Facebook commentando: "Questa è l'Europa che ci piace".

Post che non sono passati inosservati. Anzi, hanno subito scatenato le polemiche. "Se vuoi davvero lottare per l'Italia lascia stare 'Bella Ciao' e le chitarre - ha tuonato Giorgia Meloni su Twitter -. Scrivi un decreto essenziale e snello per affrontare l'emergenza coronavirus, partendo dal rinvio di tutti i pagamenti". Poi ha aggiunto: "Mentre tu condividi canzoni famiglie, imprese e lavoratori sono nel caos". A sbottare contro il ministro dell'Economia anche decine di utenti sul social. "Disgustoso", "Rovina del Paese", "State umiliando le partite IVA e i lavoratori autonomi", si legge tra i commenti mentre in molti si chiedono: "Ma il decreto dov'è?".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Mer, 18/03/2020 - 10:42

La "canzone della libertà"? O la canzone del borghese annoiato, con troppo tempo libero e troppo poco senso della storia?

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 18/03/2020 - 11:59

stupendo aver messo a capo del mef un docente universitario che insegna...storia!"robba" che neanche i paesi del V mondo non ci sarebbero mai arrivati!!!

piragnasiculo

Mer, 18/03/2020 - 13:49

È assolutamente indifendibile! In questo grave momento per la nazione, per la gente comune, per tutti gli impegnati a combattere il propagarsi della pandemia, con in prima fila medici, infermieri, parasanitari, medici di famiglia , associazioni di volontari, CRI, MISERICORDIE, ANFASS ETC, FORZE DELL'ORDINE, AMMINISTRATORI LOCALI Nell'occhio del ciclone, Questo signore Dimostra il DILETTANTISMO di molti di quelli che siedono a governare la 6 Potenza mondiale.....MA ANCHE IL SIG. SASSOLI NON S' DA MENO, D'ALTRA PARTE LUI SI DEVE AFFIANCARE ALLA LAGARDE......POVERA EUROPA DEI POPOLI!!!!

Claudip

Mer, 18/03/2020 - 15:50

Il decreto è già stato approvato da presidente repubblica come al solito la sciacalla parla per dare aria alla bocca - si starnazza bene dall opposizione - guardi meglio le regioni dove c è anche il suo partito gone sono messe bene tipo Lombardia e Veneto!!!!o in Calabria dove un suo eletto è stato già arrestato !!!

evuggio

Gio, 19/03/2020 - 10:10

se in questo momento polemizzare è da irresponsabili, chi provoca cos'è? si accettano suggerimenti

Duka

Gio, 19/03/2020 - 10:21

Sig. Gualtieri se ha la vena del canto faccia pure contento lei, però dia una occhiata anche alle faccende più importanti ad esempio il prezzo alla pompa del carburante invariato non ostante il crollo del petrolio, oppure i pedaggi autostradali viaggiando l'80% in meno del traffico abituale anche le manutenzione già scadenti prima ora saranno a zero ma il pedaggio non cambia. Due esempi ma ne possiamo citare almeno un migliaio.

Giorgio5819

Gio, 19/03/2020 - 13:20

Soggetto senza senso della vergogna.