Il Nord rischia nuove zone rosse E ora chi "evade" potrà essere punito

Altri 778 contagiati. Arezzo, maestra positiva: 112 bambini in quarantena

Allargamento delle zone rosse ed eventuale proroga delle misure di isolamento e contenimento, compresa ovviamente la chiusura di scuole e uffici pubblici. Covid-19 non rallenta e l'assedio deve continuare. Il bollettino quotidiano della Protezione Civile e dell'Istituto Superiore di Sanità aggiorna i dati sul contagio che compongono pezzo dopo pezzo l'identikit del coronavirus che qui in Italia e in particolare in Lombardia sta mettendo sotto pressione il servizio sanitario nazionale con un'epidemia che non ha precedenti nel nostro Paese da almeno mezzo secolo. E il presidente Iss, Silvio Brusaferro ha confermato che la «realtà della Lombardia è particolare perché i dati mostrano un incremento in alcune aree» e quindi si sta valutando se allargare la zona rossa al bergamasco.

E l'Iss sta anche studiando misure per chi viola l'isolamento domiciliare. «Non rispettare la quarantena, specie se si è positivi al Covid-19, e uscire non è una bravata. Non si deve fare. E stiamo studiando delle conseguenze», avverte Brusaferro.

I casi totali sono 4.636, cifra che contiene i 523 guariti e i 197 deceduti di ieri. Nel confronto con il totale di due giorni fa abbiamo 778 casi in più, in Lombardia sono 361.

Tre i dati che destano maggiore preoccupazione nelle autorità sanitarie. Il primo è quello che riguarda le persone ricoverate in terapia intensiva. Sono 462 i casi critici aumentati quindi di 111 unità in un solo giorno. Un dato che rappresenta il 19 per cento del totale e che dunque è quello che rischia di mandare in tilt il sistema. Per questo il commissario all'emergenza Borrelli ha pianificato l'eventuale allestimento di ospedali da campo e soprattutto il reperimento di ausili respiratori che possono essere usati anche a domicilio in alternativa al ricovero.

Il secondo è che tra i contagiati la percentuale di medici infermieri e operatori sanitari è davvero alta. «Vengono stimati sopra i 250 gli operatori che in questo momento vengono valutati sia positivi che come contatti stretti», ha precisato il presidente Iss, Silvio Brusaferro. L'altro dato preoccupante è quello della mortalità che sicuramente dovrà essere rivalutato alla fine dell'epidemia, come sottolinea anche l'Organizzazione Mondiale della Sanità, ma che al momento è davvero alto: il 4,25 del totale mentre la percentuale dei guariti è l'11,28. Numeri che andranno aggiornati ma ai quali occorre affiancare il dato dell'età e della comorbilità. I deceduti di ieri avevano un'età compresa tra i 62 ed i 95 anni e l'età media dei morti è in generale di 81 anni. La maggioranza aveva patologie pregresse. La Lombardia resta la regione più in affanno con 2.612 casi totali e 309 persone in terapia intensiva ma ci sono situazioni di allarme anche in altre regioni.

Ad Arezzo una maestra è risultata positiva al coronavirus e di conseguenza 112 bambini che frequentavano la stessa scuola sono stati messi in isolamento domiciliare in attesa dell'esito dei test. A Roma si attende con il fiato sospeso l'esito dei controlli su tutto il personale dell'ospedale San Giovanni che è entrato in contatto con la donna di 87 anni deceduta due giorni fa e risultata positiva al coronavirus. Tutti, medici ed infermieri, si trovano in isolamento domiciliare. Un altro ospedale sotto osservazione è Molinette di Torino dove due anziani coniugi non hanno avvertito i sanitari che avevano avuto contatti con il figlio che lavora in zona rossa vicino Lodi. Soltanto dopo alcuni giorni di ricovero è emerso che erano positivi al Covid-19 e tutto il reparto dove si trovavano altri degenti è stato messo in quarantena.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

oracolodidelfo

Sab, 07/03/2020 - 09:51

Brusaferro, i clandestini, liberi di scorrazzare in bicicletta per le stradine di campagna dalla zona rossa in ogni dove, come faranno ad essere puniti? Ma dove vivete?

lolafalana

Sab, 07/03/2020 - 10:05

Se aspettano ancora ad allargare questa cavolo di "zona Rossa", hanno la reazione di un bradipo addormentato questi inetti...

Assix

Sab, 07/03/2020 - 10:12

La mortalità non può essere calcolata come rapporto tra decessi e malati (che possono ancora morire) ma come rapporto tra decessi e casi "conclusi" che sono in totale 720 (197 morti e 523 guariti) quindi è del 27% (197/720)

detto-fra-noi

Sab, 07/03/2020 - 10:34

Che questa storia (tutta costruita a tavolino come altre scellerate iniziative dei burocrati di Bruxxelles) non diventi il pretesto per instaurare la legge marziale e spazzare via gli italiani, che tedeschi e francesi hanno sempre considerato dei concorrenti sul piano economico e commerciale.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 07/03/2020 - 11:57

potrebbero utilizzare quelle migliaia di braccialetti elettronici che abbiamo pagato e stiamo pagando fior di milioni mai usati??

buonaparte

Sab, 07/03/2020 - 14:50

mette le mascherine qualsiasi tipo che trovate .. se le usiamo tutti fanno effetto. quando siamo dichiarati ammalati siamo già da giorni ammalati ed infetti..comprate quella che ha fatto rossi del pd toscano vanno benissimo. anche loro hanno capito dopo la propaganda contro fontana che il contagio avviene con il fiato e l'ereosol che esce dalla nostra bocca e non si ha solo con colpi di tosse e con le mani .METTETE LE MASCHERINE PER PREVENZIONE