Il padre di Di Battista si sfoga: "La via Crucis continua"

Il padre di Alessandro Di Battista adesso si sfoga. Dopo la batosta in Sardegna che segue quella abruzzese, ha deciso di rompere il silenzio

Il padre di Di Battista si sfoga: "La via Crucis continua"

Il padre di Alessandro Di Battista adesso si sfoga. Dopo la batosta in Sardegna che segue quella abruzzese, ha deciso di rompere il silenzio e dire la sua sullo stato di salute del Movimento. In un post su Facebook il papà dell'ex parlamentare grillino nonusa giri di parole: "La ’via crucis’ continua. Dopo la ’stazione d’Abruzzo, quella sarda a cui seguiranno, il prossimo 24 marzo quella di Basilicata e, il 23 maggio, quella europea". Il padre di Dibba non vede la luce in fondo al tunnel e a questo punto decide di dare un consiglio a ciò che resta del Movimento: "I patti vanno rispettati, dicevano gli antichi e gli antichi erano persone serie e capaci. Anche noi, voi, dobbiamo e dovete mantenere i patti. Quelli sottoscritti con il Popolo, in piazza, alla luce del sole".

Poi arriva la ritice più dura che riguarda anche alcuni parlamentari e ministri pentastellati: "I patti siglati in qualche ufficio, seduti su divani e divanetti di broccato, quelli che in cambio ti ’concedono' di fare il ministro o il sottosegretario - avverte - non sono patti, sono compromessi. La guerra è bella ma è scomoda, diceva Paolo Monelli. Quando ci saranno le elezioni in Puglia?".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti