Il Pd batte cassa coi 5 Stelle: "Il voto modifica l'asse politico"

Bonaccini galvanizza la sinistra. Orlando: "Ora i grillini devono rinunciare al loro armamentario. Facciano un passo indietro sulla prescrizione"

"È giusto che oggi si usi questo risultato per modificare l'asse politico del governo su molte questioni". La vittoria di Stefano Bonaccini in Emilia Romagna galvanizza il Partito democratico anche a livello nazionale al punto che il vicesegretario dem, Andrea Orlando, è pronto a batter cassa con i 5Stelle.

"Ad esempio il M5S, dopo questa severa sconfitta, dovrebbe rinunciare a un armamentario che non paga elettoralmente e che rende difficile l'attività di governo", spiega a Circo Massimo su Radio capital l'ex ministro della giustizia. Ed è proprio sui temi giudiziari - prescrizione in primis - che Orlando vuol far leva: "Dovrebbe esserci una disponibilità al confronto superiore a quella che c'è stata finora", incalza, "Crediamo che la rivisitazione debba essere fatta nella maggioranza senza coinvolgere altre forze, ma che quella norma debba essere modificata. È un fatto assodato e mi sembra che la trattativa vada in quella direzione. Ora questa spinta può contribuire a dare un esito positivo".

Ma non solo: per il braccio destro di Zingaretti è arrivato il momento di metter mano anche alle "eredità" del primo governo Conte e modificare reddito di cittadinanza e quota 100: "Non credo che vadano cancellati, ma migliorati sicuramente sì. E questo è un cantiere che va aperto", sottolinea.

"Il governo è più forte e Salvini è più debole", assicura ora Orlando. Che imputa però la vittoria al contributo delle sardine, senza il quale Bonaccini non avrebbe vinto: "Il fatto che un movimento di quel tipo si sia messo in campo e abbia galvanizzato un pezzo di elettorato è stato molto importante", dice, "Senza la mobilitazione della società il Pd non avrebbe vinto".

Orlando gongola anche per i dati del Partito democratico che è tornato il primo partito "dopo due tornate in cui in Emilia Romagna era molto distante dall'esserlo". Ma avverte: "Ora bisogna andare a un momento rifondativo" perché "c'è bisogno di aprire il partito e di rimettere in discussione gli organismi dirigenti". Anche perché il voto ha dimostrato - a suo dire - che non esiste una "subalternità" al M5S: "Se la subalternità fa sì che il Pd va oltre un terzo dei voti e il M5S passa al 4%, c'è da augurarsi una subalternità consolidata nel tempo", dice, "Non mi sembra che dagli elettori sia stata avvertita questa subalternità, altrimenti i risultati sarebbero stati rovesciati".

All'esponente dem replica, via Twitter, il pentastellato Michele Gubitosa: "Mi dispiace sentire le parole di Orlando sulla necessità di rivedere l'asse politico del governo. Il Pd e noi stessi abbiamo sempre detto che il voto alle regionali non avrebbe pregiudicato l'attività di governo", spiega, "Spero non si vogliano strumentalizzare le elezioni locali per fare passi indietro su temi decisivi quali la prescrizione o la revoca delle concessioni autostradali. Per il M5s al centro di qualsiasi accordo resteranno sempre i temi per i cittadini".

Commenti

cgf

Lun, 27/01/2020 - 12:28

Non era che l'Italia è una repubblica Parlamentare e sono i numeri in Parlamento a dire chi Governa? Certo che questi la costituzione, oltre che sotto il braccio, l'hanno nella mente, peccato che tra le parole cancellate col sudore e quelle dimenticate, si "adattano" a tutte le polt… pardon, le volte

bernardo47

Lun, 27/01/2020 - 12:37

non umiliare i grillini, ma farli ragionare.....anche su taluni errori fatti....

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Lun, 27/01/2020 - 12:52

Da ora in poi detta legge il PD, che può fissare l'agenda unilateralmente a sua più totale e assoluta discrezione: ha vinto l'establishment. I cinquestelle sono un morto che cammina. Si sarebbero salvati solamente andando alle urne l'estate scorsa e tornando al governo con Salvini: avrebbero portato a casa un più che dignitoso 16-20% e la presidenza del consiglio. Hanno preferito abbracciare il PD, che li ha prosciugati. Hanno dato vita ad una stagione di speranze, rimaste ahimè deluse. Oggi sono politicamente finiti.

ItaliaSvegliati

Lun, 27/01/2020 - 13:06

M5S assorbiti dai KOMUNISTI, in fin dei conti con i pdioti al governo sono diventati VERI KOMUNISTI e per fortuna scomparsi DEFINITIVAMENTE!!!

Ritratto di shige

shige

Lun, 27/01/2020 - 13:12

Mandate tutti i immigranti a Bologna riempite la piazza coi africani, loro saranno contentissimi

HARIES

Lun, 27/01/2020 - 13:26

Ma che bella foto, questa me la salvo e gli metto due fumetti: Cric & Croc. Mai visti due personaggi così insignificanti nella vita politica italiana. Comunque il M5S prima si stacca dal PD e meglio è!!! Purtroppo l'errore lo ha fatto Salvini, ma se i Grillini non si fossero alleati in modo anomalo al PD, adesso saremmo alle elezioni e il PD sarebbe scomparso definitivamente. Pazienza!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 27/01/2020 - 13:41

Questo è il capolavoro delle menate di corridoio del Mattarella: I 5 SS che erano la terza coalizione, adesso sono il primo partito in Parlamento. Il PD & compagni stalinisti che hanno perso, adesso comandano. Il Centrodestra che ha vinto non conta più niente. Perché il Mattarella ha degradato il Parlamento a consiglio parrocchiale, per cui le elezioni sono solo indicative, poi il prevostone fa lo stesso quello che vuole lui. Anche per il suo pretesco vulnus alla Democrazia... Bisogna abrogare i patti lateranensi.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 27/01/2020 - 13:59

Ma quale "Mobilitazione della società"? Le sardine sono truppe cammellate della mandria Mattarella. Invece la vera mobilitazione politico-sociale è quella del Centrodestra: Mentre Berlus ha bloccato le 5 SS, Salvini ha vinto e la Meloni ha stravinto. Perciò il prossimo Presidente della Repubblica deve essere proprio Silvio Berlusconi.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 27/01/2020 - 14:01

@bernardo47: Ah ah ah ah ah....... farli ragionare anche su "taluni errori fatti".... ah ah ah ah ah. Poveri beoti.

moichiodi

Lun, 27/01/2020 - 14:20

archiviata la bonaccinieide, ora il giornale passa ad altra tecnica: mettere zizzania........

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 27/01/2020 - 15:24

Il PD è una certezza. Il modo per tirarsi una martellata sui maroni lo trovano sempre ... e cosa vorrebbero fare? Buttare all'aria il governo? L'elettorato gli ha aperto una linea di credito ma sono così stupidi da credere che sia un finanziamento a fondo perduto! Da soli non vanno da nessuna parte, hanno bisogno del M5S così come il M5S ha bisogno di loro. Con buona pace dei sogni di gloria del cdx sono ancora loro la maggioranza del paese oltre che in Parlamento egli elettori non vogliono sentire litigi e gare a chi ce l'ha più lungo ma vogliono vedre fatti di governo. Bonaccini ha vinto perché gli emiliani hanno votato per qualcuno che ritengono li abbia governati bene, prendano esempio. Prima che il taglio del cuneo fiscale produca effetti ci vogliono mesi ancora, vedano di non dilapdare l'esiguo vantaggio che hanno ...

ItaliaSvegliati

Lun, 27/01/2020 - 15:51

Intanto i 5S non ESISTONO PIÙ...

grandeoceano

Lun, 27/01/2020 - 17:13

Il fatto di avere perso Umbria e Calabria, non conta nulla?