Il Pd vuole assumere altre toghe: 322 milioni in dieci anni

In un emendamento si chiede di stanziare diverse risorse per l'assunzione di quei magistrati che hanno già vinto il concorso

Il Pd vuole assumere altre toghe: 322 milioni in dieci anni

Il Partito Democratico vuole altre toghe. Alla commissione Giustizia alla Camera, infatti, il partito guidato dal premier Matteo Renzi ha chiesto l'assuzione di nuovi magistrati.

In un emendamento che sarà presentato alla manovra finanziaria, a firma della stessa commissione, si chiede di stanziare diverse risorse per l'assunzione di quei magistrati che hanno già vinto il concorso.

Per dieci anni, dal 2017 al 2026, vengono previsti circa 322 milioni di euro. Per il prossimo anno, in particolare, le risorse ammontano a quasi 21 milioni di euro.

Nel dettaglio, le cifre che potrebbero venire stanziate con l'emendamento: 20.943.084 euro per il 2017, 25.043.700 per il 2018, 27.387.210 per il 2019, 27.926.016 per il 2020, 35.423.877 il 2021, 35.632.851 il 2022, 36.273.804 per il 2023, 37.021.584 il 2024, 37.662.540 il 2025 e 38.410.320 a partire dal 2026.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento