Il Pd di Reggio Emilia: "I migranti torneranno a lavorare alla Festa dell'Unità"

Andrea Costa, segretario provinciale del Pd reggiano: "Sono stati loro a chiederci di tornare a lavorare"

Il Pd di Reggio Emilia: "I migranti torneranno a lavorare alla Festa dell'Unità"

"Ieri sera i migranti si sono ripresentati agli stand della Festa e ci hanno comunicato di volere riprendere a fare i volontari. E noi gli abbiamo consegnato le 500 firme raccolte tra i visitatori della Festa, che chiedevano che tornassero". Intervenendo da Reggio Emilia, Andrea Costa, segretario provinciale del Pd, ad Agorà Estate, ha difeso la scelta dei rifugiati, che sono sotto la tutela di un centro d’accoglienza, di lavorare come volontari alla Festa dell’Unità reggiana. La leghista Lucia Bergonzoni, ospite in studio, ha invece rimarcato che esiste un problema di legalità di cui il Pd dovrebbe tener conto. Costa, dal canto suo, ha replicato che si tratta di un’iniziativa “che mirava a coinvolgere dei ragazzi in una attività di volontariato, viene strumentalizzata in maniera assurda.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti