La priorità dei giallorossi? Il pensiero unico sui gay. Ira di cattolici e moderati

Il testo sull'omotransfobia approda in Aula. È il solo che trova d'accordo la maggioranza

Si dice (e si legge) che è una legge attesa da 25 lunghissimi anni. Ma la domanda è: attesa da chi? Perché certamente non tutti ritengono la legge sulla omotransfobia della massima priorità.

Eppure certi nostri politici il 3 di agosto, in piena pandemia e con l'economia al collasso, non hanno altro di meglio da fare che pensare a come arginare le discriminazioni e le violenze fondate su sesso e orientamento sessuale. Ma tant'è, e ieri c'è chi ha visto approdare nell'aula della Camera il ddl contro l'omotransfobia e la misoginia, come il primo uomo su Marte. Tra questi il relatore del provvedimento, l'onorevole Pd Alessandro Zan, che tratta la cosa come un avvenimento storico: «Un successo e un segnale di civiltà per dare piena dignità a tutte le persone del nostro Paese».

Senza tener conto del fatto che tanti suoi concittadini la dignità l'hanno persa da tempo ma non a causa della loro sessualità, quanto invece a causa della povertà provocata dalle scelte sbagliate dello Stato nel quale vivono. Il testo si ispira alla legge Mancino del 1993 che prevede il carcere per «chi inciti a commettere o commette violenza o atti di provocazione alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi». In pratica il decreto legge Zan vuole estenderla ai reati di violenza «fondati sul sesso, sul genere, sull'orientamento sessuale o sull'identità di genere». Si vorrebbe poi istituire, il 17 maggio, la «Giornata nazionale contro l'omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia».

Zan ha ricordato che sono passati «24 anni dalla prima proposta» che risale al 1996 a firma di Nichi Vendola e che da allora il Parlamento «ha fallito per ben sei volte». Eppur un motivo ci sarà. Lega e Fratelli d'Italia sono nettamente contrari («un bavaglio alla libertà d'espressione e di opinione che apre la strada a pericolose derive liberticide»). Contraria anche Forza Italia: «È pericolosa - attacca la deputata di azzurra e vicepresidente della commissione Affari costituzionali, Annagrazia Calabria - Mira a una sorta di pensiero unico, è una legge ideologica e liberticida, una legge illiberale e ingiusta». Anche se nel partito non tutti sono d'accordo: «Forza Italia nasce come partito liberale e come tale si è spesso dimostrato pronto a combattere ogni tipo di discriminazione», il commento più morbido della senatrice Barbara Masini.

«Non possiamo permettere che venga approvata una legge che vuole istituire una sorta di tribunale di inquisizione», il pensiero di Ciro Maschio di Fdi. Per Luca Paolini della Lega «non c'è nessuna emergenza» che giustifichi un provvedimento ad hoc, essendo reati e pene già previsti nell'ordinamento giuridico.

Il popolo del Family day leva gli scudi contro la legge e denuncia Zan. Per la Chiesa una legge contro l'omofobia «rischierebbe di aprire a derive liberticide, per cui più che sanzionare la discriminazione si finirebbe col colpire l'espressione di una legittima opinione».

E nel mondo gay e lesbo impera la confusione. L'Arcigay invita a non fare «giochi politici sulla pelle delle persone». L'associazione lgbt scrive al presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi, per incoraggiarlo a prendere una posizione di sostegno al ddl Zan. Mentre Arcilesbica contesta l'uso dell'espressione «identità di genere, perché in altri Paesi viene usata per pretendere il riconoscimento del cambio di sesso sulla base della sola auto-definizione». Forse c'è bisogno di altri 25 anni.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Ilsabbatico

Mar, 04/08/2020 - 10:09

Non hanno proprio niente di meglio da fare....

sullarivadelfiume

Mar, 04/08/2020 - 10:13

Vai Totonno scatenati col tuo 'ben altro a cui pensare'. Anzi, no no, macché, in questo caso sei proprio contento che il Governo delle emergenze abbia 'ben altro' a cuore che il Paese sull'orlo della bancarotta. Ritirerai fuori il tuo 'ben altro' quando il prossimo Governo smantellerà questi provvedimenti uno per uno; lex posterior anteriori abrogat. Lì improssivamente ci ricorderai di diecimila ben altre cose più importanti a cui pensare.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 04/08/2020 - 10:16

Ma che bravo,con tutto quello che l'Italia ha bisogno ci sono queste cose che hanno priorità assoluta.Un segnale di civiltà è dare la ragione agli onesti cittadini italiani.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mar, 04/08/2020 - 10:31

MI SEMBRA NORMALE CHE SI PREOCCUPINO IN PRIMIS DI QUESTI VISTO I FREQUENTATORI DI PALAZZO GHIGI E DINTORNI

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 04/08/2020 - 10:33

Ho il difetto di essere “normale”, secondo una morale ormai antica, superata dalle nuove leggi che riguardano i “moderni” rapporti sessuali. Ma prudentemente mi astengo da ogni considerazione su quanto approvato in parlamento. Accetto il principio secondo cui ogni persona, uomo o donna che sia, indirizzi la sua vita secondo le proprie tendenze. Chiedo solo che del nuovo “sistema” non si faccia argomento sistematico, soprattutto in TV, come mi è capitato di sentire recentemente.

anfo

Mar, 04/08/2020 - 10:42

Supercazzole legislative!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mar, 04/08/2020 - 10:58

Ma come, anche i cattolici di lamentano e poi votano PD?

Carcarlo

Mar, 04/08/2020 - 10:59

02121940 Mar, 04/08/2020 - 10:33. Non hai il difetto di essere normale, ognuno di noi lo è. O meglio, visto da vicino nessuno è normale. E nessuno, per nessun motivo, deve essere oggetto di discriminazioni per l'orientamento politico, sessuale o religioso.

Giorgio Colomba

Mar, 04/08/2020 - 11:06

E poi dicono che la sinistra non si occupa delle vere priorità del Paese.

Abit

Mar, 04/08/2020 - 11:09

Legge da bocciare!Senza indugi!

Popi46

Mar, 04/08/2020 - 11:23

Dato che i giallorossi sanno benissimo che alla prima occasione gli elettori non avranno pietà, sembra ovvio che siano favorevoli ad una legge che pone le basi per un’estinzione naturale

spiderbatbug

Mar, 04/08/2020 - 11:26

Piuttosto che promulgare qualsiasi nuova legge sulle categorie, è doveroso e urgente far funzionare il sistema che dovrebbe prevenire e reprimere efficacemente TUTTI gli atti di persecuzione e violenza, indipendentemente dalla motivazione. Oggi come oggi, chi finisce nel mirino di uno o più malintenzionati è assolutamente indifeso, come provano innumerevoli casi di stalking, soprattutto contro donne, prolungatisi negli anni nonostante esposti e denunce, e spesso finiti in modo tragico.

caren

Mar, 04/08/2020 - 12:08

Invece di fare leggi come questa, che interessano solo una minima parte, basterebbe applicare le leggi vigenti, in materia di offesa alla persona.

Fjr

Mar, 04/08/2020 - 12:17

Questi sì che so’ pensieri,ma del resto cosa vuoi che sia ,un paese allo sfascio,un’economia in ginocchio,una pandemia in atto sono poca cosa,rispetto alla necessità urgente di un posto nel mondo,il resto che aspetti sono solo danni collaterali

Ritratto di micheleciaramella2

micheleciaramella2

Mar, 04/08/2020 - 12:41

La lobby gay si è impossessata di Palazzo Chigi e detta le regole dando le carte. Purtroppo, questo sta succedendo un poco dappertutto, basta guardare i programmi RAI. Cordialità

necken

Mar, 04/08/2020 - 12:56

è sempre una questione di lobby?! quella dei gay probabilmente è potente malgrado le apparenze

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 04/08/2020 - 14:05

IRA DEI CATTOLICI,ma io non ho sentito un filo di voce dal bergoglio.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 04/08/2020 - 14:07

Non comprendo questa necessità. Casalino è già dichiarato e ricopre un ruolo importante. Il provvedimento è a favore dei gay di destra non dichiarati??

Ritratto di contdjbabi

contdjbabi

Mar, 04/08/2020 - 14:14

Quando si formula il testo di una legge si pensa in genere alle generazioni future, in particolare ai propri figli. Mi chiedo pertanto ai figli di questi geniali genitori, cosa augurano ai propri figli, di andarsela a pigliare "nel gender" oppure a procurargli aborto o eutanasia? Diamogliela subito, allora. Oppure non pensano ai loro figli, ma a potenziali strumenti di annullamento o di morte, pensiamo all'eutanasia imposta da asl od ospedali a pazienti per esigenze di budget o per lasciare posti letto liberi, piuttosto che applicare le dovute terapie.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 04/08/2020 - 14:40

Quando in Italia scomparirà l'omofobia non ci sarà più bisogno di leggi che ne tutelino i diritti.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 04/08/2020 - 14:57

Caro gianniverde, se il Bergoglio fosse stato Pontefice si sarebbe eretto a baluardo della Vita, della procreazione, della creazione e del Creatore. Invece citto e mosca...

ziobeppe1951

Mar, 04/08/2020 - 15:06

Quando in Italia scompariranno i cattokomunisti non ci saranno più leggi che tutelino i soli gay

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mar, 04/08/2020 - 15:23

Popi46 - 11:23 Chi lo sa.. Personalmente non ho nulla contro omosessuali, lesbiche etc, però imporre certi dictat per legge, come quelli di questo ddl., mi fanno sul serio pensare che, oltre che essere eccessivamente restrittivi per non dire illiberali, in un periodo come questo in cui le necessità sono ben altre, si stia perdendo tempo prezioso. La gente ha bisogno di certezze economiche: lo vuole capire sto governo, si o no?

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 04/08/2020 - 15:30

vi sono piaciuti??li avete coccolati e mò tenetevilli!!

florio

Mar, 04/08/2020 - 15:54

@ziobeppe1951-15:06, perfetto una grossa stretta di mano. Quanta pazienza con questi sinistri imbevuti di ideologia rossa, dai loro cervelli non gliela togli neanche con un trapano ad alta pressione!

agosvac

Mar, 04/08/2020 - 17:09

Ma che senso ha una legge che creerebbe una categoria di super protetti?

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 05/08/2020 - 13:14

Per la sinistra sembra essere una priorità. Comunque sono per la famiglia tradizionale e dalla libera espressione,come libero arbitrio, senza bisogno di essere penalmente perseguito qualora tale norma liberticida venisse approvata dalle camere.

Totonno58

Mer, 05/08/2020 - 15:45

Uh, sapessi l'ira di noi cattolici!!:):):)P.S.Questa storia del "pensiero unico"ha davvero rotto, non ha neanche senso in italiano corrente!

beppechi

Mer, 05/08/2020 - 18:48

io il"pensiero unico" sui gay l'ho sempre avuto, mi sono sempre trovato bene e non intendo cambiarlo

dallebandenere

Gio, 06/08/2020 - 11:53

Nel 2020,dopo tutti questi "progressi" in materia di diritti civili,innocenti filmetti tipo quelli di Banfi o di Pozzetto,che hanno fatto ridere senza cattiveria milioni di italiani (etero e omo),verrebbero considerati reato.Siamo davanti ad una nuova dittatura del politicamente corretto.Non si deve arretrare di un millimetro.

g-perri

Ven, 07/08/2020 - 14:43

Non mi sono mai espresso sull'argomento trattato da questa proposta di legge perchè lo ritengo del tutto insignificante e non meritevole di essere normato. Ma visto che insistono per approvare un obbrobrio del genere, prima che sia troppo tardi per esprimermi, voglio dirgli che sono tutti dei ...ci, ...ci, ...ni, ...ni, ...sti, ...che!

Santorredisantarosa

Dom, 09/08/2020 - 15:30

ALLORO CHE MANDANO PROFUMO DI ALLORA QUANDO PARLANO I GIALLOROSSI, MA PURTROPPO NON E' ODORE DI ALLORA, MA ODORE DI MORTE DELLA NAZIONE. MI DOMANDO COME I VESCOVI POSSANO ANCORA DIFENDERLI E PROTEGGERLI QUESTI DISTRUTTORI DELLA NAZIONE?

Santorredisantarosa

Lun, 10/08/2020 - 11:19

EX FINIANO PROPRIO QUESTA E' LA SCHIFEZZA COME IN ITALIA E IN VATICANO. PERO' SI RICORDI CHE ANCHE FINI HA CONTRIBUITO ALLA DISTRUZIONE CHE ORA STIAMO SUBENDO ANCHE PER ALTRI PROBLEMI CHE STANNO DISTRUGGENDO ITALIA, ITALIANI E DIGNITA' DELLA PATRIA. MI RIFERISCO ANCHE AD ALTRI PRBLEMI.

ilbelga

Lun, 10/08/2020 - 18:39

QUESTI SI CHE SONO PROBLEMI VERI. EH SI, SIAMO PROPRIO UN GRANDE paese. SVEGLIATEVI ITALIOTI E NON DATE SEMPRE LA COLPA AI POLITICI, LA COLPA E' ANCHE NOSTRA. ANCHE SE NON LI ABBIAMO VOTATI.

Scirocco

Mar, 11/08/2020 - 14:49

Ma con tutti i problemi che abbiamo attualmente in Italia gli pseudo governanti giallo rossi non hanno idee migliori per il paese? Ma qui ormai siamo al delirio.