"La razza bianca è a rischio". Bufera sulla frase di Fontana

L'ex sindaco di Varese a Radio Padania: «Così ci cancelleranno». E la sinistra ipocrita lo crocifigge

«Non possiamo accettare tutti gli immigrati che arrivano: dobbiamo decidere se la nostra etnia, la nostra razza bianca, la nostra società devono continuare a esistere o devono essere cancellate». Non ci nascondiamo dietro ad un dito. Lo sa anche lui. Attilio Fontana, candidato del centrodestra a governare la Regione Lombardia, non inizia bene con questa frase. Domenica, in collegamento con Radio Padania, parlando di un problema vero, ignorato da Renzi e la sinistra, usa espressioni forti: «Uno Stato serio dovrebbe dire: noi vogliamo accogliere 1, 100mila, 10 milioni di immigrati, dire come assisterli, quali case, lavori e scuole dare loro. A quel punto chiedere ai cittadini se sono d'accordo». Un ragionamento coraggioso. Fontana spiega che «è un discorso demagogico e inaccettabile quello di dire che dobbiamo accettarli, è un discorso a cui dobbiamo reagire, dobbiamo ribellarci: non possiamo accettarli tutti. Non è questione di essere xenofobi o razzisti, ma logici e razionali». «Il colore della pelle non c'entra e c'è un pericolo molto reale: secoli di storia che rischiano di sparire se prende il sopravvento l'islamizzazione finora sottovalutata», fa scudo Matteo Salvini. Poco dopo Fontana precisa: «È stato un lapsus, un errore espressivo, intendevo dire che dobbiamo riorganizzare un'accoglienza diversa che rispetti la nostra storia, la nostra società».

Un dialogo di pancia che ha suscitato un vespaio di polemiche. La sinistra non aspetta altro. Per nascondere le proprie responsabilità e sviare i reali problemi sugli immigrati, non perde occasione per far fuoco su chi, se pur con termini impetuosi, non ha paura di dire la verità. E parte il torneo a chi spara la fregnaccia più grossa, dai soliti parvenu della politica. Fiata anche la deputata Pd «di punta», Alessia Morani: «La vera faccia leghista si è mostrata con indubitabile chiarezza». Tira su la testa il sottosegretario Ivan Scalfarotto con un evergreen: «Si vergogni». L'altro fulmine di guerra, Maurizio Martina, parla di «dichiarazioni deliranti» e di un uomo che dimostra «di non essere all'altezza». Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando insegna: «Razzismo preoccupante». Naturalmente ci si butta a pesce Giorgio Gori, candidato del Pd per la Lombardia: «Fontana è un Borghezio in giacca e cravatta». L'ossessionato dal fascismo Emanuele Fiano fa il broncio: «Per i signori a sinistra che pensano che il futuro della Lombardia sia giusto affidarlo alle divisioni nel centrosinistra». «Non vorrà mica istituire un assessorato alla razza?», l'idiozia dell'incalcolabile Riccardo Nencini (Psi). Dice la sua anche l'invisibile renziano, Dario Parrini: «Una precisazione peggiore della dichiarazione». Barbara Pollastrini, vicepresidente del Pd, fa il melodramma: «Parole come pietre». Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, si chiede «dove andremo a finire?». L'autorevolissimo ex leghista Gianluigi Paragone, oggi grillino, immagina che «i leghisti per bene si stanno vergognando». Chiude il cerchio l'annebbiato Matteo Renzi con «farneticanti dichiarazioni». Ma il premio «fesseria più grossa» la vincono Luigi Di Maio («se Fontana è moderato allora io sono Ghandi») e Roberto Fico («la mamma dei cretini è sempre incinta»).

Solidarietà da Paolo Romani, presidente dei senatori di Forza Italia: «Fontana è un politico moderato, preparato e non superficiale: la frase, assolutamente infelice, è frutto di un incidente». Per Lara Comi, eurodeputato di Forza Italia, «la sinistra vuole solo nascondere le sue colpe». E Mariastella Gelmini, coordinatrice lombarda di Forza Italia parla di «una persona seria, non va crocifisso per questo». «Meglio uno scivolone lessicale all'opportunismo di Renzi», chiude Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera. Polemica finita o interverrà pure il Ku Klux Klan?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

lappola

Mar, 16/01/2018 - 09:05

Non capisco il perché della bufera. Ha detto cose sacrosante; oggi si da tanto spazio anche agli animalisti che lottano per preservare le razze di leoni, tigri, elefanti, scimmie, cani ecc., e poi si finisce per fare una questione di Stato se un candidato parla di preservare la nostra razza bianca. Questa è sindrome di politichìa rossa acuta . Rientrate nei ranghi

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 16/01/2018 - 10:20

vorrei segnalare che in virtù delle parole di fontana(giustissime e veritiere) questa mattina la tg5 delle 7,00 hanno mostrato la prima pagina de "il manifesto" con la foto di fontana e salvini che si stringono la mano e il titolone cubitale a tutta pagina diceva: ECCESSI secondo me quel titolo è peggiore di "PATATA BOLLENTE" fatto da feltri su libero(altro giornale in'utile come il manifesto)e costretto alle scuse.

gigi0000

Mar, 16/01/2018 - 11:22

E' semplicemente comune buonsenso. Tutti noi amiamo il mondo colorato e mai vorremmo averlo di un unico colore. Lo stesso, mi sia consentito, vale per le persone: è bellissimo vedere gente bionai, rossa, mora, occhi chiari, scuri, a mandorla, carnagioni chiare, scure, ecc. Vorremmo perdere tutto questo a favore di un monocolore? Per non parlare poi di culture, tradizioni, lingue, ecc.

giampik

Mar, 16/01/2018 - 11:56

In tutto questo "leccaculismo" di sinistra in cui la caccia all'untore di destra non conosce limiti nè vergogna, si distinguono gli "aspi ranti giornalisti" del TG-SKY: l'ultima perla, proprio di ieri, com- mentando la triste foto di un bimbo giapponese che porta sulle spalle il fratellino morto a Nagasaky: "Ecco l'immagine di un bimbo rinchiuso in un Lager nazista (accipiccchia che viaggio, dal Giappone!) che fa la fila per entrare nella camera a gas insieme al suo fratellino""!!!!!!! Si potrebbe conoscere nome e cognome di questo fior di giornalista (donna) per un apprezzamento professionale???Ma perchè nessuno ne parla di queste sconcerie?

Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 16/01/2018 - 12:50

@lappola: nella sua ignoranza, il suo cervello si è dimenticato di ricordarle che, come affermato da tutta la comunità scientifica, le razze umane non esistono! nel suo caso non c'è nulla da preservare, anzi...

MEFEL68

Mar, 16/01/2018 - 13:10

A coloro che non credono solo perchè l'ha detto Berlusconi voglio ricordare tutte le promesse del PC che per hanni hanno lavato il cervello a tante persone. Gli slogans che più ricordo sono:; "La casa è un diritto" ma chi la pagava?; "Lavoro per tutti" ma chi li assumeva?; "Pensioni alle casalinghe" ma chi pagava i contributi alle mogli di un monoreddito?; (Questa è carina, vista in una sez. del partito)"I trasporti li paghino i padroni. Nonostante tutte queste promesse non si sono mai avverate, la razza komunista continua ancora a votarli. Bah! Che sia questo il quarto mistero di Fatima?

mariod6

Mar, 16/01/2018 - 13:33

Ha solo detto la verità che sta scomoda ai sinistri in quanto gli danneggia le coop rosse e le ONG di accoglienza pelosa. Io lo voterò proprio per questo.

mariod6

Mar, 16/01/2018 - 13:37

@ giovinap - sono d'accordo con lei, e la cosa che mi stupisce di più è che succede abbastanza spesso e su argomenti differenti, anche se io sono un "patano" doc anche se di origine romagnola.

FabrizioVerrastro

Mar, 16/01/2018 - 13:47

Ha perfettamente ragione. La razza bianca è a rischio per cui con questa immissione incontrollata di extracomunitari stanno cambiando il DNA all'Italia.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 16/01/2018 - 15:19

mariod6,se noi stiamo zitti(come è successo nel caso che ho citato)e nessuno a destra ha nulla da dire sul titolo offensivo(EC CESSI riferito a fontana e salvini che si stringono la mano)vuol dire che qualcosa non funziona a destra e io da uomo di destra resto disorientato. guardi che se lei è romagnolo con un cognome e dei genitori romagnoli, lei non è un patano ma un PADANO io ho già spiegato che i patani(e sono i peggiori) sono quelli che hanno padre o nonno o addirittura loro stessi nati nel centro sud; per intenderci, celentano(pugliese milanese di nascita) i jerri calà(siciliano di nascita e trasferitosi a verona) con questi sono critico.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 16/01/2018 - 15:25

egregia redazione, per che non pubblicate la foto della pagina de "il manifesto" che è stata mostrata questa mattina alle 7,00 dal TG5 ?

sirio50

Mar, 16/01/2018 - 17:06

Per dire la verita la razza piu incapace di governare e la sinistra

lawless

Mar, 16/01/2018 - 18:01

impugnare la verità conosciuta è quanto di più vergognoso si possa fare. Quelli che si scandalizzano nel sentire parlare di razza prendano un qualsiasi dizionario di lingua italiana e consultino questo sostantivo femminile, la verità è scritta li tutto il resto è noia.