La rivoluzione della Lega: Salvini adotta il Tricolore ​come logo

Il cambiamento della comunicazione per Salvini e la Lega: compare uno "scudo" con il Tricolore, sempre più utilizzato

La rivoluzione della Lega: Salvini adotta il Tricolore ​come logo

Un cambiamento non ufficiale, ma evidente. Se ne sono accorti in molti e sicuramente anche gli elettori leghisti. La comunicazione del ministro Matteo Salvini, e della Lega, sta radicalmente cambiando. Abbandonato il verde leghista che contraddistingueva l'epoca di Bossi e Maroni, e adottato un blu più "governativo", ora il Carroccio ha iniziato a utilizzare il Tricolore come se fosse un simbolo o un logo.

Nelle fotografie che accompagnano i festeggiamenti per l'approvazione del dl Sicurezza, il decreto approvato ieri alla Camera e tanto voluto dal titolare del Viminale, di fianco al titolo "decreto Salvini" appare infatti il "simbolo" del dl, ovvero uno scudo azzurro e blu, nella parte inferiore, verde-bianco-rosso in quella inferiore. Ma il Tricolore c'è anche nella comunicazione ufficiale del partito e sui social del ministro dell'Interno anche come sostengo a tesi e messaggi, utilizzato soprattutto come cornice dei cartelli. Una rivoluzione non indifferente, che sembra segnare ancor più il passaggio della Lega da partito regionale a nazionale a tutti gli effetti. Pure Salvini nei suoi post su Twitter comincia a utilizzare sempre più frequentemente il vessillo d'Italia.

Se si pensa al passato, alle battaglie della Lega contro il Tricolore, a quel più volte ripetuto "Padania is not Italy", il cambiamento non può che risultare davvero storico. Rivoluzione già ampiamente avviata da qualche tempo, soprattutto con la scelta di abbandonare la parola "Nord" (non più presente nel simbolo) e quel verde troppo legato ai valori del passato. Sempre più spesso, poi, il simbolo di partito viene accompagnato dalla scritta (bianca su sfondo blu) "Prima gli italiani". Il tutto sottolineato dal ricorrente Tricolore.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...