Salvini appeso come Mussolini: il murales choc che indigna Torino

Il murales apparso su un muro a Torino. Salvini appeso a testa in giù come il Duce in piazzale Loreto. Ma la Lega: "L'Italia è con lui"

Salvini appeso come Mussolini: il murales choc che indigna Torino

Un altro murale choc indigna Torino e l'Italia intera. Sempre contro Matteo Salvini. Dopo i violenti graffiti che, alle fermate dell'autobus, ritraevano il ministro dell'Interno con un cappio al collo e la scritta "Lega stretto...", ieri è comparso in piazzale Valdo Fusi un disegno che ritrae il leader del Carroccio impiccato a testa in giù come Benito Mussolini in piazzale Loreto a Milano. "Che squallore. Quanto odio - replica Salvini su Twitter - noi rispondiamo con idee, cuore e coraggio, so che siamo in tantissimi, vero?".

Non è certo la prima volta che sui muri del Belpaese appaiono murales per attaccare Salvini. Negli ultimi tempi, però, sembra che la violenza delle immagini stia aumentando di giorno in giorno. quello apparso ieri in piazzale Valdo Fusi è infatti di un livore inaudito. Realizzato prima su carta e applicato solo in un secondo momento sul muro, si vede Salvini appeso a testa in giù come il Duce in piazzale Loreto a Milano. Come fa notare anche Torino Today, nel disegno il ministro dell'Interno indossa gli stessi pantaloni di Mussolini. "Potete attaccare Salvini in tutti i modi possibili - commenta su Facebook il capogruppo della Lega in Comune, Fabrizio Ricca - ma l'Italia è con lui".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti