Mastella multa Salvini: "Non ha la mascherina. ​E ora paghi 600 euro"

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha chiesto alla polizia municipale l’identificazione anche di coloro che, senza mascherina, si sono raggruppati intorno a Salvini. Pronta la replica del leader della Lega

Mastella multa Salvini: "Non ha la mascherina. ​E ora paghi 600 euro"

Che il tour elettorale in Campania di Matteo Salvini potesse concludersi senza problemi in pochi ci credevano. Non è la prima volta che il leader della Lega in visita nella Regione amministrata da Vincenzo De Luca sia oggetto di contestazioni, anche violente. Anche questa volta, purtroppo, il copione è stato rispettato ed è capitato quello che non doveva capitare. A Cava de’ Tirreni, antagonisti e manifestanti legati ai centri sociali hanno sfogato la propria rabbia "antifascista" lanciando sedie e bottiglie contro la polizia impegnata a garantire il normale svolgimento della manifestazione del centrodestra. Non solo violenze.

Ora il leader della Lega rischia anche una multa di 600 euro per non aver indossato la mascherina nel corso di un appuntamento elettorale a Benevento. A ventilare questa possibilità è il sindaco della città sannita, Clemente Mastella."Un comportamento in totale spregio della normativa, che obbliga tutti dalle ore 18 a indossare le mascherine anche all'aperto", ha commentato il fondatore dell'Udeur. Rispetto delle regole, certo. Ma chi fa dietrologia potrebbe pensare che Mastella abbia voluto in qualche modo punire Salvini per essere andato nel suo feudo per la campagna elettorale.

"Il leader della Lega, Matteo Salvini, sarà multato per non aver indossato la mascherina in occasione dell'incontro che ha avuto in via Traiano a Benevento", ha spiegato il sindaco chiarendo che "la manifestazione è avvenuta senza autorizzazione e in concomitanza con un'altra di protesta". Ma vi è di più. La polizia municipale, su incarico di Mastella, ha avviato lidentificazione anche di coloro che si sono raggruppati intorno a Salvini, senza essere muniti di mascherina, attraverso l’utilizzo di foto e video.

"Benevento, fino a due mesi fa, era stata Covid free. Oggi abbiamo un solo contagiato. E ciò non succede a caso. C’è stato grande impegno da parte di tutti i cittadini. Per questo è stato doveroso multare Matteo Salvini”, ha dichiarato al Corriere della Sera un Mastella molto irritato dopo aver visto il leader della Lega a fare selfie e comizi senza mascherine in città. Il sindaco specificato che la multa ammonta a 600 euro e che la decisione non è stata una mossa politica attuata in vista delle Regionali. Mastella ha spiegato che il sindaco "è il primo responsabile della salute dei cittadini: è doveroso multare chi non rispetta la legge. Salvini è stato molto arrogante: abbiamo stabilito luoghi e regole per fare campagna elettorale in sicurezza, ma lui se ne è fregato di tutto".

Secondo il primo cittadino "un politico, oltre ad amministrare, deve educare: Salvini è un cattivo esempio". Mastella teme di veder vanificati gli sforzi fatti fino ad ora. "Ho fatto il mio dovere- ha aggiunto- Tutti hanno il mio numero di cellulare. In tanti si stanno facendo i tamponi tornati dalle vacanze, e laddove la Asl non riesce a rispondere a così tante richieste ho anche provveduto a livello personale con strutture private". Infine, il sindaco di Benevento, con un passato tra centrodestra e centrosinistra, ha attaccato ancora il leader della Lega garantendo che al voto di settembre non sfonderà al Sud e affermando che "rispetto a Umberto Bossi, con cui ho fatto liti epocali, Salvini è un pigmeo della politica".

Ma Salvini tira dritto."Mi occupo di vita vera e non di paturnie", ha risposto questa mattina il leader della Lega a Caserta ad un giornalista che gli ha chiesto di commentare la decisione del sindaco di Benevento."Pensiamo che in Campania c'è gente che ha inaugurato ospedali inesistenti spendendo milioni di euro dei campani", ha aggiunto Salvini.

Commenti

Grazie per il tuo commento