Silvio Berlusconi: "Il patto del Nazareno? Votiamo ciò che ci convince"

Silvio Berlusconi: "Il patto del Nazareno? Votiamo ciò che ci convince"

"È stato assolutamente adeguato e rispettoso della Costituzione. Che è quello che noi pretendiamo da ogni capo dello Stato". Così Silvio Berlusconi, presente alla cerimonia del giuramemento, ha commentato il discorso del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il Cav ha apprezzato le parole del Capo dello Stato e ha aggiunto: "Sergio Mattarella è una brava persona, ha una bella immagine con i capelli bianchi e poi è conciso, cosa che non guasta. Presto lo incontrerò". Poi intrattennedosi con i cronisti il Cavaliere ha parlato anche del patto del Nazareno. E a chi gli ha chiesto se l'accordo con Renzi rischia di saltare dopo i dissidi sulla scelta del candidato per il Colle ha risposto così: "Il patto come sta francamente non lo so. Abbiamo sempre avuto uno spirito di Stato. Siamo convinti che ci vogliono riforme che servono al Paese. Se una proposta arriva dalla sinistra, noi la giudichiamo, e decidiamo. D'ora in poi votiamo solo ciò che ci convince".

Berlusconi ha seguito la cerimonia del giuramento di Mattarella nella sala dei Corazzieri in compagnia di Giorgia Meloni. Assente Matteo Salvini. Inevitabili le domande su come siano i rapporti in questo momento i rapporti tra Forza Italia e la Lega Nord. Su questo punto il Cav ha detto: "Con Salvini parlo solo di Milan". Poi c'è stato il tempo per uno scambio di battute anche con Matteo Renzi che ha presentato a Berlusconi il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan: "Spero che il ministro sia meno biricchino di te", ha affermato il Cavaliere rivolgendosi al premier. E Renzi, sorridendo ha risposto: "Sono meno biricchino di Padoan e Berlusconi".

Commenti

Spiacenti, i commenti sono temporaneamente disabilitati.