Tirrenia, nuova gara bandita per luglio 2020. Toninelli: "Ora al centro gli interessi del popolo sardo"

Ad annunciare la nuova gara, il ministro del M5S, che ha dichiarato: "Chi vincerà la gara dovrà rispettare delle condizioni ben precise e paritarie tra i suoi interessi legittimi di guadagno e i vantaggi da garantire, in termini di utilità sociale, al popolo sardo"

Tirrenia, nuova gara bandita per luglio 2020. Toninelli: "Ora al centro gli interessi del popolo sardo"

Una nuova gara, prevista per luglio 2020. Che sarà "bandita per la continuità territoriale marittima per la Sardegna, con il superamento del monopolio della Tirrenia". Lo ha annunciato il ministro dei Trasporti pentastellato, Danilo Toninelli che, in queste ore, è a Cagliari a Cagliari per la campagna elettorale per le regionali e per incontrare il candidato del M5S, Luca Caschili, alle suppletive della Camera. "Chi vincerà la gara dovrà rispettare delle condizioni ben precise e paritarie tra i suoi interessi legittimi di guadagno e i vantaggi da garantire, in termini di utilità sociale, al popolo sardo".

"D'ora in poi, al centro, i sardi"

Per il ministro pentastellato, un gesto di grande significato: "Ci sarà una convenzione in cui, al centro, ci sono i cittadini sardi e non gli interessi di una compagnia che ha preso i soldi pubblici, tantissimi, 72 milioni, e ha aumentato i prezzi. È una cosa sconvolgente. Purtroppo, l'ho trovata in tutti i dossier, nelle convenzioni e nelle concessioni autostradali e con Tirrenia".

La replica di Tirrenia

La risposta al capo delle Infrastrutture Toninelli è arrivata dall'armatore Vincenzo Onorato, che ha dichiarato: "La sua è una dichiarazione di chi non sa e non ha preso le informazioni, pura campagna e demagogia elettorale".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti