Toh, Alfano si accorge che l'Italia ormai è invasa «Siamo troppo accoglienti»

Toh, Alfano si accorge che l'Italia ormai è invasa «Siamo troppo accoglienti»

RomaSe ne accorge solo ora, Angelino Alfano. «L'Italia è un paese accogliente ma stanco. Con l'eccesso di accoglienza si alimenta il razzismo. Se non si vuole un'Italia xenofoba e che vota Lega, non possiamo accogliere tutti». A Radio Anch'io il ministro dell'Interno critica la politica dell'immigrazione del governo, che fa capo proprio a lui, e si attira le ire di Roberto Calderoli del Carroccio, le accuse di Daniela Santanchè di Fi e la precisazione risentita dei democratici, con Edoardo Patriarca, che difendono la linea di Renzi. Insomma, riesce nell'impresa di scontentare sia alleati che oppositori.

Lo fa senza tema di contraddizione, affermando che l'operazione Mare Nostrum è stata un «successo straordinario». Avverte Silvio Berlusconi, che cerca di ricostruire il centrodestra: «Se Fi intende andare appresso a Salvini e a trascinamento di Salvini i suoi voti andranno alla destra estrema o a noi. Non è possibile immaginare un centrodestra guidato dalla destra estrema, in Europa e nel mondo non esiste un centrodestra così».

Frasi cui reagisce Calderoli. Lo chiama «il ministro dell'invasione» e corregge: «Direi che l'eccesso di accoglienza è razzismo. Sì, nei confronti della nostra gente che viene discriminata». Su Facebook il leghista scrive che «Alfano è alla canna del gas» e l'Ncd, «con la sua politica servile verso il governo Renzi» è ridotto «a percentuali da prefisso telefonico». Così, taccia la Lega «di fascismo e xenofobia», invece di «difendere i nostri confini e garantire l'ordine pubblico». Insomma, meglio che «molli quella poltrona». Altro che successo, per la Santanchè « Mare Nostrum, Frontex Plus o Triton : cambiano i nomi e questa volta pure i finanziamenti. Quello che doveva essere un trionfo del governo si è trasformato in un fiasco clamoroso». Alfano e la sinistra, accusa, «sono i primi responsabili» di un problema dell'accoglienza che rimane «solo italiano». Anche i Dem, non apprezzano l'uscita del ministro. «Più che l'eccesso di accoglienza come dice Alfano - precisa Patriarca -, il razzismo viene alimentato dalla scarsa capacità di accogliere. Ad esempio, dovremmo sempre più andare oltre i Cie, puntare di più su integrazione, mediazione culturale, identificazioni veloci e potenziamento delle procedure per dare l'asilo. «Alfano vedrà che immigrati e italiani saranno più soddisfatti. Finora abbiamo affrontato solo una parte del problema».

Commenti