La tragedia nel parco dei divertimenti: a 4 anni annega nella piscina di Mirabilandia

Inutili l'intervento dei bagnini e la corsa in ospedale: il bimbo non ce l'ha fatta

Un bimbo di quattro anni è morto annegato all'interno di «Mirabeach», la zona delle piscine del parco di Mirabilandia a Ravenna.

Il piccolo è stato notato dagli addetti al salvataggio a faccia in giù nell'acqua di una piscina per bambini. Vani i tentativi di rianimarlo eseguiti anche dagli operatori del 118 intervenuti con ambulanza ed elicottero: il bimbo è deceduto prima dell'arrivo in ospedale. Già oggi sarà aperto un fascicolo giudiziario e la magistratura procederà per accertare le responsabilità.

Secondo quanto riferito dal parco divertimenti, il primo intervenuto per soccorrere il bimbo è stato un bagnino del «Mirabeach». Poi è arrivato il medico del presidio permanente interno a Mirabilandia e quindi l'ambulanza.

Mirabilandia è tra i pià famosi parchi-divertimento italianii ed è pieno di attrazioni adatte a tutta la famiglia. Si va da quelle dedicate ai più piccini a quelle che tolgono il fiato e che promettono emozioni da brivido. Ma la zona dove è avvenuta la tragedia che ha coinvolto il bimbo non è certo considerata una zona «a rischio»: si tratta infatti di una delle aree più tranquille fatte apposta per divertire i bambini. Ma ieri qualcosa deve essere andato storto. E la tragedia si è consumata in maniera imprevedibile. Il bimbo, in base alle prime informazioni, è morto nonostante la disperata corsa all'Ospedale del capoluogo emiliano e il lungo tentativo di rianimazione. Il piccolo è spirato prima dell'arrivo al Santa Maria delle Croci. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime al personale del 118 intervenuto con ambulanza ed elisoccorso. Al parco per i rilievi necessari alle indagini sono intervenuti anche i carabinieri di Ravenna. Un dramma avvenuto davanti a centinaia di turisti e famiglie che in questi giorni giorni affollano quello che è il parco dei divertimenti più grande d'Italia.

Non è la prima volta che un parco divertimento diventa teatro di tragedie come quella che si è consumata ieri. Ma spesso sono i grandi parchi-divertimento all'estero a registrare gli incidenti più gravi, con giostre ad alto tasso adrenalinico che si sono bloccate o sganciate. Gli standard di sicurezza dei parchi-gioco italiani sono a livelli massimi e ogni parco è tenuto a rispettare regole particolarmente stringenti e a sottoporre le attrazioni a periodiche verifiche.

Ma nel caso di Mirabilandia a rivelarsi fatale è stata una colpevole distrazione.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di navajo

navajo

Gio, 20/06/2019 - 11:07

Dove erano i genitori?