Poste Sportello chiuso, Borgo Fornari protesta

Centinaia di firme contro la chiusura dell’ufficio postale: le hanno raccolte i cittadini di Borgo Fornari che, per perorare la causa, si sono rivolti direttamente a Poste Italiane, ma anche al sindaco di Ronco Scrivia, al Movimento difesa del cittadino e al nostro Giornale. Il ragionamento è chiaro: «È invalsa l’abitudine - spiega il cavalier Giampiero Lorenzini a nome dei firmatari - di chiudere completamente gli sportelli nei mesi di luglio e agosto, creando un disservizio per gli utenti che hanno necessità di effettuare operazioni postali e pratiche commerciali. In pratica, su due mesi ne rimane chiuso uno, tanto da far pensare al preludio di una chiusura totale. Analogamente - insiste Lorenzini - viene fatto per gli altri uffici postali della Vallescrivia». Da qui l’odissea di giovani e meno giovani, costretti a spostarsi e «a fare lunghe code in quei pochi uffici rimasti aperti con personale ridotto». La richiesta rivolta alle Poste è dunque quella di «volersi cortesemente attivare per far sì che questa prepotenza cessi, altrimenti i titolari di conti correnti postali si vedranno legittimati a rivolgersi altrove».
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.