Quel filone romantico tra vintage e pop art

La calzatura femminile primavera-estate 2012 si ispira alle nuove architetture urbane, tra estetica, funzionalità e avanguardia: green design, landscape design, urban design. Uno stile sempre più importante da giorno per una sofisticata comodità.
Il bianco su bianco è il colore della tecnologia e della modernità. E ancora pastelli trasparenti e nuovi nude tones si sfumano su tinte fluorescenti. Per quanto riguarda la scelta dei materiali, le aziende optano per quelli naturali e tecnologici, ma sempre sofisticati. Materiali di nuova generazione che sperimentano nuove finiture e consistenze, ma anche lavorazioni e finiture sperimentali, su sintetici rigenerati: saffiano morbidissimo e nylon trasparenti. Largo, infine, a sughero moderno, metallo riciclato, nappa vegetale, lattice naturale, organza, canapa e silicone. Con suole in gomma rigenerata.
E che cosa dire della «scarpa sognante», fra vintage e pop art? Il filone romantico si rinnova con pezzi autentici della cultura vintage rivisitati con temi retrò e naif. Calzature «zuccherose», romantiche, squisitamente femminili. E ancora: volumi decor ricoperti di stampe, ricami, posticci di ogni genere vintage-pop. Tutte fantasie suggestive alla ricerca di oggetti nascosti nel baule dei sogni. In questo caso i colori invecchiati si fondono con tinte brillanti fluorescenti: rosa antico, giallo ossidato, beige e blu old style si riaccendono con punte di acid lemon, bubble pink, electro blu ed emerald green.
I sandali in cuoio avranno linee squadrate, arrotondate, rimboccate, con tacchi corti e squadrati4.
Il concetto «blondinki», invece, si ispira al «Club delle Bionde», o almeno bionde dentro, ed è dedicato a tutte coloro che si sentono sensuali, femminili, seducenti, intraprendenti. Mentre il gusto internazionale è il nuovo biondo esotico da jet set Cruise club: biondo latinos, biondo mediorientale, biondo asiatico, biondo mediterraneo. Gli esperti consigliano (a chi intenda farsi notare...): decolleté cocktail shoe e sandali dal tacco altissimo: sexy e glamour.
Ma di giorno o di notte non mancheranno mai calzature luccicanti, esuberanti: sandali e pumps, rigorosamente super sexy.
Per quanto riguarda l’uomo, la parola d’ordine è «urbano e tecnico senza più confini». La calzatura, come l’abbigliamento, si arricchisce anche di aspetti che vengono dal mondo dello sport e del tecnico, spesso utilizzati come decori volutamente esibiti. Un nuovo morphing tra casual e formale. I modelli saranno allacciati, con suole importanti anche a contrasto o addirittura a sandwich, mocassini con suole di colore contrastanti, sandali con decori tecnici o borchie.
L’impiego dei materiali: pelli trattate o pelli esotiche come pitone e coccodrillo zip, lacci e fibbie anche tutti insieme scamosciati micro perforati. E i colori vanno dal sabbia al brown, dai rossi intensi al blue petrolio fino al verde e al giallo verde. Il mondo dei videogiochi e la fantascienza, invece, hanno influenzato la tendenza «tron legacy». Ma anche ciò che è magico e macabro suggerisce nuove suggestioni. Si tratta di calzature che proseguono, innovandolo, il filone punk e gotico delle scorse stagioni.
Il «wallpaper concept», infine, è il mood più modaiolo e vacanziero. La calzatura è leggera nel volume ma fa uso di stampe e disegnature tromp l’oeil. La sneaker perde ogni valenza tecnico-sportiva per diventare un oggetto di moda e divertimento.

Commenti