Il rilancio culturale della capitale? Inizia dagli incubatori di periferia

Spazi in periferia per ospitare la nascita e l’avvio di nuove aziende fornendo infrastrutture tecnologiche, servizi gestionali e supporto promozionale. L’iniziativa è promossa dall'Assessorato ai lavori Pubblici e Periferie del Comune di Roma - Dipartimento Politiche per la Riqualificazione delle Periferie con la collaborazione di Zètema Progetto Cultura con l’obiettivo di formare nuove imprenditorialità e far decollare e rendere concrete le capacità creative di tanti cittadini.
Saranno due gli Incubatori Culturali, uno a Corviale e uno alla Garbatella, 15 locali per un totale di 750 metri quadrati che avranno al loro interno spazi e ambienti comuni, attrezzature idonee allo svolgimento dell’attività, tutto sotto il tutoraggio ufficiale di Zètema che si preoccuperà anche di sostenere la realizzazione dei progetti nascenti. «Gli Incubatori rappresentano uno strumento strategico per favorire la nascita di nuove imprese nella Città e la valorizzazione delle aree periferiche - spiega l’assessore Fabrizio Ghera -. Sono convinto che gli Incubatori Culturali potranno dare importanti risultati grazie alle sinergie attivate tra le istituzioni, il mondo delle imprese e gli operatori culturali».
Chi può partecipare al bando? I singoli cittadini residenti nel Comune di Roma in una delle zone beneficiarie delle agevolazioni della legge 266/97 che si impegnino a costituire la nuova impresa entro 60 giorni dalla pubblicazione delle graduatorie di ammissione e le imprese già costituite da meno di 12 mesi la cui maggioranza dei soci risieda in una delle zone beneficiarie. È stato inoltre istituito un servizio di assistenza per chiunque voglia avere informazioni più dettagliate: ci si può infatti rivolgere agli sportelli del Servizio Informagiovani o partecipare ai due seminari informativi che si terranno il 10 e il 17 marzo ore 18.30 presso la Biblioteca Marconi. Un progetto importante dunque, tramite il quale le periferie possono trasformarsi, grazie alla capacità creativa di tanti cittadini, in centralità culturale.
Info: 060608; www.autopromozionesociale.it