Approfittano del Black Friday per rubare con borse schermate

Arrestate due persone: un cittadino russo di 34 anni e una cittadina della Mongolia di 49. Rubavano grazie a borse che eludevano i controlli dei negozi

Approfittano del Black Friday per rubare con borse schermate

Hanno approfittato dell’assalto ai negozi da parte di cittadini e turisti nel periodo dei saldi del Black Friday, per entrare in azione con le loro borse schermate e rubare nelle boutique del centro storico. La coppia, un cittadino russo di 34 anni e una cittadina della Mongolia di 49, entrambi nullafacenti e senza fissa dimora, sono stati fermati dai carabinieri della stazione Roma San Lorenzo in Lucina mentre uscivano dal negozio ed arrestati per furto aggravato in concorso.

La coppia verso le 17 è entrata all’interno di un esercizio commerciale di una nota griffe, in piazza San Lorenzo in Lucina (a due passi dalle vie dello shopping romano) e dopo aver passeggiato al suo interno, ha asportato due borse mettendole all’interno di una borsa schermata con fogli di alluminio allo scopo di eludere i sistemi antitaccheggio. Valore del furto: ben 3mila euro. I due sono stati però notati dagli addetti alla sicurezza del negozio che hanno subito avvertito i carabinieri.

I militari hanno così atteso che i due uscissero dal punto vendita per bloccarli. Accompagnati alla vicina caserma i due sono stati arrestati e trattenuti in attesa del rito direttissimo. Le borse schermate sono state sequestrate e la merce restituita al responsabile dell’esercizio commerciale.

Insomma un altro caso di furti in negozio. In vista delle prossime festività natalizie, come ogni anno, inizia l’assalto ai negozi della capitale da parte di cittadini e turisti che vanno alla ricerca del regalo perfetto. E nelle stesse vie del centro storico i carabinieri stanno svolgendo un’attenta vigilanza a persone ed esercizi commerciali che, particolarmente in questo periodo, vengono presi di mira dai malintenzionati. Solo poche settimane fa l’ultimo caso di criminali fermati.

Tutto è avvenuto lungo via del Corso e via dei Condotti dove agivano con fare disinvolto cinque cubani, un uomo e quattro donne. I ladri sono finiti in manette con l’accusa di furto aggravato in concorso. Li hanno seguiti lungo le strade del centro dove agivano con fare disinvolto, consumando una serie di furti nei negozi. Prelevavano capi di abbigliamento e li occultavano in borse schermate da fogli di alluminio, capaci di eludere le barriere antitaccheggio.

Il gruppo però, composto come detto da 5 cittadini cubani, non è sfuggito ai militari. I carabinieri hanno notato i movimenti dei complici che si muovevano compulsivamente da un negozio all’altro con grosse borse natalizie al seguito e così hanno deciso di seguirli, sorprendendoli all’interno di un negozio di via Condotti e fermandoli per un controllo appena superate le casse. Occultati nelle borse schermate sono stati rinvenuti borselli e zaini di una nota boutique, del valore di 3.500 euro, rubati poco prima, e diversi capi di abbigliamento appena prelevati illecitamente. Tutta la refurtiva è stata recuperata e riconsegnata mentre gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti