Claudia Gerini: "Il Pd voleva candidarmi sindaco di Roma"

La rivelazione di Claudia Gerini: "Nel 2016, quando si sono candidati Virginia Raggi, Roberto Giachetti… Ho pensato che forse la gente poteva votarmi perché conosco questa città e la amo in modo spasmodico".

Claudia Gerini: "Il Pd voleva candidarmi sindaco di Roma"

"Ho pensato di fare il sindaco di Roma". Claudia Gerini, intervistatata dal settimanale Io Donna, rivela che nel 2016 era pronta per correre per la poltrona di primo cittadino della Capitale.

"Nel 2016, quando si sono candidati Virginia Raggi, Roberto Giachetti… Ho pensato che forse la gente poteva votarmi perché conosco questa città e la amo in modo spasmodico. Ci sono nata, ma l’ho anche scelta. Ci sono tornata, ogni volta, da Parigi, Los Angeles, Madrid", racconta l'attrice romana che, proprio in quel periodo, aveva girato dei video per il Pd insieme a Giachetti. "Sono stati loro a chiedermi “Ti piacerebbe? Che ne pensi?'", aggiunge sottolineando con una punta di orgoglio: "Mi dicevano che la gente mi voleva bene, che sapevo comunicare". E la Gerini, per un attimo, ci ha anche pensato sopra: "Ho accarezzato il sogno di scendere in battaglia, sapendo che avrei dovuto metterci tutto il mio tempo e le mie energie. Volevo studiare a fondo i trasporti pubblici, la manutenzione del verde, la valorizzazione delle opere d’arte, i cantieri bloccati… Volevo curare Roma, ripulirla, incoraggiare gli investitori…". "Penso ancora alla politica come a un modo di aiutare la gente a vivere meglio, ma -spiega - mi chiedo se non sia invece una ragnatela in cui è impossibile non restare impigliati. Altrimenti, non si capisce perché anche chi ha le migliori intenzioni non risolve i problemi…". Alla fine i contatti tra lei e il Pd, però, rimasero effimeri e non se ne fece nulla anche perché, per la Gerini, sarebbe stato un duro colpo abbandonare il cinema. "Avrei dovuto cambiare vita, mi sarebbero mancati i set, i personaggi, il teatro, tutto quello che è la mia casa", conclude.