Rapina in centro, vucumprà svaligia la cassa con la "tecnica del braccialetto"

Vucumprà senegalese ripulisce la cassa di un noto ristorante romano con la "tecnica del braccialetto". Fermato dalla polizia verrà processato per direttissima e rischia l'espulsione

Rapina in centro, vucumprà svaligia la cassa con la "tecnica del braccialetto"

Le festività natalizie sono iniziate all’insegna della paura per un ristoratore romano della Capitale. Attorno alla mezzanotte di ieri, nel suo locale di via degli Artisti, a due passi dalla scalinata di piazza di Spagna, il signor Paolo stava chiudendo la cassa. Erano rimasti solo lui ed un paio di dipendenti. Ad un certo punto un vucumprà senegalese è piombato nel ristorante con la pretesa di mangiare. “Quando gli abbiamo detto che il locale era chiuso – racconta Paolo – lui si è avvicinato alla cassa e mi ha chiesto di lasciargli qualcosa in cambio di un braccialetto che con un gesto fulmineo mi ha infilato al polso”. Ed è stato proprio in quel momento che, con l’altra mano, lo straniero ha agguantato venti euro dalla cassa e si è dileguato lasciando tutti di sasso.

Ma non è finita qui. Perché dopo qualche minuto è tornato sui suoi passi, ha spintonato il titolare ed i dipendenti e si è avventato nuovamente sulla cassa. Questa volta però è riuscito ad afferrare l’intero incasso. “I ragazzi che lavorano per me – spiega Paolo – hanno cercato di bloccarlo ma lui ha reagito in maniera furibonda, era allucinato dall’alcol, ha iniziato a colpirli con calci e pugni e li ha minacciati di morte gridandogli: Volete morire? Volete morire?”. Dopo qualche secondo di bagarre, l’aggressore, si è dato nuovamente alla fuga. A fermarlo è stato l’intervento degli agenti del Commissariato Trevi Campo Marzio che lo hanno intercettato a piazza Barberini. “Addosso – prosegue Paolo – aveva anche una bottiglia di birra che aveva rubato in un minimarket di zona pochi attimi prima di entrare nel mio ristorante”. Nel suo curriculum c’erano già precedenti di droga e rapina perciò dopo la bravata della scorsa notte verrà processato per direttissima e probabilmente espulso.

Commenti