Scarpe false sequestrate a Roma: 75mila paia provenienti dalla Cina

Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno sequestrato un lotto contenente circa 75mila scarpe contraffatte all'interno di un magazzino in zona Casilina di Roma

Scarpe false sequestrate a Roma: 75mila paia provenienti dalla Cina

I finanzieri in servizio di pattugliamento a Roma hanno scoperto un magazzino contenente circa 75mila paia di scarpe destinate al mercato romano e dell'hinterland laziale

I finanzieri del nucleo di Fiumicino si trovavano in servizio di ronda cittadino quando hanno visto un italiano e un bengalese caricare scatoloni a bordo di un camioncino. Insospettiti hanno deciso di seguire il furgone che li ha condotti all'interno di un grosso magazzino, riferisce il Roma Today, contenente un'immensa quantità di scarpe contraffatte delle più disparate marche dall'Adidas, Saucony e Balenciaga. Alcuni dei brand più in voga di calzature sportive.

Successivamente, una volta aperti gli scatoloni e condotte indagini più approfondite hanno scoperto che le calzature provenivano direttamente dalla Cina e avevano passato i servizi doganali grazie ad alcune coperture adottate atte a non farle sembrare contraffatte. Ad esempio, alle tipiche "tre strisce" del marchio Adidas venivano aggiunte altre linee in modo da coprirne il logo. Linee che venivano in seguito asportate attraverso l'utilizzo di un semplice taglierino. I prodotti erano venduti proprio come gli originali, completi di accessori e lacci che potevano davvero ingannare il compratore.

Il capannone più grande si trovava in zona Prenestina dove davanti c'era anche un grande piazzale che poteva rendere le manovre dei tir più facili, giusto per comprendere la grandezza del mercato che questi prodotti contraffatti si erano ricavati. La stima delle Fiamme Gialle, qualora tutte le calzature fossero state rivendute, si sarebbe aggirata intorno ai 2 milioni di euro.

I due sorpresi a "mercanteggiare" con la merce sono stati immediatamente denunciati all'autorità giudiziaria romana per concorso nei reati di contraffazione e introduzione all'interno del territorio italiano di prodotti falsi e ricettazione.

Commenti