Melanoma cutaneo: come prevenirlo sotto il sole

È arrivato il momento della tanto attesa tintarella. Ecco cosa fare per non andare incontro al rischio del melanoma cutaneo

Melanoma cutaneo: come prevenirlo sotto il sole

Tempo di vacanze, di mare e quindi al via il momento della tintarella ma anche delle precauzioni necessarie per non scottarsi durante l’esposizione al sole. Ma proteggere la pelle vuol dire pure tutelarla dal rischio della comparsa del melanoma cutaneo. E allora che accorgimenti usare? A spiegarlo su IlGiornale.it è il dermatologo Carmelo Sgarito (Asp Agrigento).

Andiamo con ordine. Cos’è il melanoma?

"Il melanoma è un tumore maligno della cute a partenza quasi sempre da un neo che si trasforma nei suoi connotati morfologici, cromatici e di volume".

Che rischi comporta?

"Il melanoma è il più maligno dei tumori e può colpire ogni età. La prognosi è quasi sempre infausta, specie se 'colto' in fase avanzata. Oggi c'è ancora scarsa informazione riguardo un tumore in forte crescita che rimane sottovalutato e poco conosciuto. I giovani non praticano i corretti controlli clinici e si espongono al sole, spesso, in modo assai imprudente".

Chi sono i soggetti più predisposti?

"I soggetti più a rischio sono quelli di colore chiaro (fototipi 2 e 3) ma anche quelli che sono soliti per motivi di lavoro o ludici esporre la pelle al sole".

Che tipo di controlli è necessario eseguire e con quale cadenza?

"Le precauzioni consistono nel tenere sempre sotto osservazione i nei e le loro eventuali modificazioni sospette. Il monitoraggio dei nei viene effettuato almeno una volta all'anno. La prevenzione è oggi l'arma vera per prevenirlo o coglierlo in fase precoce. I nevi considerati potenzialmente a rischio degenerativo vanno rimossi prima che possano trasformarsi. Ecco perché il controllo dermatologico periodico diventa fondamentale".

Come prevenire il melanoma sotto il sole?

"Il melanoma si previene con uno stile di vita corretto. Bisogna non sottoporre la cute al picco delle radiazioni ultraviolette mediante gli schermi solari (protezione, cappellino, occhiali). Le ustioni solari, infatti, rappresentano la principale causa di melanoma anche se risalenti a molti anni addietro".

Quali sono gli orari consigliati per esporsi al sole?

"Al sole bisogna esporsi progressivamente. All'inizio nelle prime ore del mattino, non oltre le 12.00 oppure dopo le 16.00. Pian piano, sempre con le precauzioni dovute, anche nelle altre fasce orarie, salvo eccezioni riguardanti soggetti a rischio (patologie cutanee, fototipi chiari, bambini, familiarità per melanoma)".

Commenti