La Santanché: "Do il voto ai ministri  ma gli italiani ci hanno promosso"

Il sottosegretario: "Non  amo fare la maestrina, preferisco fare squadra. Sicurezza e giustizia  le eccellenze dell'esecutivo"

Sottosegretario Daniela Santanchè, ha già comprato le matite rosse e blu?
«Non amo fare la maestrina, sono una donna di squadra io».
Però le hanno appena assegnato un compito gravoso. Testuale: «monitorare l’attuazione del programma al fine di segnalare ritardi o impedimenti nella realizzazione dello stesso».
«Sono prontissima. Lo faremo perché il governo è e vuole essere trasparente, efficace ed efficiente».
Anticipi qualche voto.
«I voti li danno soltanto i cittadini e mi sembra che si siano già espressi in maniera chiara».
Tutti promossi?
«Alle regionali hanno premiato il governo in elezioni di medio termine. Un caso più unico che raro, anche rapportato a quanto successo all’estero».
Ossia?
«La Merkel in Germania ha preso una batosta nel Nord-Reno Vestfalia, Laender importantissimi. Per non parlare di Sarkozy in Francia».
Parliamone.
«Il suo Ump è praticamente crollato alle scorse elezioni di marzo».
Berlusconi invece ha tenuto?
«Ha stravinto perché la gente ha premiato quanto fatto finora. Un ottimo lavoro con punte di eccellenze».
Vediamo le eccellenze?
«Sicurezza e giustizia. La criminalità diffusa è diminuita: meno furti e meno rapine. E poi la lotta alla mafia».
Torniamo ai voti che non vuole dare?
«No. Torniamo alle cifre che descrivono bene quello che è sotto gli occhi di tutti: a fine 2009 i clandestini sbarcati sono stati 9.500. Il 74% in meno».
Sul lavoro però...
«Anche sul tema lavoro il governo ha fatto tanto. In un periodo di crisi andiamo meglio degli altri».
Quindi voto alto a Tremonti?
«Io l’unico voto che do lo do a Berlusconi: dieci e lode. Basti vedere cos’ha fatto a sostegno dell’euro, chiamando al telefono la cancelliera Merkel, e prima con i rifiuti in Campania e il terremoto in Abruzzo».
E Scajola? Diamo un voto pure a lui?
«Ha fatto un gesto di grande responsabilità: s’è dimesso senza neppure aver ricevuto un avviso di garanzia. Chapeau».
Si farà un sacco di nemici, lo sa?
«Non credo, anzi. I cittadini apprezzeranno».
Ma i ministri molto meno.
«Non è vero perché fino ad oggi hanno fatto bene anche se è difficile comunicarlo come si deve».
E come si fa?
«Io e il ministro Rotondi stiamo studiando una pubblicazione in cui risulti tutto quanto è stato fatto finora, ministero per ministero».
FCr

Commenti