Santoro "deride" Vespa: "Vale un decimo di noi" E non lo lascia intervenire

Il conduttore di <em>Annozero</em>: &quot;Trucchiamo l'Auditel? Guardiamo i dati su internet. Noi siamo a 80mila. Porta a Porta? Diamogli 8mila se no si deprimono&quot;. Vespa: &quot;Il sito è aperto da un mese e non è pubblicizzato&quot;

Roma - La puntura in diretta. E il diritto di replica negato. Le due "prime donne" dei talk show Rai ogni tanto si beccano. Ieri sera è stato Michele Santoro a lanciare una frecciatina a Bruno Vespa, prendendo spunto dagli accessi rispettivi siti internet: "Quello di Annozero vale 80mila, a Porta a Porta diamone 8mila se no si deprimono". Immediata la replica di Vespa, che telefona anche in trasmissione, ma Santoro non lo lascia intervenire. "Parliamo di giovani...". L'anchorman di Rai1 è su tutte le furie e promette la replica dallo studio con i divani bianchi "lunedì sera durante la trasmissione".

L'intervento di Santoro Il conduttore di Annozero parla di dati e numeri. "Libero ha anche scritto che i risultati Auditel di Annozero sono taroccati e che noi abbiamo dei fan in chi fa i dati Auditel, ma avrebbero potuto vedere i dati su Internet dove è difficile il taroccamento. Sta di fatto che i rapporti sono questi: Annozero 80 mila, Report 40mila, Ballarò 38mila e a Porta a porta diamogli 8mila altrimenti si deprimono. Sia chiaro comunque - conclude il conduttore - che il lavoro che svolgono Libero e Il Giornale di controllare trasmissioni come la nostra, non solo è legittimo ma è anche necessario ed è l’anima del pluralismo. Parlare, però, di una manipolazione da parte nostra mi sembra eccessivo".

La risposta di Vespa Santoro si è rifiutato di far intervenire Vespa nella trasmissione in cui sono stati diffusi dati fortemente inesatti sui frequentatori del sito di Porta a Porta aperto in via sperimentale da un mese e pubblicizzato una sola volta nell’ultima settimana. A raccontarlo è lo stesso Bruno Vespa spiegando: "C’è stato offerto di dare una notizia e non ci è sembrata una risposta garbata. Risponderemo - ha detto ancora Vespa - nella trasmissione di Porta a Porta di lunedì prossimo".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.