«Schumi? Peggio per lui Il mio un risultato perfetto»

Montecarlo. «Se la corsa termina mentre la safety car è in pista, la safety car entrerà nella pit lane alla fine dell’ultimo giro e le monoposto arriveranno alla bandiera a scacchi senza sorpassi». L’articolo 40.13 del regolamento sportivo Fia condanna la manovra di Schumi.
Non a caso, Fernando Alonso, senza neppure attendere il verdetto dei giudici giunto tre ore dopo (20 secondi di penalità a carico di Michael finito così fuori dalla top ten a vantaggio di Buemi e la Toro Rosso, decimi, e di Fernando di nuovo sesto, ndr) ha fin da subito detto: «Peggio per lui, lo penalizzeranno... Quanto alla gara, è stata una domenica perfetta, ho ottenuto un risultato nettamente migliore rispetto a quanto potessi sperare e - sornione riguardo ai difficili sorpassi su auto decisamente più lente - sembrava che Di Grassi - uno dei piloti incriminati - si stesse giocando il mondiale».
Tornando al fattaccio, Felipe Massa ha riferito di aver parlato con l’amico Schumi che gli ha detto: «Il sorpasso non era stata una mia iniziativa... Il box mi aveva indicato che era possibile provare a scavalcare con l’ingresso della safety car nella pit-lane». Sarà... Poco dopo (leggere qui sotto), Michael si è preso la totale paternità della manovra.

Commenti