Il «signor Franco» e «faccia da mostro» Repubblica passa al silenzio stampa

Repubblica tradisce i suoi lettori. E dopo averli intrigati al massimo con il mistero del «signor Franco» e di «faccia da mostro», abbandona il filone mafia-spy story-barzelletta che tanto l’aveva appassionata. Ieri, primo giorno dopo articoli su articoli riservati ai due uomini del mistero - lo 007 che per Massimo Ciancimino era l’anello di congiunzione tra mafia e Stato e l’agente segreto che più brutto non si può - per la prima volta si è registrato il silenzio stampa sull’argomento. Neanche una virgola sui due inafferrabili che tanto appassionano i segugi del quotidiano di Ezio Mauro. Certo, lo scivolone di giovedì scorso, con la pubblicazione sul sito internet della falsa foto esclusiva del «signor Franco», non ha giovato in generale alla credibilità della storia. La bufala, pubblicata on line e poi precipitosamente ritirata con tante scuse visto che il presunto «signor Franco» era in realtà un dirigente Bmw, un normale signor Gianni, che mai con mafia, 007 e intrighi ha avuto a che fare, ha dato un colpo alla credibilità dell’impianto. E non è servito a rimediare la figuraccia ripescare «faccia da mostro», l’uomo misterioso presente a tutte le stragi a partire dal 1989 ma mai identificato. Quindi basta. Per ora. Forse.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti