Sorpresa: in Inghilterra le donne ricche superano gli uomini

Il 51% dei britannici con più di 500.000 sterline da investire (quasi 600.000 euro) è di sesso femminile. Gli uomini amano rischiare di più e hanno perso di più con la crisi

Artefici della propria fortuna. E finalmente alla pari o meglio degli uomini proprio in un ambito in cui gli uomini l'hanno sempre fatta da padroni. Il riscatto delle donne passa per il portafogli, almeno in Gran Bretagna. Per la prima volta nel Paese il numero delle donne ricche supera infatti quello degli uomini: secondo una nuova ricerca il 51% dei britannici con più di 500.000 sterline (quasi 600.000 euro) da investire è donna.
Secondo la società di consulenza Mdrc che ha condotto lo studio, l'aumento del numero di donne, rispetto al 49,8% dell'anno scorso e al 47% del 2007, ha delle ragioni legate proprio al genere: le donne non soltanto vivono di più, ma tendono anche a non buttarsi in investimenti rischiosi come invece fanno gli uomini, che avrebbero quindi sofferto di più gli effetti della crisi.
La ricerca si è basata su un campione di 3.800 ricchi cittadini, 800 dei quali contano su un patrimonio di oltre cinque milioni di sterline. Dallo studio è emerso anche che verso la fine della crisi i ricchi del Regno sono diventati più numerosi e individualmente il loro patrimonio è cresciuto. Nel 2009 infatti, il numero di persone con più di 500.000 sterline è aumentato dell'11% arrivando a un totale di 513.000 individui. Il loro patrimonio è cresciuto invece del 13% contro il 16,5% di coloro che invece hanno dai cinque milioni in su.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti