Belen Rodriguez e Stefano De Martino accusati di “rapina aggravata e lesioni”

Colpo di scena nel processo che vede coinvolti Belen e Stefano De Martino per la presunta aggressione ai paparazzi avvenuta a Palmarola nel 2012

Colpo di scena nel processo che vede coinvolti Belen Rodriguez e Stefano De Martino per l’aggressione a due paparazzi avvenuta nel 2012 a Palmarola, nelle isole Ponziane.

In seguito ai nuovi dettagli emersi nel corso delle udienze, la Procura di Latina ha individuato una serie di elementi che farebbero propendere per un’accusa ben più grave. La showgirl argentina e il ballerino, infatti, potrebbero essere chiamati a rispondere di rapina aggravata e lesioni, e non più esercizio arbitrario delle proprie ragioni in relazione alla presunta aggressione a due paparazzi avvenuta otto anni fa. In seguito a queste nuove accuse, De Martino e la Rodriguez rischiano di finire davanti al Tribunale e non al giudice monocratico.

Il colpo di scena c’è stato proprio nel giorno in cui gli avvocati dei fotografi aggrediti avevano intenzione di ritirare la querela in accordo con i legali di Belen e del marito che, a loro volta, volevano revocare la costituzione di parte civile. L’accordo, però, è saltato in seguito alla decisione del giudice Pierluigi Taglienti di inviare gli atti alla Procura che dovrà andare avanti con la richiesta di rinvio a giudizio. Le accuse di rapina aggravata e lesioni, infatti, prevedono un iter diverso da quello seguito fino a questo momento: sarà, quindi, fissata l'udienza preliminare ed eventualmente si arriverà a un nuovo processo davanti al collegio penale che si occupa del tipo di reato ipotizzato.

L’intervento da parte dei legali della Rodriguez e De Martino, che si sono opposti e hanno chiesto di essere messi al corrente dei fatti di cui il Pubblico Ministero ha parlato formulando il nuovo capo d'imputazione, è stato pressoché inutile. Ora Belen e Stefano rischiano di rispondere del reato di rapina aggrava e lesioni per quanto accaduto a Palmarola nel 2012, mentre la possibilità di una imminente prescrizione svanisce dato che per questo genere di reato i tempi di allungano in maniera notevole.

Secondo la ricostruzione dei fatti, la lite con i paparazzi scattò quando la showgirl e il marito furono fotografati a bordo di uno yacht a largo dell’isola pontina. Il fotografo, raggiunto a Palmarola, sarebbe stato aggredito e privato della macchina fotografica, che gli sarebbe stata restituita a Ponza, mentre le schede con le immagini pare siano state gettate in mare.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.