Madame elogia gli uomini, le femministe (integraliste) la massacrano

L'elogio agli uomini ha messo Madame al centro della polemica: accusata di aver offeso le donne, la cantante ha zittito il femminismo radicale

Madame elogia gli uomini, le femministe (integraliste) la massacrano

Nel mirabolante mondo dei social è un attimo passare da paladina a nemica. Lo sa bene Madame, la cantante gender fluid che si è presentata come outsider a Sanremo. Sconosciuta al grande pubblico, sul palco del teatro Ariston ha ampliato la sua platea, diventando una portabandiera della gioventù di oggi. Non ha ancora vent'anni, ha ancora molto da imparare, come dismostra la polemica sui fan di qualche settimana fa, ma rivendica la sua voglia di espressione libera, senza barriere e senza sovrastrutture. Il suo modo di essere e di porsi l'ha resa quasi un simbolo delle nuove generazioni che rifiutano le etichette di genere, si battono per l'inclusione e contro le discriminazioni, sensibili ai temi sociali.

Ma i social sono strani, perché difendono la libertà solo quando questa asseconda le inclinazioni del pensiero unico vigente da quelle parti. Un concetto molto arbitrario di libertà con il quale si sta scontrando in queste ore la stessa Madame, messa alla gogna per aver scritto un elogio agli uomini. Nulla di sconvolgente, anzi. La giovanissima ha dedicato quasi una lettera d'amore al genere maschile, che però è stata fortemente criticata dalle integerrime femministe dure e pure, per le quali forse gli uomini dovrebbero estinguersi alla stregua dei dinosauri, chi lo sa. Nelle sue storie di Instagram, qualche giorno Madame ha scritto: "Farò un elogio degli uomini per ringraziarli della loro bellezza, della loro fragilità, della loro forza, del loro amore. Ovviamente ce l'ho già, 'farò' inteso come in futuro sarà di tutti". Quindi la cantante ha proseguito: "Purtroppo involontariamente possiamo maturare una sorta di timore per gli uomini. Il terrore, a volte, dei loro occhi, dei loro pensieri. Ma far di tutta l’erba un fascio è sempre stato lo sport dei superficiali. Gli uomini sono bellissimi. Viva gli uomini, viva i loro corpi, viva le loro anime".

Mai l'avesse fatto. L'orda femminista integralista, ma anche quella delle bandierine rainbow, si è scagliata contro Madame, soprattutto per il passaggio sul timore per gli uomini maturato involontariamente. L'hanno accusata di non essere femminista, di offendere le donne vittime di violenza e di aver fatto un elogio eccessivo all'universo maschile. Ma Madame è libera e, anche davanti al dito puntato di chi fino a pochi giorni fa ne faceva un simbolo, risponde senza remore: "Il problema di voi amici polemici è che non sapete parlare, ma nemmeno pensare alle cose, ai fatti, alle persone belle e positive che la vita vi mette davanti. Vi concentrate sul sesso, sull'orientamento, sulla provenienza... Non riuscite mai a parlare delle persone!".

Quindi, ha ammutolito il branco degli integralisti: "Ma voi giurati, sapete che il femminismo è la parità dei sessi? Che se non rispettate un uomo siete anti-femministi voi? Sapete che io sono una donna libera e posso elogiare un uomo bellissimo? Se volete sentirmi parlare di una donna perché è più safe alle vostre orecchie, c'è 'Marea', il mio ultimo singolo, 'Voce', 'Nuda' e tanto altro".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti