Bruna Marquezine, ex di Neymar, si allea con gli Antifà: "Femminista Antifascista"

Bruna Marquezine è una delle modelle più famose del mondo e pochi giorni fa ha deciso di schierarsi apertamente con gli Antifascisti, in piena polemica con Donald Trump e Jair Bolsonaro

Bruna Marquezine, ex di Neymar, si allea con gli Antifà: "Femminista Antifascista"

La morte di George Floyd ha scatenato l'onda lunga delle rivolte in tutto il mondo. Non sempre le proteste e le manifestazioni sono direttamente collegate all'uccisione dell'uomo da parte della polizia. In molti casi questo episodio viene politicamente strumentalizzato per fini politici, associando il razzismo, condannato bi-partisan, alla destra. Da un movimento di rivolta in nome della giustizia per George Floyd si è passati a vere e proprie scene di guerriglia civile con l'assalto alle attività commerciali, passando per la vandalizzazione dei monumenti. In America, molte delle proteste sono state organizzate da Antifà, movimento antifascista della sinistra radicale, che ha fomentato l'opinione pubblica. Gli attivisti Antifà si contraddistinguono per l'uso della violenza per combattere quello che, secondo la loro interpretazione, è sbagliato e va contro il loro pensiero. Il movimento Antifà ha ampia diffusione e ha simpatizzanti insospettabili, come la modella Bruna Marquezine.

La bellissima Bruna è una modella di fama mondiale, volto di Intimissimi ed ex fidanzata del campione Neymar. È una delle donne più desiderate del mondo e il suo profilo Instagram conta quasi 40milioni di seguaci. Il suo profilo è ricco di foto patinate e di video realizzati dalla modella durate i set fotografici, uno streaming fashion come tanti se ne trovano sui social. Eppure, qualche giorno fa, Bruna Marquezine ha stupito tutti condividendo una foto diversa dal solito. Non il solito post contro il razzismo, una presa di posizione condivisibile universalmente e pubblicata, sotto varie forme, dai volti noti di tutto il mondo. La modella ha palesato il suo schieramento politico, inserendo nel suo profilo un post inneggiante agli Antifascisti.

Il post di Bruna Marquezine arriva dopo il tweet di Donald Trump, che tramite Twitter ha annunciato l'intenzione di considerare fuori legge gli Antifa, classificandoli come organizzazione terroristica. Un pensiero che il Presidente aveva già espresso un anno fa, ben prima dei moti americani in difesa di George Floyd. È stata una presa di posizione netta quella del Presidente degli Stati Uniti, che ha fatto seguito alle esternazioni di Mike Pompeo e di Robert O' Brian, consigliere per la sicurezza nazionale. Secondo loro, i movimenti violenti di protesta in suolo americano sono stati fomentati dagli Antifà. Sulla scia di Trump, anche Bolsonaro ha espresso la medesima opinione e questo ha scatenato un'altra onda di proteste in Brasile, dove la situazione per il Covid-19 è drammatica.

Bruna Marquezine ha scelto di schierarsi apertamente contro il suo presidente e contro Trump, con un post nel quale si associa pubblicamente agli Antifascisti brasiliani. "Brasiliana Antifascista", "Artista Antifascista", "Femminista Antifascista", "Donna Antifascista", sono le quattro slide del post pubblicate dalla modella, che non ha aggiunto nessun commento ulteriore. Il post ha quasi raggiunto i 300mila like e sono molti i volti noti brasiliani ad aver commentato positivamente la presa di posizione della modella.

Commenti