Stati Uniti nel caos, ancora rivolte per morte George Flyod

Un'altra notte difficile negli Stati Uniti, dove in almeno 25 città è stato dichiarato lo stato di emergenza ed è intervenuta la guardia nazionale. Fino ad ora sono 1400 le persone arrestate per i tumulti, 13 gli agenti di polizia rimasti feriti e 3 i morti in totale

Si è ormai abbattuta un'implacabile bufera sugli Stati Uniti d'America. Per il quinto giorno consecutivo, infatti, lungo le strade di numerose città si sono registrati contestazioni e violenti scontri fra le forze dell'ordine e gruppi di manifestanti scesi a protestare a causa della morte del 46enne afroamericano George Flyod.

Che l'evento avrebbe portato gravissime conseguenze era stato evidente fin dai primi istanti succeduti al decesso dell'uomo. Fermato da quattro poliziotti la sera dello scorso 25 maggio in una strada di Minneapolis, la Chicago Avenue South, Flyod era stato atterrato dagli agenti, sicuri che si trovasse in uno stato di alterazione psicofisica per l'assunzione di sostanze stupefacenti. Con il ginocchio di uno dei poliziotti premuto sul collo, il 46enne aveva inutilmente tentato di liberarsi, implorando gli uomini in divisa di spostarsi e permettergli di respirare. A nulla, tuttavia, erano servite le sue suppliche. Flyod è deceduto durante le fasi di arresto, secondo l'opinione di molti proprio a causa dell'asfissia.

Le prime tensioni si erano registrate proprio dinanzi agli uffici del Minneapolis Police Department, con una folla inferocita riunitasi per manifestare contro la violenza mostrata dagli agenti. Nonostante il licenziamento immediato dei 4 poliziotti, il malcontento generale non si è tuttavia placato, ed in questi giorni è letteralmente esploso.

La scena di un agente bianco che si accanisce su un uomo di colore disarmato ha scatenato una reazione di proporzioni colossali, soprattutto nella comunità afroamerica, che ha visto riaprirsi vecchie e mai sanate ferite.

Dai cartelli provocatori “Black Lives Matter”, “I can’t breathe” e “Hands up, don’t shoot!” si è presto passati ai disordini veri e propri, che hanno interessato non solo Minneapolis ma numerose città degli Stati Uniti, tanto da costringere a blindare la stessa Casa Bianca.

Sarebbero almeno 30 le città in rivoltà, perché di rivolta si tratta. Sono stati incendiati cassonetti, edifici e diverse auto appartenenti alla polizia; vetrine di negozi sono andate in frantumi, ed in alcune zone sono state erette delle barricate. Non in tutte le località si sono registrati scontri particolarmente violenti, ma la gravità della situazione ha costretto le autorità a proclamare il coprifuoco in almeno 25 città, fra cui Philadelphia, Atlanta e Los Angeles. In alcuni casi la furia dei manifestanti ha portato alla mobilitazione della guardia nazionale.

Secondo quanto riportato dalla Cnn, la scorsa notte ben 13 agenti di polizia sono rimasti feriti nel tentivo di contenere le proteste. Ad Indianapolis si è verificata una sparatoria, ed una persona ha perso la vita. Un morto ad Oakland, dove è stato ucciso un agente di sicurezza federale. Ed una vittima anche a Detroit, vale a dire un giovane di 19 anni, crivellato dai proiettili esplosi contro la folla da un'auto in corsa. Fino ad ora sono circa 1400 le persone in stato di arresto, e si sono registrati disordini persino dinanzi alla Casa Bianca. Nonostante gli sforzi della polizia, le proteste non si sono in alcun modo placate. Pare che anche il Pentagono abbia messo a disposizione delle forze armate.

Una crisi di proporzioni colossali negli Stati Uniti, già impegnati a gestire l'emergenza sanitaria scatenata dal Coronavirus.

A manifestare insieme agli afroamericani moltissimi bianchi, che si sono uniti al movimento; la comunità Amish, ad esempio, ha fatto sapere di essere dalla parte dei contestatori.

Notizie sono arrivate anche questa mattina, dopo l'ennesima notte di proteste. Il dipartimento di polizia di Ferguson (Missouri) è stato preso di mira e danneggiato, tanto da costringere tutto il personale ad evacuare. Molti negozi sono stati chiusi, fra i quali “Target”, che ha temporaneamente serrato ben 175 punti vendita. A Jacksonville (Florida), un agente è stato "pugnalato o ferito al collo” e si trova ricoverato in ospedale, come riferito dallo sceriffo Mike Williams nel corso di una conferenza stampa.

A commentare la situazione degli Stati Uniti il candidato democratico Joe Biden.“Protestare tale brutalità è giusto e necessario", ha dichiarato, come riportato dalla Cnn. “Ma bruciare le comunità e distruggere inutilmente non lo è. La violenza che mette in pericolo la vita non lo è. La violenza che distrugge e chiude le attività che servono la comunità non lo è”, ha aggiunto.

Pugno duro da parte del presidente Donald Trump, preoccupato per la sicurezza dei cittadini. Secondo il capo dello Stato e lo stesso governatore del Minnesota, nascosti fra i manifestanti ci sarebbero degli infiltrati. Soggetti che starebbero fomentando la rabbia dei protestanti, servendosene per scatenare il caos negli Stati Uniti in vista delle prossime elezioni.

"Gli Stati Uniti designeranno Antifa come organizzazione terroristica", lo scrive su Twitter il presidente Usa Donald Trump, che si è già espresso contro il movimento dell'estrema sinistra per le violenze nelle proteste per la morte di George Floyd. Antifa negli Stati Uniti è un movimento attivista politico militante, di sinistra, antifascista, comprende gruppi di attivisti autonomi che mirano a raggiungere i loro obiettivi politici con l'azione diretta piuttosto che le riforme politiche.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

steacanessa

Dom, 31/05/2020 - 12:33

Per i delinquenti ogni occasione è buona.

nopolcorrect

Dom, 31/05/2020 - 13:21

Bellissima la multiculturalita! Evviva!

Klotz1960

Dom, 31/05/2020 - 13:32

Resta il fatto che i Neri sono il 12% della popolazione Usa e commettono il 55% dei reati.

lorenzovan

Dom, 31/05/2020 - 13:35

steacanessa...specialmente quelli della stampa che vorrebbero informare sopra le brutalita' del sistema fascio repubblicano...non sono solo i regimi arabi che imprigionano i giornalisti....vogliono spaventarli e tacitarli...

lorenzovan

Dom, 31/05/2020 - 13:37

nopolcorrect..piaccia o non piaccia...la multiculturalita' esiste da sempre..nel rinascimento a Genova e Venezia d'era una buona parte della popolazione residente di origine africana o araba...

Savoiardo

Dom, 31/05/2020 - 13:46

La soluzione realistica e' riportare i Neri in Africa. Ma non vogliono ritornare. Stanno troppo bene in America.

Ritratto di Smax

Smax

Dom, 31/05/2020 - 14:03

Questo sarà il futuro dell’italia.

shinigami

Dom, 31/05/2020 - 14:31

Savoiardo gia che ci siamo mandiamo via anche i quei 7 milioni di italo americani

Albius50

Dom, 31/05/2020 - 15:13

Di questa incresciosa situazione creata ad arte x far fuori il PRESIDENTE TRUMP, c'è un particolare molto importante quello che cittadini USA senza dignità si sentono AFROAMERICANI, ovvero LORO SI COMPORTANO DA RAZZISTI perché mettono davanti il colore della loro pelle.

Ritratto di faman

faman

Dom, 31/05/2020 - 15:24

i post sono pochi (fortunatamente)......ma trasudano miope razzismo

Malacappa

Dom, 31/05/2020 - 15:26

Mi piacerebbe conoscere la fedina penale del tal boyd sicuramente non era un santo steacanessa 12:33 concordo

Mangia_Mangia

Dom, 31/05/2020 - 15:40

Antifa= Obama, Soros e il PD americano.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 31/05/2020 - 15:50

@faman- Miope razzismo? Mi sai dire perché, se la polizia uccide un bianco, non succedono queste cose...spiegamelo!

mozzafiato

Dom, 31/05/2020 - 15:56

anche se in Italia non si dice, al jazeera english in suo servizio di ieri sera ha rivelato che Boyd era stato arrestato perchè sorpreso a spacciare banconote false all'interno di un centro commerciale. Non era quindi la reincarnazione di S. Francesco. Inoltre sempre secondo il medesimo servizio, la bonanima non è morto in seguito a soffocamento ne in seguito alle percosse ricevute. Vogliamo dire anche questo ?

tormalinaner

Dom, 31/05/2020 - 15:57

Caro Faman la realtà sull'immigrazione va oltre il razzismo e ci vede benissimo, povertà per tutti e guerriglie urbane. Guarda cosa succede in francia che la polizia non può più entrare nelle banlieu islamiche.

FrateCipolla

Dom, 31/05/2020 - 16:32

Volete un società multirazziale ?? Tutti felici, in pace e in agiatezza generalizzata ?? Bene sognate l'utopia della sinistra mondialista! Pensiamo al futuro dei nostri figli e nipoti che è meglio

alox

Dom, 31/05/2020 - 16:44

@Smax perche' l'Italia ha un futuro? Ma sia quanti Italiani vorrebbero oggi andare in USA (oltre a UK, AU, NZ, etc) se questi Paesi li lasciassero? @Shingami e I 30 o 40 milioni di Ispanici e i Cinesi? Gli altri Asiatici?...

ziobeppe1951

Dom, 31/05/2020 - 16:57

Faman...quando in Italia è stata sgozzata la povera Pamela, non ho visto tutto sto casino da parte dei bianchi...nè te..femministe ...kompagni ...manifestare per solidarietà verso la povera vittima..come mai?

giovanni951

Dom, 31/05/2020 - 17:03

mi sembra ohe ora si vada oltre una legittima protesta....comprensibile che brucino un’auto della polizia ma non che incendino mezza cittá.

FrateCipolla

Dom, 31/05/2020 - 17:07

Ma quando la polizia in USA uccide un bianco, è mai successa una cosa simile ? Giustissimo capire le circostanze e scoprire la vera verità...ma una piccola riflessione no ?

gpascucci

Dom, 31/05/2020 - 17:22

La polizia americana, notoriamente, non va tanto per il sottile. Ma l'agente colpevole è stato arrestato, sarà processato e, probabilmente, condannato. Quindi che senso ha la protesta? Sarebbe comprensibile, entro certi limiti, peraltro ampiamente superati, se qualcuno avesse coperto il poliziotto, ma così non è, quindi la protesta non ha alcun senso, se non la strumentalizzazione politica.

albero_a_cammes

Dom, 31/05/2020 - 17:43

"Secondo il capo dello Stato e lo stesso governatore del Minnesota, nascosti fra i manifestanti ci sarebbero degli infiltrati. Soggetti che starebbero fomentando la rabbia dei protestanti, servendosene per scatenare il caos negli Stati Uniti in vista delle prossime elezioni." Non mi dire... i fratelli bianchi, rossi dentro?

Ritratto di faman

faman

Dom, 31/05/2020 - 18:21

tormalinaner-Dom, 31/05/2020 - 15:57: si sta parlando degli Stati Uniti, dove i neri sono stati portati a forza come schiavi e dopo secoli sono, in maggioranza, cittadini americani di seconda o terza categoria. L'America è la loro patria di diritto. Quella degli immigrati in Europa è tutta un'altra storia.

Ritratto di faman

faman

Dom, 31/05/2020 - 18:26

tomari-Dom, 31/05/2020 - 15:50: è più raro che sia un bianco a subire un comportamento simile, comunque condannabile, ma non ti viene da pensare che i bianchi, pure deprecando l'avvenimento non si sentono discrimati? ed in effetti non lo sono, pertanto non scendono per le strade a protestare, mentre i neri si sentono, e lo sono, discriminati? Sicuramente non è un comportamento giustificabile, ma comprensibile si. Ma forse pensi che succede perchè i bianchi sono buoni, mentre i neri sono brutti e cattivi.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Lun, 01/06/2020 - 14:26

α - METTIAMO FINE AL RAZZISMO… DA UN ARTICOLO DI LA REPUBBLICA - Morte Floyd, la solidarietà dello sceriffo di Flint che si unisce ai manifestanti: "Qui per darvi voce" Gli agenti si sono inginocchiati anche in altre parti degli Stati Uniti, nella contea di Miami Dade in Florida o Santa Cruz in California, a Washington (nella foto) e a New York. Dopo essersi liberato del casco e del manganello, Christopher Swanson ha preso parte alla protesta: "Andiamo là fuori per aiutare le persone, non per fare queste cose". Durante il fine settimana diversi agenti in varie città si sono uniti ai manifestanti marciando insieme a loro e, in diversi casi, inginocchiandosi. UNA SOLA TERRA UNA SOLA UMANITÀ. - ω

Scirocco

Lun, 01/06/2020 - 15:08

Premesso che il poliziotto non doveva assolutamente comportarsi come ha fatto nelle immagini, ma questo signor George Floyd cosa ha fatto per essere bloccato in una maniera così forte? Sinceramente non ho capito cosa stava facendo George Floyd, ma so che se io domattina esco di casa per andare al lavoro o a fare un giro, non è che un poliziotto mi sale addosso e mi spiaccica la testa per terra senza motivo.

Ritratto di faman

faman

Lun, 01/06/2020 - 15:42

ziobeppe1951-Dom, 31/05/2020 - 16:57: ma che cavolo di paragone è? di quella povera ragazza se ne è discusso a volontà nel giusto contesto. Bisogna fare le acrobazie mentali per paragonarla a questo evento

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 01/06/2020 - 16:22

Bisogna privare qualcuno della cittadinanza USA e liberarlo a sud del muro.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Lun, 01/06/2020 - 18:49

@Scirocco... lei è bianco o nero? È orientale? Latino? Sudamericano? Come si veste? In giacca e cravatta? Oppure casual? Ha i capelli tagliati corti senza alcuna stravaganza o lunghi o ha i Dreadlocks, vive in un quartiere chic, di periferia, malfamato, porta un turbante? La barba? Porta magliette che la possono identificare o connotare politicamente, che posti frequenta o anche per caso si trova ad attraversare posti/zone "pericolose"... È un artista? Io sono cresciuta in un quartiere malfamato… era sufficiente viverci… "avventurarsi" fuori da esso per essere fermati e non sempre gentilmente… ed eravamo bianchi o biancoolivastri… fossimo stati neri/e temo sarebbe stato peggio… pregiudizi l'anticamera della xenofobia del razzismo e poi anche di episodi come quello capitato al signor Floyd.

Scirocco

Mar, 02/06/2020 - 15:14

@Demetra - Cara signora indipendentemente da quello che io posso essere, per tutta la vita mi sono sempre comportato bene cercando di passare fra una goccia e l'altra e facendomi gli affari miei, quindi non ho mai avuto il benché minimo problema. Basta fare come me e si rimane in vita a lungo.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mer, 03/06/2020 - 10:17

@Scirocco … eppure anche la grande letteratura (Maestra di Vita) dovrebbe averle insegnato qualcosa… Renzo Tramaglino (protagonista dei Promessi Sposi) che conduceva e altro non voleva che condurre una vita tranquilla, cade vittima di un Prepotente e poi di altri… da innocente precipita (innocente) nelle grinfie di un poliziotto… ma se invece vogliamo stare alla cronaca di qualche anno fa… le ricordo la UNO BIANCA… Cucchi, Aldrovandi, Gabriele Sandri, Stefano Frapporti, Amadou Bailo Diallo (somigliava a un ricercato), ecc. Ora se lei vuole controbattere con un elenco delle vittime subite dalle Forze dell'Ordine vittime di criminali comuni, camorra, mafia, ndrangheta ecc o di parti politiche… non perda tempo… l'elenco è DOLOROSAMENTE lungo, questo non toglie che le FF.OO. nello svolgere il loro lavoro commettano degli errori, eccessi e a volte crimini di cui anche lei può cadere vittima anche se è un "santo".