Cultura e Spettacoli

Claudia Gerini: "Sogno un figlio a 48 anni"

Legata dal giugno scorso a un imprenditore romano, l'attrice non esclude né un nuovo figlio né il matrimonio e conferma i pettegolezzi girati per anni su una sua relazione, finora mai confermata, con l'attore e regista Carlo Verdone

Claudia Gerini: "Sogno un figlio a 48 anni"

Durante un’intervista concessa al magazine Oggi Claudia Gerini ha fatto il punto sulla sua attuale situazione sentimentale, felice di star vivendo una relazione che finalmente l’appaga in tutto, anche se un sogno nel cassetto c’è ed è quello di diventare nuovamente mamma. Legata dal giugno scorso all’imprenditore romano Simon Clementi, l’attrice 48enne ha rivelato di desiderare un figlio a coronamento della loro storia d’amore.

L’attrice è già madre di due femminucce: Rosa, 15anni, avuta dall’ex marito Alessandro Enginoli, e Linda, 10 anni, avuta dal frontman dei Tiromancino, Federico Zampaglione, con cui ha avuto una lunga e intensa relazione, chiusasi "dopo 12 anni di amore totale in cui siamo cresciuti in direzioni diverse. Però la nostra – ha voluto sottolineare l’attrice romana - è stata una separazione dolce". Nessuno strascico né rancore, quindi, solo la consapevolezza adesso di dover condividere la genitorialità della figlia concepita insieme. Ma dopo due femmine, la Gerini pare desiderare un bel maschietto e l’età non la spaventa, anche se ammette che potrebbe essere un ostacolo.

"Un altro figlio? Forse sono fuori tempo massimo – ha dichiarato l’attrice - ma mi piacerebbe tantissimo! Sono un grande talento nell’allevare bimbi. Simon lo sa, è stato avvertito. Adorerei avere un maschietto". Il compagno è un uomo molto presente nella vita della Gerini che di lui si dichiara molto innamorata, anche per via del carattere dolce e premuroso che dimostra non solo nei suoi confronti, ma anche verso le sue due figlie. "Simon – ha raccontato la Gerini - è un papà molto attento. Questo suo lato ‘accudente’ mi ha colpito. L’ho presentato alle mie figlie ed è andata bene". Quanto al matrimonio, per il momento la Gerini non sembra pensare ai fiori d’arancio, anche se trova romantica l’idea.

"Sposarsi? Ora non è il caso, ma in futuro perché no? Io ce l’ho il divorzio". Clementi, quindi, è avvertito. Figlio maschio e matrimonio: Claudia Gerini dall’uomo che ama vuole davvero tutto. Quanto agli amori del suo passato, nell’intervista rilasciata al magazine, ha finalmente ammesso la sua liason con il regista Carlo Verdone che la volle protagonista del film "Sono pazzo di Iris Blond" del 1996. All’epoca in molti nell’ambiente sussurravano che tra i due ci fosse stata più di una semplice collaborazione professionale, ma i due protagonisti hanno sempre nicchiato in proposito.

"Ci sono stati due anni in cui abbiamo praticamente convissuto. Siamo stati amici, confidenti, poi abbiamo avuto questo crush, questa cotta reciproca, ma eravamo troppo diversi", ha raccontato la Gerini, aggiungendo che nel loro caso la differenza d’età e anche di indole, lei più vivace e lui più riservato, hanno messo fine a quella che poteva trasformarsi in una relazione più seria e lunga. "Al tempo lui aveva un’età in cui voleva stare tranquillo, non gli piaceva uscire. Io avevo 25 anni, ero un fuoco d’artificio!", ha spiegato la Gerini, confermando così tutti i rumors finora circolati sulla storia tra lei e Carlo Verdone di cui, ha aggiunto, di essere rimasta grande amica.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti